Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS

Napoli, terapie per Petagna. Rrahmani: “Serve la testa giusta”

NAPLES, ITALY - DECEMBER 23:  Andrea Petagna of Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio Diego Armando Maradona on December 23, 2020 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Le ultime sul fronte partenopeo in vista della partita di domenica contro il Torino di Ivan Juric

Redazione Toro News

Rrahmani, Osimhen e Zielinski sono rientrati dagli impegni con le rispettive Nazionali. I tre giocatori si sono uniti al resto della squadra nella seduta di allenamento mattutina - giovedì 14 ottobre - all'SSC Napoli Konami Training Center. Per quanto riguarda l'infermeria azzurra, spunta un nuovo problema: Petagna si è sottoposto alle terapie in seguito a una contrattura al muscolo adduttore lungo di sinistra accusata al termine dell'allenamento di ieri. Metà lavoro in gruppo e metà personalizzato, invece, per Lobotka. Mentre proseguono con le terapie Malcuit e Ounas, quest'ultimo ha svolto anche un programma personalizzato in palestra. In vista della partita di domenica 17 ottobre contro il Torino di Ivan Juric, la squadra campana ha iniziato la sessione odierna con attivazione ed esercitazione tattica, per poi proseguire con una partita a campo ridotto.

 FLORENCE, ITALY - OCTOBER 03: Luciano Spalletti manager of SSC Napoli gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina v SSC Napoli at Stadio Artemio Franchi on October 3, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Amir Kadri Rrahmani ha parlato a Radio Goal dell'attuale situazione della formazione partenopea: "Essere in vetta a Napoli è bellissimo, ma le cose possono cambiare facilmente... è troppo presto e il campionato è lungo e difficile. In campionato tutte le gare sono difficili, specialmente dopo la sosta. Ma tutti sono pronti a dare il massimo". Il giocatore azzurro prosegue parlando del suo ex allenatore a Verona, adesso tecnico del Torino: "Le squadre di Juric sono difficili da affrontare. Giocano tutto il campo uno contro uno e sarà una partita difficile. Serve la testa giusta". Rrahmani conclude facendo un passo indietro fino al pareggio che è costato la Champions: "Il passato è passato e non si può cambiare più. Noi dobbiamo pensare a continuare a fare bene tutti insieme. Non c'è mai un singolo che gioca bene, ma è la squadra che merita".

tutte le notizie di