Under 21, Italia-Austria: Parigini, l’azzurro per ritrovare il campo

Under 21, Italia-Austria: Parigini, l’azzurro per ritrovare il campo

Nazionali / Gli Azzurrini sono pronti a tornare in campo al Nereo Rocco di Trieste in amichevole: il giocatore granata dovrebbe partire titolare

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il tempo della pausa Nazionali è definitivamente arrivato, e i giocatori del Torino convocati dalle rispettive selezioni cominciano a giocare in palcoscenici internazionali. Se ieri è stato il turno di Sasa Lukic, oggi è quello di Vittorio Parigini, arruolato come sempre dal ct Di Biagio nell’Under 21 italiana. Gli Azzurrini scenderanno in campo quest’oggi alle ore 18:30 al “Rocco” di Trieste, e sfideranno in un match amichevole l’Austria in un test che sarà una delle ultime prove generali prima dell’attesissimo Europeo di categoria, che si giocherà a giugno proprio in Italia.

Germania-Serbia 1-1: Lukic fermato da Ter Stegen

CON CUTRONE E ORSOLINI – Risulta molto probabile che Parigini possa partire titolare quest’oggi: è uno dei giocatori chiave di questo biennio e ha realizzato tre reti nelle ultime cinque partite disputate con la maglia azzurra. L’attaccante esterno deve approfittare di questa partita per ritrovare il feeling con il campo: un po’ per le scelte tecniche di Mazzarri, un po’ per un infortunio agli addominali che lo ha ostacolato nelle ultime settimane ma dal quale ha ora recuperato (come ha raccontato a Toro News l’agente Beppe Galli), Vittorio ha giocato solo 12 minuti nelle ultime 8 partite di campionato col Torino. Starà a lui dunque sfruttare questa vetrina per mandare messaggi al tecnico granata: a inizio settembre ce la fece, inducendo Mazzarri a farlo esordire in A con il Torino sul campo dell’Udinese dopo aver ben figurato con l’Under 21.

Italy U21 v England U21 - International Friendly

ITALIA – Questo match per gli Azzurrini sarà molto importante, come banco di prova prima dell’inizio dell’Europeo di categoria che avverrà tra circa tre mesi: anche questo evento sarà per Parigini una chance per dimostrare di essere cresciuto, maturato pronto per giocarsi un posto da titolare in squadre importanti come lo è il Toro. Nel 4-3-3 di Di Biagio, dovrebbe giocare come attaccante sinistro; i compagni di reparto dovrebbero essere quell’Orsolini che proprio sabato scorso ha fatto male al Toro con la maglia del Bologna e quel Cutrone che è sempre chiacchierato in chiave Toro per il prossimo mercato. Sarà dunque interessante capire come reagirà la squadra Azzurra in questa partita, che servirà per oliare i meccanismi di un gruppo che non si vede da molto tempo.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Per Parigini vale lo stesso discorso di Berenguer. È un attaccante esterno e non un terzino. Nel 3-5-2 non è valorizzato. Dovrebbe studiare da seconda punta come sta facendo Iago con alterne fortune.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13797744 - 4 mesi fa

    Con la maglia dei gobbi pur nn giocando sarebbe già in quella maggiore . Mancinisissignora docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 4 mesi fa

    Mi riferivo ovviamente al commento di user ..712.
    A “Cecio” rispondo che io voglio credere in risultati soddisfacenti ottenuti anche con il maggior numero possibile di giovani del vivaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13973712 - 4 mesi fa

    anch’io spero che Mazzarri finalmente apra gli occhi e gli dia qualche chance. però qui faccio una colpa alla società che dovrebbe pretendere da Mazzarri la valorizzazione dei giovani cresciuti nella primavera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 4 mesi fa

      Ovviamente anche io spero che Parigini giochi in nazionale e abbia un ruolo importante in questo finale di campionato, ma devo ricordarvi che quest’anno (ad un certo punto) a Parigini sono stati concessi degli spazi che lui inizialmente ha ben sfruttato.
      Però successivamente in altre occasioni ha offerto prove incolori (se non ricordo male è stato schierato titolare un paio di volte) e nel frattempo è rientrato Ansaldi che giustamente gli ha tolto spazio.
      Insomma non è che Parigini fino ad ora abbia offerto prove ultra-convincenti, quindi non si può più di tanto imputare qualche colpa a Mazzarri per non averlo utilizzato, per di più se di pensa che gli altri hanno fatto bene in questo periodo (escluso sabato scorso ovviamente).
      La società non può imporre al mister di utilizzare per forza i giovani provenienti dal vivaio a meno che si cambino gli obbiettivi e quindi si decida di fare una stagione anonima dal punto di vista dei risultati facendo però crescere i propri giovani…insomma non credo si possano avere entrambe le cose: risultati e giovani valorizzati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 4 mesi fa

      D’accordissimissimo!
      Se solo lo meritano, avvaliamoci delle prestazioni dei nostri giovani ex-Primavera, e diamo loro la precedenza x entrare in squadra e giocare.
      Sarò nostalgica, o romantica, ma per me un “Cuore Granata” è, e dà, qualcosa in più!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 4 mesi fa

    Non posso che sperare che Parigini giochi, faccia bene, e ritorni più forte e sicuro che mai.
    Speriamo che Mazzarri se ne accorga!
    In bocca al lupo al nostro giovane torinese torinista: io tifo sconfinatamente per lui (ma questo lo sapete già!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy