Torino, Bonazzoli non sfonda: l’impegno c’è, ma manca ancora il gol

Focus on / Contro il Lecce una prova di grande furore agonistico, ma qualche limite sotto porta c’è ancora. E contro la Lazio va verso un’altra panchina

di Nicolò Muggianu

Procede con qualche piccolo intoppo il processo di inserimento di Federico Bonazzoli al Torino. Dopo un esordio quasi obbligato e piuttosto incolore contro il Cagliari, l’attaccante ex Sampdoria ha avuto un’altra chance dal 1′ nel match disputato dai granata mercoledì scorso in Coppa Italia contro il Lecce. Una prestazione di grande impegno la sua, ma caratterizzata ancora una volta da qualche errore di troppo in fase di realizzazione.

BONAZZOLI – Non è ancora riuscito a rompere il ghiaccio Federico Bonazzoli, che contro il Lecce ha sostituito capitan Belotti al fianco di Verdi in attacco. Almeno tre le occasioni da gol – tutte nel primo tempo – capitate all’ex Sampdoria contro il Lecce. In almeno due dei tre i casi però, il numero 26 granata ha sbagliato la scelta: prima un pallonetto troppo debole per impensierire Vigorito su assist illuminante di Gojak, poi una conclusione da posizione ravvicinata sparata addosso a un avversario. Insomma c’è ancora tanto da migliorare, anche se – ad onor del vero – c’è anche il suo zampino su due dei tre gol del Torino: è stato suo, infatti, il colpo di testa che ha portato all’angolo da cui è poi scaturito l’1-1 di Lyanco. E, allo stesso modo, è stata sua anche la conclusione finita sul braccio di Lucioni nei tempi supplementari, che ha permesso a Verdi di fare il 2-1 dal dischetto.

OTTIMISMO – Insomma, qualche segnale positivo c’è stato. La grande mole di occasioni create dal numero 27 dà infatti fiducia a Giampaolo, che ben conosce l’importanza del gol per un attaccante come lui. La sensazione è dunque che a Bonazzoli manchi solo questo – il gol – prima di cominciare a sbloccarsi definitivamente. Intanto l’atteggiamento è quello giusto, con l’ex Samp che non è venuto meno alle promesse fatte in conferenza stampa, offrendo una prestazione di grande impegno e grinta. Una buona notizia per i granata, che su Bonazzoli hanno creduto e investito parecchio nel corso dell’ultimo mercato estivo. Anche se, con il ritorno di Belotti, il classe ’97 sembra destinato a tornare in panchina contro la Lazio. Almeno per il momento.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ALELUX777 - 4 settimane fa

    Con quella Faccia da pugile per me bonazzoli può giocare sempre 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cup - 4 settimane fa

    Io non sono mai stato bravo a giudicare un calciatore in sole due gare, a meno che il giocatore in questione fosse un fenomeno. Su un giovane, poi, sto ancora più attento… Premesso che non credo che possa essere paragonabile a Belotti (ma anche questa è una considerazione gratuita), per quanto riguarda il Gallo ricordiamoci che abbiamo dovuto aspettare tutto un girone in cui fece un solo gol, prima di vederlo esplodere definitivamente. Al momento non può comunque essere titolare. Molto meglio Verdi che forse sta ritrovando la fiducia e i numeri non gli mancano. Diciamo che se la gioca con Zaza per il ruolo di terzo attaccante, con buone probabilità di superarlo durante il campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 4 settimane fa

    E mamma mia due (2) partite ha giocato! Redazione non incominciate a rompere le balle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bastone e Carota - 4 settimane fa

    A me ha ricordato il Belotti di belle speranze appena arrivato al Toro, e spero e gli auguro che ne segue le orme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bastone e Carota - 4 settimane fa

      segua

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pacman - 4 settimane fa

    Ecchecc… e dategli tempo!!! Come si fa a giudicare un calciatore dopo una o due partite giocate??? È appena arrivato e già vogliamo bollarlo e mettergli negatività addosso????? Ecchecavolo!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Messere Granata - 4 settimane fa

    Bonazzoli mi ricorda un po’ Martinez, grande mobilità e intraprendenza ma poco costrutto. Ha bisogno di tempo anche lui e sarà giusto concederglielo. Forza ragazzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bastone e Carota - 4 settimane fa

    Non condivido. Bonazzoli avrebbe fatto gol con un pregevole tiro di sx sul palo lontano se il difensore leccese non avesse intercettato il pallone con il braccio, e comunque è merito del suo tiro se il Toro si è portato in vantaggio col rigore. Il ragazzo si è dannato per tutti i 120 minuti, correndo, pressando, mentre Verdi caracollava e rendeva inutile il pressing altrui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Stegiachi - 4 settimane fa

    Mi spiace ma punta mediocre, con zero spirito Toro. Nelle 2 occasioni avute è stato ampiamente uno dei peggiori.
    Mi sa che aveva ragione CAGNI leone in allenamento coniglio in partita. Io avrei tenuto Kone, uno dei pochi ad avere un cambio di passo e capace a saltare l’uomo. Bisogna avere coraggio nel buttare i giovani. Non sminuirli tenendoli in panchina tutto l’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 settimane fa

      Questo si che è un commento lungimirante, ma vergognati va.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogozin - 4 settimane fa

      Tu hai aperto bocca e t’è bastata un’occasione per fare capire di quale pasta sei: porcheria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 4 settimane fa

        Sto stegiachi era uno di quelli che all’inizio insultava anche il Gallo, ci scommetto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy