Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Le voci

Ludergnani: “Vogliamo creare un’identità forte. Bisogna investire in strutture”

Ludergnani: “Vogliamo creare un’identità forte. Bisogna investire in strutture”

Il bilancio del responsabile del settore giovanile dopo i primi 4 mesi al Torino

Luca Bonello

Quattro mesi dopo il suo arrivo a Torino, Ruggero Ludergnani racconta ai microfoni di Torino Channel la sua avventura in granata sino ad ora. Queste le sue parole: "Mi sembra di essere arrivato qui ieri. Ci tengo a ringraziare tutti, mi hanno accolto benissimo e mi permettono di lavorare bene. Sono stati mesi intensi e produttivi. Abbiamo messo basi importanti e c'è un ottimo clima, che ci permette di sviluppare le idee che abbiamo".

Sul convitto, che ha già accolto diversi ragazzi del settore giovanile: "Il Toro ha la necessità di investire in strutture. Il convitto era un obiettivo di cui ho parlato il primo giorno con presidente. Servivano soprattutto persone che stessero vicine ai ragazzi e per questo abbiamo inserito un tutor nuovo, un direttore nuovo, un team manager nuovo, un dottore ed uno psicologo. Vogliamo solo persone attente ai ragazzi".

Sul ruolo di Antonino Asta nel club: "Vogliamo creare identità forte anche nei principi di gioco. E' un passo importante per il percorso di crescita. Un'idea che è nata proprio grazie ad Asta. Lui ci dà una grande mano e si incontra con gli allenatori. C'è clima collaborativo e sono contento di lavorare con lui. Vogliamo squadre propositive, che giocano a calcio, aggressive, come la Prima Squadra. Col lavoro che abbiamo e le risorse umane, possiamo crescere ancora tanto".

Sull'ultimo weekend con solo vittorie per le squadre giovanili: "Le vittorie fanno piacere e siamo più contenti e motivati, ma l' importante è il modo in cui giochiamo. Alcune volte va bene, altre male ma ciò che serve è però una filosofia di base".

Sul match della Primavera contro la sua ex squadra, la Spal: "Ho provato sensazioni speciali e mi ha fatto piacere l'accoglienza, ci tenevo a fare bene. La testa ora è però solo sul Torino. Sono già proiettato alla sfida col Napoli del prossimo weekend".

Sul mercato: "Per noi addetti ai lavori il mercato è aperto 12 mesi l'anno. Lavoriamo tanto e sentiamo la necessità di migliorare la squadra. Abbiamo uno scouting importante a livello anche internazionale. Siamo già proiettati su gennaio e sulla prossima stagione".

Sul creare un'identità: "Domenica ho visto un gruppo e mi ha fatto tanto piacere. I ragazzi sono affiatati e ciò mi rende molto contento. Grande merito va allo staff: in poco tempo si è creata un'alchimia forte ed è un elemento determinante. Bravi anche i ragazzi ad integrare i nuovi".

Sulla città di Torino: "Qui sto benissimo. Ho scelto una casa in centro per vivere appieno la città. E' bellissima e sto benissimo. Ringrazio tutti per questo".

tutte le notizie di