Primavera, oggi Torino – Bologna: Longo vuole sfatare il tabù felsineo

Primavera, oggi Torino – Bologna: Longo vuole sfatare il tabù felsineo

3° giornata Primavera, Torino – Bologna / I rossoblù di Colucci sono stati gli unici a non essere sconfitti dai granata nella scorsa stagione. Longo pensa alla coppia d’attacco Morra – Trani, l’uomo più atteso è Simone Edera

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Solo una squadra non è stata sconfitta dalla Primavera del Torino nella scorsa stagione: il Bologna di Leo Colucci. I granata, autori di una stagione da record che li ha visti chiudere il girone al primo posto con uno spaventoso margine di +14 punti dalla Juventus seconda in classifica, non riuscirono a battere i rivali felsinei né all’andata in casa, nella gara che terminò 2-2, né al ritorno, nella gara che addirittura vide l’unica sconfitta della Primavera granata. A Bologna la squadra di casa sconfisse 1-0 i granata (rete di Benatti) che comunque erano già sicuri del primo posto nel girone.

RINNOVAMENTO COL FRENO A MANO TIRATO – Una stagione dopo, il Bologna ha mantenuto in buona parte la squadra dell’anno scorso, come era prevedibile vista la retrocessione in Serie B della Prima Squadra, ma se ne sono andati i giocatori con più qualità, il trequartista Benatti (al Pordenone) e la punta Yaffa (rientrata dal prestito al Milan). Colucci quest’anno proverà a migliorare il deludente settimo posto dell’anno scorso e lo farà puntando soprattutto sull’esterno classe 1996 Simone Golia, arrivato quest’estate dall’Inter, e sui più esperti, come gli attaccanti Francesco Spano (1996) e Antonio Calabrese (1997), entrambi al loro secondo anno di Primavera.

VERIFICA DEI PROGRESSI –  Non sarà una partita facile per i ragazzi di Longo: la truppa bolognese ha il morale alto dopo le due goleade rifilato nel giro di quattro giorni al Trapani (5-0 in campionato e 6-3 in Coppa Italia), arrivate dopo la sconfitta sul campo del Genoa alla prima giornata. Sarà un test probante che darà l’opportunità, a Longo e ai suoi ragazzi, di verificare a che punto sono arrivati i progressi di una squadra che ha prima vinto passeggiando col Carpi per poi uscire indenne dalla trasferta di Vercelli solo grazie a una doppietta di Simone Edera, il nuovo astro nascente della Primavera del Torino, che sarà l’uomo più atteso della partita di oggi.

FORMAZIONE INIZIALE: DUBBI SU PORTIERE E CENTRAVANTI – Per quanto riguarda la formazione iniziale granata, i dubbi principali riguardano il ballottaggio Zaccagno – Lentini per il ruolo di portiere titolare e anche quello tra Debeljuh e Trani per il ruolo di centravanti. Potrebbe essere la volta buona per vedere davanti la coppia formata da quest’ultimo, il centravanti della Nazionale Under 18, e Claudio Morra. Per il resto, non sono attese troppe modifiche al 4-2-4 che ha pareggiato 2-2 a Vercelli.

L’appuntamento, allora, è per le 15.30: su TN potrete, come sempre, seguire cosa succederà alla Primavera di Longo in questa terza giornata di campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy