Primavera Roma-Torino 5-0: tracollo preoccupante dei granata

Primavera Roma-Torino 5-0: tracollo preoccupante dei granata

Il commento / I granata vengono strapazzati dalla Roma e si vedono superati in classifica proprio dai giallorossi

di Redazione Toro News

La Roma di De Rossi strapazza il Torino e supera proprio la squadra di Coppitelli in classifica. I granata si confermano in un periodo di difficoltà e contro la Roma mettono in mostra anche un calo mentale, con i giallorossi che hanno dominato il match dal primo all’ultimo minuto.

La squadra di casa parte decisamente meglio e Gemello è da subito impegnatissimo. I giallorossi sprintano e il Torino pare in difficoltà. All’ottavo, infatti, arriva subito il vantaggio dei padroni di casa con una bellissima conclusione di Besuijen, che infila la sfera sotto l’incrocio dei pali. La reazione granata è affidata a una conclusione sporcata di Petrungaro, ma la squadra di Coppitelli sembra fare molta difficoltà a invertire la rotta. Merito anche di una Roma che tiene ritmi molto elevati e pressa incessantemente il Torino. Al 22′ si rivede la squadra di Coppitelli in avanti, Onisa scarica su Petrungaro che mette in mezzo, ma i giallorossi riescono a liberare in corner. I padroni di casa, però, continuano a essere più pericolosi e al 25′ una bellissima treccia tra Pezzella e D’Orazio libera Celar, che spedisce la palla fuori a due passi dalla porta difesa da Gemello. Passano i minuti e la situazione non cambia, anzi il dominio giallorosso si fa ancora più asfissiante. Al 38′ arriva anche il raddoppio della Roma grazie alla bellissima rete di Pezzella, regista della squadra di De Rossi. Il Toro continua ad avere difficoltà a reagire e i padroni di casa continuano a fare la partita. Le difficoltà dei ragazzi di Coppitelli sono palesi e l’emblema può essere uno schema di punizione mal riuscito al 43′, quando De Angelis cerca il tocco corto per per Petrungaro, ma la barriera giallorossa intuisce subito e intercetta, evitando così un potenziale pericolo. In chiusura della prima frazione arriva anche la terza rete della Roma, che sfrutta alla grande una ripartenza lampo, chiusa molto bene da Besuijen.

Primavera Torino, le pagelle dei granata: Belkheir e Marcos, i nuovi arrivi steccano ancora

Nel secondo tempo è ancora la squadra di casa a ripartire fortissimo sfruttando il solito asse Riccardi-D’Orazio, quest’ultimo mette sul secondo palo per l’inserimento di Besuijen, che di testa deposita in rete, ma il direttore di gara annulla il gol per fuorigioco. Appuntamento con il 4 a 0 solamente rimandato, perché al 10′ del secondo tempo la Roma cala il poker con Celar, che trova la venticinquesima rete stagionale e diventa capocannoniere in solitaria del campionato, staccando proprio Millico. La girandola di cambi dà ai ragazzi di Coppitelli una scossa e per una decina di minuti provano, quanto meno, a raddrizzare il risultato. Ma oggi è la giornata della Roma e al 25′ un’altra ripartenza giallorossa diventa decisiva, con D’Orazio che trova la rete del pokerissimo, vedendo così premiata una partita giocata ad altissimo livello. Nel finale anche Fuzato si rende protagonista, evitando l’autorete di Trasciani con un autentico miracolo.

Torino Primavera, Coppitelli: “Oggi una giornata di black-out”

TABELLINO

ROMA-TORINO 5-0
Marcatori: 8′ Besuijen (R), 38′ Pezzella (R), 44′ Besuijen (R), 10’st Celar (R), 25’st D’Orazio (R)
Ammoniti: 19′ Kone Ben (T), 33′ Belkheir (T), 23’st Pezzella (R)

ROMA (4-3-3): Fuzato, Parodi (41’st Nigro), Semeraro, Trasciani, Cargnelutti, Pezzella, D’Orazio (41’st Cancellieri), Greco (38’st Silipo), Celar (30’st Estrella), Riccardi, Besuijen (30’st Cangiano). Allenatore: De Rossi. A disposizione: Cardinali, Santese, Buttaro, Bucri, Darboe, Cancellieri, Berti.

TORINO (4-3-3): Gemello, Gilli, Ambrogio, Ferigra, Onisa, Marcos Lopez (1’st Ghazoini), Petrungaro (38’st Garetto), De Angelis (25’st Isacco), Rauti, Kone Ben (10’st Murati), Belkheir (10’st Moreo). Allenatore: Coppitelli. A disposizione: Trombini, Portanova, Potop, Enrici, Kone, Fasolino, Del Bianco.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. paolino - 4 mesi fa

    C’è un calo fisico e psicologico dopo la finale di Coppa Italia, sicuramente.
    Sicuramente il risuktato finale della Coppa Italia stessa è bugiardo perché la Fiorentina ha avuto almeno tre decisioni arbitrali decisive a suo favore che erano sbagliate ed a favore del Toro (due rigori da non dare alla Fiorentina ed uno da assegnare a noi!!!)
    E’ però vero che vai a Roma con tre punte e mezzo (Petrungaro non copre e Kone è un centrocampista avanzato!!!)
    Sta di fatto che Adopo era fondamentale e la nostra difesa compreso spesso Ferigra ha sempre avuto molte lacune…
    Ad ogni modo il fine della Primavera è portare dei giocatori in prima squadra o ad essere capitalizzati cedendoli tra i professionisti ed anche nelle sconfitte si può imparare molto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy