Robaldo, in città la soddisfazione è bipartisan: “Grati al Torino. Grande impatto sociale”

Robaldo, in città la soddisfazione è bipartisan: “Grati al Torino. Grande impatto sociale”

Le reazioni / Soddisfazione in città da parte del M5S e del PD: il Torino metterà a disposizione delle scuole della zona un campo tutte le mattine

di Redazione Toro News
Toro

Soddisfazione da entrambe le principali forze politiche della città di Torino: il Robaldo è ufficialmente stato affidato in concessione al Torino con la votazione del Consiglio Comunale di questo pomeriggio. Un progetto che rivoluzionerà la storia del settore giovanile granata e anche la zona sud della città, come attesta l’elenco degli interventi che il Torino attuerà sul territorio. La nostra redazione ha raccolto i pareri di Marco Chessa, consigliere comunale in quota M5S, e di Enzo Lavolta, vicepresidente del consiglio comunale, appartenente al PD. “Il primo commento è: finalmente”, dice quest’ultimo. “Questa delibera era attesa in votazione da anni, le difficoltà sembravano insormontabili ma grazie al lavoro di tutti si è arrivati a questa boccata di ossigeno per i giovani del Torino ma anche di tutta Torino Sud. Siamo grati al Torino per l’importante investimento (quattro milioni: qui i dettagli) per riqualificare la zona e per la grande disponibilità, mai venuta meno in tutte le fasi dell’interlocuzione, nel fare del Robaldo non una cattedrale nel deserto ma un centro sportivo aperto al territorio, che sia centro del protagonismo giovanile”.

Marco Chessa ha invece spiegato: “Sono molto soddisfatto per il fatto che il Torino investa quasi quattro milioni per ridare vita a un impianto storico della nostra città. Complimenti a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita di questo iter, iniziato con l’amministrazione precedente e concluso con questa. L’intervento del club granata ha un valore inestimabile per la zona, che ne aveva un grande bisogno: l’arrivo del Torino genererà un indotto positivo per tutto il quartiere Mirafiori. Se si è impiegato troppo tempo? Dico che sono stati coinvolti quattro assessorati, c’erano difficoltà amministrative innegabili. Mi sento solo di fare i complimenti a chi ci ha lavorato”. 

Il perchè della soddisfazione bipartisan è presto detto: come preannunciato mesi fa, il Torino per avere il sì definitivo del Consiglio Comunale ha adottato una visione del nuovo Robaldo come cuore pulsante dell’attività sportiva non solo del proprio settore giovanile ma di tutta la zona Mirafiori Sud e, in misura minore, anche della città, che – va ricordato – resta ovviamente proprietaria dell’area. Come da comunicato del Comune, infatti, “il club granata metterà gratuitamente a disposizione della Circoscrizione, a favore delle scuole e dei servizi sociali della Circoscrizione 2, un campo dell’impianto tutte le mattine dal martedì al venerdì. La Circoscrizione 2 si riserva il diritto di disporre dello stesso campo per attività amatoriali o per associazioni sportive del territorio. La Città, invece, si riserva il diritto di disporre del complesso sportivo per iniziative e manifestazioni anche di livello nazionale nel numero massimo di 20 giornate l’anno“.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. robertozanabon_821 - 8 mesi fa

    Ottime notizie per la Città e per il “Mondo Toro” che contribuisce così ad un progetto importante per il territorio e per i giovani. Orgoglioso della nostra “diversità”. Bravi tutti gli artefici di questo successo. Forza Toro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ProfondoGranata - 8 mesi fa

    Ottima iniziativa e speriamo che alla lunga porti nuovi talenti al Torino. Ottima opportunità anche per tutti i ragazzi che ne potranno beneficiare.
    Mi domando solo, salvo restando l’apertura alle scuole ed alle iniziative sportive, perché quest’area debba restare di proprietà del Comune? I gobbi si sono fatti praticamente regalare tutto. Cosa accadrà alla scadenza? Che fine faranno gli impianti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torello di Romagna - 8 mesi fa

    Anche io non conosco I dettagli ma se sono serviti 3 anni per l’ottenimento dei permessi per rifare 4/5 campetti e la sistemazione di un’area degradata ….. se al ns presidente venisse voglia di imbastire l’iter di un nuovo stadio moderno (tra poco lo faranno anche la Dea , la Fiorentina e dico l’Empoli ) quanto dovremo attendere ?
    Mi risulta che dalle parti Venaria hanno fatto tutto al volo e hanno “regalato” l’area della Continassa” , gia’ con il Delle Alpi demolito , ai diversamente onesti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Maroso - 8 mesi fa

    Non conosco nei dettagli l’ operazione, mi baso su quanto leggo su TN. Ecco un pezzetto della società che si costruisce nuova, guardando al futuro. Ottima l’ apertura al quartiere che contraddistingue il Torino da altre società della zona.
    Francamente non capisco e non condivido lo scetticismo e il disfattismo, dati a priori, di alcuni commenti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataForce - 8 mesi fa

      Non lo capisco nemmeno io. Io credo che siano Asini in pigiama (pigiama fornito dalle case mandamentali e circondariali), INFILTRATI!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pikabu - 8 mesi fa

    sottoscrivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GranataForce - 8 mesi fa

    E qui si vede l’abisso che c’è tra noi e la squadra di Venaria. Qui si parla di riqualificazione, rilancio, opportunità per il territorio, giovani granata e No. Dall’altra parte della città si misura il sociale con l’indice di borsa, sostanzialmente…non gliene fotte un c…o.
    Orgoglioso di non essere come loro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pikabu - 8 mesi fa

    quanta fatica… ma buona notizia ed un altro passo avanti perché non è ancora finita con l’iter amministrativo. pare che tutto ciò che ci riguarda debba trovare ostacoli e tempi infiniti. comunque sono queste le cose che costruiscono un futuro e mantengono le prossime generazioni vicine al Toro in assenza di risultati sportivi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14171750 - 8 mesi fa

    iniziamo i lavori e poi si vedra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. patricio.hernandez - 8 mesi fa

    ..se son rose fioriranno..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. giova85 - 8 mesi fa

    e se non fossero stati felici quanto cazzo avremmo aspettato tutti gli “ok”????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy