Torino Primavera, ancora non sei grande. Ma Coppitelli lavora per questo

Torino Primavera, ancora non sei grande. Ma Coppitelli lavora per questo

Day after / I baby granata sono usciti sconfitti dai quarti di finale di Coppa Italia contro una più matura Virtus Entella: “Si impara anche da queste sconfitte”

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Non è ancora un grande piccolo Toro: la sentenza di Coppa Italia è amara, dopo l’eliminazione subita da parte della Virtus Entella. Un accoppiamento ostico per la Primavera granata, sconfitta da un’avversaria decisamente più matura (come sottolineato anche dal tecnico Federico Coppitelli durante la conferenza post partita), che in un difficilissimo girone C (composto da squadre come Roma, Inter, Genoa e Atalanta, vivai storici del panorama italiano) guarda tutti dall’alto in basso.

LA DIRETTA DEL MATCH MINUTO PER MINUTO

IL COMMENTO DI TORINO-VIRTUS ENTELLA 1-2

LE PAGELLE: SUPER CUCCHIETTI

Il Toro ha avuto il merito di non uscire mai dalla partita, anche quando la pressione ligure sembrava farsi insostenibile. Anche la rete dello 0-2 non ha abbattuto i granata, che, nonostante il risicato tempo a disposizione per tentare un’insperata rimonta, hanno comunque avuto la forza di buttarsi in avanti trovando così, con Berardi, la rete dell’orgoglio. La Coppa Italia, purtroppo, resta un tabù per i granata, che non la vincono dal lontano 1999, ma in questo momento Coppitelli, aveva bisogno di cercare risposte che, in parte, ha trovato.

La squadra – in una giornata non felice per i suoi veterani come Osei e Fredenlieb – si è appoggiata sul collettivo e sulla volontà di fare gioco, nonostante di fronte ci fosse un undici agguerrito e più capace di dettare e leggere i ritmi della partita. Buoni segnali per il futuro granata, che, al di là del singolo match, stanno ancora cercando di arrivare al fondo di un percorso di maturazione da costruire partita per partita. Per questo la sconfitta che li elimina dalla Coppa Italia può comunque risultare positiva, in un’ottica di consapevolezza. E che questa sconfitta bruci dà ancora più soddisfazione (anche se amara): il baby Toro non è ancora grande, ma si sta attrezzando per diventarlo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_182 - 4 anni fa

    Coppitelli è un grandissimo allenatore, ma quello che può fare è aumentare compattezza e gioco.
    Quello che non può fare è aumentare il tasso tecnico e inventarsi un terzino destro che non esiste.
    A gennaio meglio UN innesto buono e pagato che altre dieci scommesse a costo zero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy