Da Argentina e Brasile: ‘Auguri Toro!’

Abbiamo ricevuto molte testimonianze d’affetto per i colori granata dal Sudamerica, terra di passione calcistica per eccellenza. Ve ne proponiamo aclune.


Luiz Gustavo Stranieri Ramires
– Santo Anastácio BRASIL

Sono brasiliano e tifoso del Torino. Buon compleanno al grande Torino e un caro abbraccio a tutti gli amici tifosi del Toro.

ARGENTINA:

Gaston Cuccaro

di Redazione Toro News

Abbiamo ricevuto molte testimonianze d’affetto per i colori granata dal Sudamerica, terra di passione calcistica per eccellenza. Ve ne proponiamo aclune.


Luiz Gustavo Stranieri Ramires
– Santo Anastácio BRASIL

Sono brasiliano e tifoso del Torino. Buon compleanno al grande Torino e un caro abbraccio a tutti gli amici tifosi del Toro.

ARGENTINA:

Gaston Cuccaro – Lanus (Buenos Aires)

Bene ragazzi, siamo arrivati ai 100 anni di Toro. Quanta storia… Il Toro è nato come una squadra di calcio e poi è diventato una maniera di vivere. Così un tal Ferruccio Novo sognò una squadra invincibile e nacque il Grande Torino. Poi, la gloria. Gloria eterna dopo il 04/05/1949, una giornata che ha marcato tutti, anche quelli che non l’hanno vissuta.
Arriva Orfeo Pianelli, gioca Meroni, e abbiamo scoperto che in campo, c’e uno di noi: Giorgio Ferrini. Forza Toro alè. Urla la Maratona e comincia a fare una altra grande storia parallela con gli Ultras Granata. Si torna grandi grazie anche agli uomini del vivaio, come Claudio Sala, Zaccarelli, Pulici, Graziani e altri, grandisimo il Toro del ‘76. Ancora non era nato, ma sono fierissimo di quella squadra cosí come di tutta la storia del Toro.
Io che sono Argentino, posso dire che il Toro ha tantissime cose paragonabili con la nostra storia: passato glorioso, nostalgia che resta e una direzione sempre da trovare, con passione e amore. Il Toro è la squadra più argentina fuori dai nostri confini ed è per questo che mi innamoro goni giorno di più del Toro. L’Olimpico è piccolo per così tanta passione. Ragazzi, da lontano, ci sono anch’io. Il Toro non conosce confini. Siamo in tutto il mondo, fierissimi del nostro passato e del nostro modo di vivere. Fierissimo di essere Granata.


Hernan Bovo

Sono un ragazzo nato e cresciuto in Argentina, ma da 10 mesi vivo a Torino. Arrivo da un paese in cui il calcio è importante quasi come la famiglia stessa o di più. Per questo non posso stare senza calcio. Così nella mia vita è arrivato Il Toro, casualità o no, ha una storia incredibile con la mia
squadra del cuore, il River Plate. Ho capito subito dopo essere andato allo stadio a guardare una partita della serie B, che il Toro sarebbe la mia squadra del cuore in Italia. Ho visto giocare i ragazzi, ho sentito il tifo della Maratona, ho saputo della sua storia meravigliosa, per tutto questo sono riuscito ad indossare un’altra maglia che non è quella del River, anche se il Toro e il River sono gemellati per storia e per passione. Auguri per i 100 anni a tutti granata. Vamos River e Forza Toro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy