Torino, il pagellone di fine 2019: Zaza 5.5, troppo discontinuo

Torino, il pagellone di fine 2019: Zaza 5.5, troppo discontinuo

Pagellone / 13 gol in 21 presenze stagionali per il capitano del Torino, sempre più simbolo e trascinatore della squadra

di Marco De Rito, @marcoderito
zaza

Manca poco alla fine del 2019, ed è tempo di giudizi, anche per i giocatori del Torino. Tocca a Simone Zaza, autore di una prima metà di stagione all’insegna della discontinuità. La sua stagione inizia sotto le migliori premesse, un buon ritiro disputato completamente con Walter Mazzarri (a differenza del precedente anno), le buone prestazioni nei preliminari di Europa League (bellissimo il gol a Minsk con lo Shakthyor Soligorsk) e un’altra rete contro il Sassuolo nella prima giornata. Poi torna ad essere discontinuo. A dicembre, dopo una clamorosa esclusione a Genova, fa vedere di poter essere ancora molto prezioso per la squadra (come nelle gare contro Fiorentina e Verona), ma nella parte centrale dell’autunno tanti sono i momenti di buio. Viste le sue potenzialità, può fare di più e così abbiamo deciso di dargli un 5.5.

Torino, Iago Falque resta in Spagna ma il rientro è vicino: il punto

PARTITA TOP – Una delle sue prestazioni migliori è arrivata nella prima giornata contro il Sassuolo. Dopo un pre-campionato da assoluto protagonista, era atteso dall’esame campionato. Al 14′ è lui che ha segnato il primo gol in questa Serie A del Torino con un bel colpo di testa. Al 56′ ha deviato in modo decisivo un tiro di Belotti, anche se alla fine la rete è stata assegnata al capitano granata. Nel finale la curva Maratona gli ha anche dedicato un coro. Le premesse insomma erano ottime, ma il prosieguo ha deluso le attese.

Leggi anche: Torino, il pagellone di fine 2019: Belotti 7, è lui l’anima del Toro

PARTITA FLOP – La sua peggior partita è coincisa con la peggiore di tutto il Torino in queste prime 17 giornate. Si tratta di Lazio-Torino, dove i biancocelesti hanno calato il poker e i granata sono stati inermi. Colpa anche di un attacco che non ha saputo reagire. Serata nera per Zaza che ha sbagliato sponde, ha effettuato controlli fuori misura, ha perso palle come quella che ha portato al gol del 2-0 di Immobile. L’ex Sassuolo era in coppia con Belotti. Nonostante l’amicizia tra i due, vederli giocare insieme in attacco, viste le loro caratteristiche, sembra sempre più improbabile. Mazzarri nelle ultime gare spesso e volentieri, almeno dal primo minuto, non li ha mai schierati insieme. Solo a partita in corso, nei momenti di difficoltà, sono stati riproposti come duo offensivo. E’ capitato sia contro l’Hellas Verona ma anche con la Spal, e i risultati non sono stati positivi.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft+Bresciani - 9 mesi fa

    Capitano e simbolo del Torino???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft+Bresciani - 9 mesi fa

      Trascinatore???
      Zaza??
      Allora siamo a posto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio.tesei6_13657766 - 9 mesi fa

    Incredibile un’altra insufficienza, grande mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 9 mesi fa

    In effetti gioca male quando è in panchina, non tocca mai la palla.
    ma. Vi siete chiesti come fa uno ad essere continuo se non lo si fa giocare ogni volta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy