Covid-19, gli aggiornamenti del 22 marzo / 3957 nuovi contagi, in calo rispetto a ieri

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di sabato 22 marzo sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

PREMI F5 O AGGIORNA LA PAGINA PER GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

20.42 Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il decreto del 22 marzo 2020.

20.38 L’Udinese ha sospeso tutte le attività fino a data da destinarsi.

19.21 L’esecutivo del CIO, riunitosi in teleconferenza, valuterà l’ipotesi di far slittare l’inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 a causa del perdurare dell’emergenza coronavirus: la decisione, come si legge in una nota del Comitato Olimpico Internazionale, arriverà nelle prossime 4 settimane.

18.39 Stando all’ordinanza del Ministero della Sanità, dal 21 al 25 marzo non sarà permesso lo svolgimento di attività ricreative o ludiche all’aperto, ma resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona. Secondo quanto riferito dal Presidente del Consiglio Conte vietato anche l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici.Vietato spostarsi da un comune ad un altro se non per motivi di lavoro, salute o necessità; vietato raggiungere seconde case o spostarsi senza motivo nel territorio del proprio comune.

18.17 Nel consueto punto stampa il capo della Protezione Civile Borrelli fornisce una panoramica della situazione coronavirus. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 3957 contagi in più (totale 46.638 positivi). 651 imorti in più rispetto alla giornata precedente. I dati sono in diminuzione rispetto a ieri, dal momento che nella giornata di ieri i contagiati erano stati 4821.

18.15 Morto Andrea Micheli, ex presidente della Pergolettese. Il 37enne era ricoverato a Milano perché affetto da coronavirus.

18.03 L’Anderlecht ha annunciato il licenziamento del suo vice allenatore, lo svedese Par Zetterberg, per motivi finanziari dovuti ai mancati introiti visto lo stop del campionato belga a causa dell’emergenza coronavirus.

17.57 Il tenore Placido Domingo, dopo le analisi effettuate, è risultato positivo al coronavirus

17.54 Il Portsmouth ha annunciato la positività di un totale di quattro giocatori: sono James Bolton, Andy Cannon, Sean Raggett e Haji Mnoga. I quattro sono in auto-isolamento nelle proprie abitazioni, come indicato dal governo britannico.

17.27 Si sono registrati 12 positivi al coronavirus nel Dipartimento della Protezione Civile. Stando agli accertamenti svolti, nessuna di queste persone ha mai preso parte alle conferenze stampa quotidiane tenute da Borrelli.

17.03 La A.S. Volley Lube Civitanova, squadra del massimo campionato italiano di pallavolo maschile, ha sospeso gli allenamenti fino al 3 aprile: gli atleti saranno in collegamento web con il preparatore, da casa.

16.09 Sarebbe al vaglio dei vertici della Premier League l’ipotesi di far riprendere il massimo campionato inglese il 1° giugno, facendo iniziare la stagione 2020/2021 l’8 agosto. Lo riporta il The Telegraph.

16.02 Anche la Lazio posticipa la ripresa degli allenamenti: la squadra di Inzaghi avrebbe dovuto ritrovarsi a Formello domani (LEGGI).

15.53 Domenico Arcuri, commissario straordinario all’emergenza coronavirus, parlando a Mezz’ora in più su Rai3 ha detto: “Da lunedì, o al massimo martedì, tutte le regioni avranno mascherine per medici, operatori sanitari e malati. A partire dalla settimana successiva – ha aggiunto – contiamo di dare poi a tutti gli italiani i dispositivi di protezione individuale”.

14.31 Gli Azzurri hanno voluto esprimere vicinanza a chi sta lottando in prima linea contro il coronavirus.

14.00 Anche De Silvestri si unisce ad Edera nel sostegno e l’omaggio a medici e infermieri. Il suo messaggio. 

13.10 Lo striscione dei tifosi di Brescia e Atalanta esposto a Sarnico è stato danneggiato. Un brutto gesto dopo una bella iniziativa.

12.50 La Juventus ha comunicato che oltre ai tre giocatori già noti, non ci sono altri casi positivi.

12.20 Edera sui social omaggia medici e infermieri: “Onore a voi”. Ecco il post del canterano granata.

11.30 Sia Napoli che Cagliari posticipano la ripresa degli allenamenti. Entrambe le società continuano dunque con lo smart working almeno fino al 31 marzo, poi valuteranno la situazione.

11.00 Anche Robert Lewandowski, attaccante polacco del Bayern Monaco, ha deciso di dare il suo contribundo, donando un milione in beneficenza. Ecco le sue parole su Instagram: “Giochiamo tutti nella stessa squadra, se possiamo aiutare qualcuno in sicurezza facciamolo. Cerchiamo di essere solidali. Seguite i consigli degli esperti e credete che presto torneremo alla normalità“.

10.20 Anche Cellino si dice favorevole al taglio degli stipendi. Inoltre il presidente del Brescia parla del campionato e attacca Lotito: “Vuole questo scudetto maledetto? Se lo prenda” (Le sue parole).

10.00 Sul tema stipendi dei calciatori è intervenuto Urbano Cairo, che ha spiegato i rischi che il mondo del calcio sta rischiando e decurtare parte degli emolumenti è l’unica strada percorribile (QUI le sue parole).

9.50 Anche Fellaini, centrocampista belga ex Manchester United, è stato trovato positivo al Covid-19. Si tratta del primo caso di calciatore della Chinese Super League.

9.31 Intanto dalla Spagna arriva una notizia triste. A Madrid è morto l’ex presidente del Real Lorenzo Sanz a 76 anni. Era ricoverato in ospedale da martedì e le sue condizioni sono peggiorate di giorno in giorno.

9.30 Come abbiamo scritto in mattinata, anche i giocatori del Torino stanno cercando di dare il proprio aiuto in questo momento. Per aiutare la sua Basilicata a fronteggiare il Covid-19 Simone Zaza aveva aperto una raccolti fondi. Intanto Tomas Rincon ha fatto la sua donazione alla Regione Piemonte (QUI per saperne di più).

Bentrovati amici di Toro News, qui troverete tutti gli aggiornamenti sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che negli scorsi giorni sono stati interrotti fino a data da destinarsi.

In Italia continuano ovviamente a valere gli effetti del DPCM, che consente i movimenti solo per lavoro, necessità o motivi di salute. Per quanto riguarda lo sport, fermate tutte la manifestazioni sportive di ogni ordine e grado.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy