Covid-19, gli aggiornamenti dell’8 aprile / Conte attacca l’Unione Europea

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di mercoledì 8 aprile sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

21.07 – Si fermano definitivamente i campionati di pallavolo, senza promozioni e retrocessioni.

20.21 – Parla Gravina: “Se e quando avremo l’ok per una graduale ripartenza, il calcio dovrà farsi trovare pronto”. L’obiettivo è riprendere i campionati a fine maggio. Venerdì previsto un contatto con il ministro dello sport Vincenzo Spadafora (Qui i dettagli)

19.19 – Duro sfogo di Giuseppe Conte, che si è scagliato contro l’Unione Europea: “Cina e Usa al momento mettono a disposizione il 13% del loro Pil, noi non dobbiamo arretrare rispetto a loro. Chiedo un ammorbidimento delle regole di bilancio. Altrimenti dobbiamo fare senza l’Europa ed ognuno fa per sé”

18.09 – Arriva il consueto bollettino della Protezione Civile:

Casi attuali: 95.262 (+1.195, +1,3%)
• Deceduti: 17.669 (+542, +3,2%)
• Dimessi/Guariti: 26.491 (+2.099, +8,6%)
• Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.693 (-99, -2,6%)

16.08 – Notizie sulle condizioni di Boris Johnson: dall’Inghilterra fanno sapere che il primo ministro sta rispondendo ai trattamenti clinici.

14.40 – Lutto nel mondo dello sport: è morto per coronavirus il mezzofondista Sabia, due volte finalista europeo sugli 800 metri.

13.40 – La Fiorentina ha donato 200mila euro alla Fondazione Santa Maria Nuova. I fondi sono stati destinati all’acquisto di un ecografo di fascia alta per l’ospedale di Santa Maria Nuova di Firenze, già in consegna questa settimana, e altre attrezzature, come sonde e strumenti necessari a fronteggiare l’emergenza. Sono stati acquistati anche 5 ventilatori per le auto-mediche, indispensabili per il trasporto di persone intubate.

13.27 – Secondo quanto riportato dalla BBC, se la Premier League 2019-20 non fosse portata a termine, il calcio inglese perderebbe circa un miliardo di sterline (poco più di un miliardo di euro).

12.59 – E’ morto a Potenza Donato Sabia, due volte finalista sugli 800 metri ai Giochi Olimpici: era ricoverato da alcuni giorni in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid-19.

12.45 – Al via al Maria Pia Hospital di Torino i trattamenti con le maschere da snorkeling della Decathlon ‘modificate’ ai pazienti ricoverati in terapia sub intensiva per coronavirus. Si tratta del primo ospedale in Piemonte che utilizza questa novità.

12.30 – Il presidente Aurelio De Laurentiis ha scelto la strada per i 30 dipendenti del club: cassa integrazione per loro, durerà almeno due mesi. Sospesa dunque anche la modalità lavoro da casa, adoperata fino ai giorni scorsi. È il primo club di A che prende una decisione del genere ed è probabile che altri in Italia facciano lo stesso.

12.22 – Siviglia, giocatori in cassa integrazione. Il club andaluso fa ricorso all’ERTE di fronte all’emergenza da Covid-19: riduzione della giornata lavorativa del 70% per staff tecnico e giocatori. Il club ha reso noto che il piano si applicherà a tutti quei lavoratori che non possono, per mansioni, svolgere la loro normale attività in telelavoro.

11.58 –  La Spagna registra 757 morti nelle ultime 24 ore. Il bilancio sale a 14.555 decessi dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Secondo il ministero della Sanità di Madrid, sono 146.690 i casi di Covid-19, più che in Italia (135.586, stando ai dati confermati ieri). In Spagna sono 48.021 le persone guarite dopo aver contratto l’infezione.

11.03 – In un’intervista a La Repubblica, il virologo italoamericano Anthony Fauci – capo dell’Istituto nazionale delle malattie infettive degli Stati Uniti – ha dichiarato: “Tutti parlano di clorochina e idrossiclorochina. Sono antimalarici, non dico che non funzionano. Dico che non lo sappiamo“. Lui è capo della task force dalla Casa Bianca per la lotta al Covid-19: “I miei rapporti con Trump sono ottimi. Lo informo quotidianamente e lui mi ascolta con attenzione”. 

10.32 – Alle 8 di questa mattina è partito il primo treno da Wuhan, la città cinese origine della pandemia di coronavirus, dopo 11 settimane di lockdown. Wuhan è stata riaperta e ai residenti è stato nuovamente concesso il permesso di uscire e viaggiare.

10.26 –  Sospesa per l’emergenza coronavirus anche Moard, la più importante esposizione dedicata al moto design. L’edizione 2020 del salone era in programma il 9 e 10 maggio presso il Superstudiopiù di Milano, al centro del design district del capoluogo meneghino ma non si terrà quest’anno a causa del perdurare dell’emergenza Covid-19.

10.05 – Sono attualmente 103.228 i casi di contagio in Germania, stando ai dati del Robert Koch Institut (Rki), il maggiore centro epidemiologico del Paese. Sono 3676 in più  rispetto a ieri. Il numero complessivo delle vittime è di 1861.

9.58 – Il primo ministro britannico, Boris Johnson, rimane “in condizioni stabili” dopo la sua seconda notte in terapia intensiva al St Thomas Hospital di Londra. Lo ha riferito il sottosegretario britannico alla Salute, Edward Argar, come riporta la Reuters. “E’ a proprio agio e di buon umore”, ha aggiunto Argar, “gli è stato dato dell’ossigeno ma non è in ventilazione”.

9.30 – “In questo momento è molto probabile che l’indice R con zero sia sotto l’1. Le misure hanno funzionato e ora possiamo programmare il futuro”. Il Ministro della Salute Speranza ha parlato così ai microfoni de La7, durante la trasmissione Di Martedì di ieri sera. Il Ministro ha fatto riferimento all’indice R0 che indica la contagiosità del virus. “La Fase 2? Ci vorrà tempo e gradualitàCi sono paesi che hanno aperto prematuramente e poi hanno dovuto richiudere tutto di nuovo. Vincere la battaglia sanitaria sarà la premessa per un grande rilancio per il nostro paese, rimettendo al centro il lavoro”. 

Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che negli scorsi giorni sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy