Toro, quella volta che Ciccio Graziani giocò in porta

Toro, quella volta che Ciccio Graziani giocò in porta

Giornata di coppe il 3 novembre in casa granata, oltre che contro il Borussia Monchengladbach Torino di scena anche contro Austria Wien e Aberdeen

di Redazione Toro News

 Il 3 novembre sembra essere un tradizionale giorno di coppe europee in casa granata. Nel 1971 infatti gli uomini di Giagnoni affrontarono in trasferta l’Austria Vienna. Con un pareggio per 0-0 il Toro si qualificò, in virtù della vittoria per 1-0 nella gara d’andata. Era l’annata del famoso e discusso secondo posto alle spalle della Juventus. Ecco il tabellino della gara:

AUSTRIA WIEN – TORINO 0-0
Austria Wien: Faller, Wiegl, Krieger, Frohlich, Geyer, Dirnberger, Foka, Sara, Kagelberger, Zeger, Riedl. All.: Müller.
Torino: Castellini, Lombardo, Fossati, Zecchini, Cereser, Agroppi, Crivelli, Ferrini, Pulici (al 59′ Rampanti), Sala C., Luppi (all’80’ Rossi). All.: Giagnoni.
Arbitro: Helies (Francia)
Reti: –
Spettatori: 10.092 paganti.

 

Il 3 novembre del 1976 invece il Torino di Gigi Radice, impegnato in Coppa Campioni, disputò una partita epica in trasferta contro il Borussia Monchengladbach, in un match giocato a Dusseldorf per l’eccessiva richiesta di biglietti che lo stadio della squadra locale non poteva sostenere. Il match finì, anche questa volta, a reti inviolate, e il Toro venne eliminato in virtù della sconfitta interna dell’andata per 1-2 al Comunale, ma dal minuto numero ’71 Ciccio Graziani si cimentò in porta per via dell’espulsione di Castellini, allontanato dal terreno di gioco dal direttore di gara come Caporale e Zaccarelli. Al termine di quella stagione la squadra di Radice, campione d’Italia in carica, finì al secondo posto, ancora alle spalle della Juve e per un solo punto, dopo un torneo straordinario dominata dalle due torinesi.

BORUSSIA MONCHENGLADBACH – TORINO 0-0
B.Mönchengladbach: Kneib, Vogts, Schäffer, Wittkamp, Bonhof, Wohlers, Simonsen, Wimmer, Heidenreich (al 67′ Del Haye), Stielike, Heynckes. A disposizione: Kleff, Klinkhammer, Hannes, Nielsen. All.: Lattek.
Torino: Castellini, Danova, Santin, Salvadori, Mozzini, Caporale, Butti, Sala P., Graziani, Zaccarelli, Pulici (al 46′ Garritano). A disposizione: Cazzaniga, Gorin, Bertocchi, Blangero. All.: Radice.
Arbitro: Delcourt (Belgio).
Reti: –
Spettatori: 70 mila circa di cui 64.389 paganti per un incasso superiore ai 400 milioni di lire

 

Il 3 novembre del 1993 invece i granata di Mondonico, in Coppa delle Coppe, competizione destinata alle squadre vincitrici delle coppe nazionali, ormai da tempo defunta e che il Toro giocò dopo la vittoria in Coppa Italia nella storica finale contro la Roma, ebbero la meglio degli scozzesi dell’Aberdeen per 1-2 in trasferta, e si qualificarono anche grazie al 3-2 dell’andata al Delle Alpi. Per il Torino andarono in rete Daniele Fortunato e Andrea Silenzi, al secolo “Pennellone”.

ABERDEEN – TORINO 1-2 (1-1)
Aberdeen: Snelders, McKimmie, Smith (al 64′ Connor), Kane, McLeish, Irvine, Richardson, Grant (al 73’Miller), Jess, Shearer, Paatelainen. A disposizione: Watt, Bett, Booth. Allenatore: W.Miller.
Torino: Galli, Mussi (all’81’ Cois), Sergio, Gregucci (al 65′ Falcone), Delli Carri, Fusi, Sinigaglia, Fortunato, Silenzi, Carbone, Venturin. A disposizione: Pastine, Francescoli, Poggi. Allenatore: Mondonico.
Arbitro: Merkl (Germania)
Marcatori: Richardson 12′ (A), Fortunato 40′ (T), Silenzi 53′ (T)
Spettatori: 23.000 circa di cui 21.655 paganti.
Note: Ammoniti Mussi, Kane e Sinigaglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy