”Al Torino devo molto”

dal nostro inviato a Norcia

Valentino Della Casa

Come di consueto, intorno all’ora di pranzo all’Hotel Europa (dove alberga la squadra) si tiene l’incontro tra i media e un giocatore del Torino FC. Oggi a rispondere alle domande dei giornalisti presenti è Davide Morello, fresco di rinnovo con la società granata e con una titolarità probabile,…

di Redazione Toro News

dal nostro inviato a Norcia

Valentino Della Casa

Come di consueto, intorno all’ora di pranzo all’Hotel Europa (dove alberga la squadra) si tiene l’incontro tra i media e un giocatore del Torino FC. Oggi a rispondere alle domande dei giornalisti presenti è Davide Morello, fresco di rinnovo con la società granata e con una titolarità probabile, ma ancora da conquistare. Toro News, unica testata WEB presente qui a Norcia, segue in diretta la conferenza stampa.

"Sono felicissimo di essere tornato a Torino, per tantissimi motivi" esordisce. "Devo molto alla società e a questo ambiente, per questo ho scelto di restare qui, nonostante anche qualche squadra di A mi aveva offerto un contratto da riserva. Qui si era creato quell’ambiente bello e sereno che uno si aspetta".

"La gente mi ha fatto subito sentire a mio agio, per questo non ci ho pensato due volte".

Si respira una nuova aria? "Quando sono arrivato a Febbraio ho subito detto di aver incontrato dei giocatori fantastici, si era creato un gruppo eccezionale che non avevo mai trovato prima. Adesso stiamo cercando di affinare la nostra intesa, anche perchè io penso che il gruppo sia davvero tutto: nei momenti difficili bisogna essere forti tutti insieme, così come anche nei momenti più tranquilli dobbiamo essere bravi a non esaltarci troppo".

E adesso è arrivato anche Bassi, temi per la titolarità? "Come dicevo prima è il gruppo che conta. Io sono a disposizione del mister, così come anche il mio omonimo collega. Ma lo dico veramente, io sono contento che sia arrivato, anche perchè la competizione non può che farci bene, per puntare in alto".

Termina la conferenza stampa in questo momento. La sensazione è di vedere, come per tutti gli altri giocatori, una grande determinazione e altrettanta unità di intenti. L’entusiasmo di Morello, poi, di essere a Torino si può davvero tastare con mano.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy