Angoli o punizioni: Toro, un gol su tre nasce da palle inattive. E con Verdi…

Angoli o punizioni: Toro, un gol su tre nasce da palle inattive. E con Verdi…

L’approfondimento / Dei ventuno gol messi a segno finora, sette sono arrivati sugli sviluppi di calci piazzati (rigori esclusi)

di Alberto Giulini, @albigiulini

SCHEMI RICORRENTI

Sicuramente l’approdo in granata di Simone Verdi potrà regalare ancora un pizzico d’imprevedibilità in più sui piazzati. Nel frattempo, però, il Toro si gode alcuni schemi che stanno dando i loro frutti. Un primo e molto semplice riguarda i calci d’angolo, come si può vedere dall’azione del gol di Bonifazi a Parma. Chi batte muove il pallone per un compagno accanto, che a sua volta calcia al centro dell’area: una soluzione molto semplice, che serve a mandare fuori tempo e fuori posizione le difese avversarie se posizionate a zona. Ma il vero e proprio punto di forza del Toro sta nell’andare a ricercare la testa di Belotti o Izzo sul palo più lontano. Il gol del centrale contro l’Atalanta ne è l’ultimo esempio ed anche la prima rete di Belotti contro lo Shakhtyor evidenzia questo punto di forza dei granata. Un’arma in più, dunque, che può rivelarsi fondamentale soprattutto per trovare il gol in gare particolarmente bloccate.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCGallo9 - 6 mesi fa

    In uno sport come il calcio dove il risultato è pesantemente condizionato dagli episodi, avere un buon giocatore che batte benissimo le punizioni come Verdi è fondamentale. Negli ultimi anni abbiamo segnato molti gol di testa su palle inattive, ma da punizione l’ultimo gol è stato di Ljajic contro il Genoa alla 37a giornata della stagione 2016/2017… sono passati quasi due anni e mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RFgranata - 6 mesi fa

    Salutate la capolista FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy