Antonio Rosati, il ‘Celentano’ del Toro compie 37 anni

Antonio Rosati, il ‘Celentano’ del Toro compie 37 anni

Figurine / L’estremo difensore del Toro spegne 37 candeline

di Redazione Toro News
rosati

Antonio Rosati spegne 37 candeline. Il portiere granata è nato il 26 giugno 1983 a Tivoli e proprio nel Lazio ha mosso i primi passi da calciatore. Precisamente nella Lodigiani, storica società di Roma che ha militato per diversi anni in Serie C. Nel 2002 Rosati si trasferisce a Lecce: dopo due anni nelle giovanili giallorosse (con due scudetti primavera conquistati) debutta in A nel 2005. Quella leccese sarà l’esperienza più importante della sua carriera visto che rimarrà in Salento sino al 2011 (a parte una parentesi in prestito alla Sambenedettese). Dopo 119 presenze tra Serie A, Serie B e Coppa Italia si trasferisce a Napoli per fare il vice di De Sanctis.

Poi le esperienze al Sassuolo e alla Fiorentina, di cui i tifosi ricordano molto bene il rigore parato a Cerci durante un Fiorentina-Torino incredibile, di nuovo Napoli, ancora Fiorentina e infine Perugia e Toro. Nonostante sia in granata da due anni, Rosati non ha ancora esordito in partite ufficiali ma ha assunto un ruolo importantissimo nello spogliatoio granata. Rosati, infatti, è per distacco il più maturo del gruppo e dopo tanti anni vissuti nello spogliatoio può dare un grande aiuto ai suoi compagni anche fuori dal campo. Tanti auguri “Celentano”, buon compleanno Antonio!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy