Cairo carica il Torino: “Pronti per una guerra sportiva. No ai playout e all’algoritmo”

Cairo carica il Torino: “Pronti per una guerra sportiva. No ai playout e all’algoritmo”

L’intervento / Il presidente granata interviene all’evento “Inno all’Italia” della Gazzetta dello Sport

di Redazione Toro News

“Andremo in una guerra sportiva con l’elmetto e daremo tutto”. Così Urbano Cairo durante il suo intervento in apertura de “Inno all’Italia”, l’evento che la Gazzetta dello Sport ha dedicato al calcio che riparte e allo sport. Il presidente del Torino e di Rcs ha dedicato un pensiero alla sua squadra che sta lavorando al Filadelfia verso il ritorno del campionato, fissato per il 20 giugno all’Olimpico-Grande Torino contro il Parma. “Dovremo avere un atteggiamento straordinariamente focalizzato e determinato – ha detto Cairo -, fino a oggi il nostro è stato un campionato troppo di alti e bassi dopo il settimo posto dell’anno corso. Ho incontrato i ragazzi e gli ho detto che possiamo riprenderci tutto”. 

LEGGI: Cairo: “Al Toro ci tengo da morire, pronti per la ripresa del campionato”

IL CAMPIONATO – Cairo ha parlato, ovviamente, anche del ritorno del campionato: “Anche oggi il numero dei contagi cala. Sicuramente il campionato è molto mancato, anche se tutto il mondo è stato impegnato contro questo virus che ci ha sorpreso. Oggi sembra che sia possibile giocare e sono contento che si riparta, è proprio un inno alla speranza. E’ un momento di grande gioia e felicità, ripartiamo con grande determinazione”. Non mancano di certo le difficoltà: “Ci sono incognite, i giocatori non erano mai stati fermi così tanto, la cosa importante sarà prepararsi bene, e gli atleti dovranno stare molto attenti a cibo e sonno perché si giocherà ogni tre giorni e il fisico sarà molto stressato, anche per il caldo”.

L’ALGORITMO – Cairo si è anche soffermato sull’ipotesi dell’algoritmo per decidere i verdetti del campionato, ipotesi avanzata dal presidente federale Gravina come piano C in caso di seconda sospensione del campionato. “Speriamo che non ci sia una nuova sospensione, l’algoritmo per determinare la classifica non mi piace. Perché nel calcio succede spesso l’imponderabile: la Roma perde col Lecce e non vince lo scudetto, la Juve perde un campionato a Perugia sotto l’acqua e il Milan perde una Champions a Istanbul col Liverpool dopo essere avanti 3-0, o l’Inter che vive una giornata tremenda come il 5 maggio all’Olimpico. Queste cose l’algoritmo non le avrebbe previste e credo che sarebbe pericoloso applicare qualcosa di così matematico al calcio. Playoff e playout? Se si interrompe di nuovo il campionato sarà perché non si potrà più giocare. E allora non giochi nemmeno quelli”.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pedro - 4 mesi fa

    Ma la domanda vera è: se si andrà in B come altamente probabile questo si toglierà dai cabasisi? E se si, arriverà un altro scudiero degli ovini?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 4 mesi fa

    Quando c’è da blaterare non si tira mai indietro. Lui sa benissimo che se siamo nella melma, il 90 % della responsabilità è sua, ma questo non si deve dire ed allora, via con le distrazioni di massa: campionato di alti e bassi; ma quali alti!! Felici che si ricominci; ma sarebbe stato molto meglio bloccare tutto. Algoritmo; magari servirà da scusa se, come probabile, finiremo in B. Tutto per non accennare neanche di sfuggita ai disastri compiuti nella distruzione della squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Forvecuor87 - 4 mesi fa

    Guerra???
    Quest’anno c’è le hanno suonate ed infilate da tutte le parti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toronelcuore - 4 mesi fa

    Minchia. A me questo mi fa veramente scassare. Più che in politica deve andare a Zelig. Paragoniamo la tua guerra sportiva ad una guerra normale.Quindi tu vorresti andare in guerra con i fucili Garant (usato ai miei tempi a naja) contro i droni di ultima generazione. Perché è lo stesso paragone del nostro centrocampo con gli altri almeno 17 centrocampi di seria A. Puoi fare una cosa. Firma un armistizio e sparisci in esilio da qualche parte. FVCG. E 6 punti nelle prime 2 giornate o sono c…i.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 4 mesi fa

    A rigor di logica il pensiero fila: se interrompi DI NUOVO il campionato evidentemente significa che non ci sono più le condizioni per continuare, giusto? E se non si può più continuare, allora non si continua e basta. Però siccome la Banda Gravina & C. non è che voglia continuare per lo spettacolo né tantomeno per il pubblico (perché tanto si gioca in stadi vuoti..) allora divente EVIDENTE che lo fanno SOLO PER IL DENARO (oppure per il Potere e la Sua conservazione, magari che deriva proprio dalla carica di Presidente…). CHE LO DICANO, CHIARO E TONDO: SIAMO DEI VENDUTI, IL CALCIO NON E’ PIU’ UNO SPORT MA UN’AZIENDA CON TANTO DI PADRONI ED OPERAI (indovinare CHI E’ CHI non è difficile 🙂 …).
    Ma allora, scusate tanto: trovate delle alternative com’hanno fatto gli altri “SPORT” milionari, F1 e MotoGp, ANDATE SUL VIRTUALE, NO? Fra EA SPORTS con FIFA20202 e KONAMI con PES2020 avete già 3/4 di lavoro fatto, i “vecchi tifosi” tanto non vi servono neanche più, li avete già trasformati in “utenti/clienti”, quindi cos’altro Vi serve?
    ———
    Ripartire a giocare, con temperature che andranno in crescendo (domani, 2 Giugno, a Torino sono previsti 28° E QUESTI TIZI vorrebbero ce si giocasse il Derby il 4 Luglio alle 17:15???? Ma cosa credono, che farà freschino???
    Eppoi qualcuno ha anche il coraggio di dire che QUESTO NON E’ UN CAMPIONATO FARSA……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 4 mesi fa

      fratello Bertu62..
      concordo con il tutto..

      Ma piu’ semplicemente… fanno schifo.
      Speriamo solo di salvarci e basta, anche se ripeto, a me e’ passata la voglia di seguire il calcio.

      Servirebbe veramente, MA VERAMENTE, che nessuno andasse mai piu’ allo stadio, purtroppo invece raddoppieranno i cretini che non vedrannpo l’ora di farsi prendere per il culo due volte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mik - 4 mesi fa

    Caro presiniente 15 anni son passati e siamo di nuovo a lottare per non retrocedere. La rosa era stata costruita per altri obiettivi, vai raccontando…
    Seeee, lo vada a dire a tutti quei tifosi, me compreso, che sono usciti dallo stadio con le 7 sberle dell’atalanta sullo stomaco, giusto per dirne una! annata di alti e bassi? Ma quali alti? Ah si tipo le sconfitte con spal e sassuolo, sempre per dirne qualcuna!!
    Adesso ci viene a raccontare che sarà difficile riprendere con i giocatori che son rimasti fermi da mesi. Ahhh che bella scoperta! Suona di ennesima scusa qualora l’andazzo tornasse ad essere quello pre-covid, cosa ovviamente che non ci auguriamo. Ma mi scusi, sarebbe in ogni caso un problema solo nostro?! Perché gli altri in sti mesi cosa hanno fatto? Hanno giocato un campionato parallelo su Marte?!
    Alla gioia, se così si può dire, di una salvezza conquistata, che mi auspico con tutto il cuore, subentrerà immediatamente dopo la depressione per un ennesimo anno con lei, e mi creda che dopo 15 anni io personalmente ho raggiunto il limite di sopportazione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. palmiro - 4 mesi fa

    Un film già visto. Dopo quindici anni ormai si conosce a memoria il finale. “Colpa del virus” sarà la variante che il poveretto riterrà d’effetto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Andrea63 - 4 mesi fa

    Ancora parla!? Bla bla bla bla bla bla 15 anni di nulla!!!! Sei una vergogna!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

    Spezzeremo le reni alla rivoli rivolese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 4 mesi fa

      non tocchiamo la rivoli rivolese! CI GIOCAVO eheheh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

        Io nel Paradiso derby da paura!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toronelcuore74 - 4 mesi fa

          Io all’ eureka settimo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

            Hai preso 4 unlike scrivendo eureka settimo.
            Vediamo quanti ne prendo io scrivemdo un’altra squadra dove ho giocato Barcanova

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy