Calciomercato Torino, Cairo è categorico: “Non vendo Belotti”

Calciomercato Torino, Cairo è categorico: “Non vendo Belotti”

Le dichiarazioni / Senza tanti giri di parole o preziosismi, il numero 1 granata chiarisce la situazione sul Gallo

di Redazione Toro News

Uno degli argomenti caldi di questa sessione invernale di mercato era diventato quello di Andrea Belotti, come sempre corteggiato da qualche squadra: in questo specifico caso era il West Ham ad essersi interessato particolarmente al giocatore, avendo la necessità di acquistare un attaccante. Per il verosimile interesse dei londinesi erano spuntate ipotesi di offerte intorno ai 50 milioni. Ma non solo, perché Monchi non ha mai nascosto il suo apprezzamento nei confronti del Gallo e si pensava che in estate il ds della Roma potesse andare alla carica per acquistare il centravanti del Torino.

Calciomercato Torino, Cairo: “Belotti? Certo che resta”

Ma questa volta il presidente Cairo, che ha parlato ai microfoni di Tuttosport, ha proferito solo tre parole che chiudono totalmente ad una possibile partenza del numero 9 del Toro: “Non vendo Belotti“. Breve, chiaro e conciso, esprimendo un concetto che però non era così nuovo in realtà: già dopo la partita contro la Roma aveva dichiarato al nostro inviato che il Gallo sarebbe rimasto, dicendo: “Belotti? Certo che resta“. Una presa di posizione evidente quella di Urbano Cairo, che ha dunque ripetuto più volte di non voler vendere Belotti. Nè, come ha detto Petrachi in settimana, il Torino vuole cedere altri big della sua rosa: “Stiamo resistendo a diversi milioni per i nostri giocatori e non è facile”, aveva detto il ds alla serata di presentazione del torneo “Amici dei Bambini” (QUI i dettagli).

Calciomercato, da Meité a Nkoulou e Belotti: per ora il Torino trattiene tutti i big

Il numero 1 granata Cairo sta seguendo una linea molto coerente con le sue parole, e non solo per Andrea Belotti: il presidente non vuole cedere i suoi pezzi pregiati e soprattutto non lo vuole fare nel mercato di gennaio, proprio come abbiamo riportato su queste colonne nella giornata di ieri (QUI i dettagli). Cairo si tiene stretti i suoi gioiellini e non vuole toglierli a Mazzarri, che sta cercando di dare continuità ad un progetto non facile.

122 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. miele - 6 mesi fa

    Bene capo. Però dovresti aggiungere che prenderai almeno un buon centrocampista, visto il fallimento di Soriano ed un buon laterale perché con i soli De Silvestri e Aina la coperta è molto corta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

    Mazzarri sta portando avanti un progetto non facile??? E quale sarebbe di grazia Sto progetto? Comunque su Belotti meglio aspettare al 31 gennaio. Il presidente ama farci le sorprese Last minute perché sa che ci piacciono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Asashoryu - 6 mesi fa

      Sempre morbido. Un Buddusuino del toro ti chiede di essere più drastico, se vuoi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

        E perché dovrei? Si possono dire le stesse cose senza esagerare con gli improperi. Il guspinese del Toro è fatto così. Approposito Toro club Sassari?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Immer - 6 mesi fa

    Ecco bravo vendi il toro che è meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Magari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 6 mesi fa

    50M sono oro che cola per uno che non segna da due anni… Chiaramente lui spera che torni a segnare per farne 100M di milioni… Ma allo stesso tempo gli mette un matusa di allenatore e gli toglie ljacic e fondamentalmente pure iago, con in piu’ quel scassa minchia di zaza tra le palle!

    Vendere subito e giochiamo con zaza punta unica, tanto non segnamo comunque

    #nonéilmiotoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco59 - 6 mesi fa

    Che diamine…!!!

    Lo venderà solo quando il suo valore di mercato si sarà riavvicinato alla sua famosa “calusola rescissoria”.

    Adesso vale meno della metà della succitata clausola, dunque è necessario trattenerlo per massimizzare il futuro profitto, anche se non è detto che, a giugno, visto il prosieguo del Campionato, il valore e le offerte non si alzino.

    Nel mercato di gennaio solo i disperati come Preziosi, svendono nel un giocatore che, sicuramente, a giugno avrebbe aumentato ancor di più il suo valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco59 - 6 mesi fa

    Fratelli attenzione al “troll” anpav.

    E’ sicuramente un “aziendalista” ignorante,nonchè lacchè al servizio di Cairo, il cui unico scopo è offendere e provocare.

    Per il resto è il nulla assoluto, anche perchè quando “interrogato” sui fatti del Toro e del mercato, “svicola” e fugge come un coniglio bianconero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 6 mesi fa

      Caro @marco anche tafazzi non scherza, ma è. Questo il bello
      Di questo sito che sai che sei oltre le linee nemiche.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Asashoryu - 6 mesi fa

    Piuttosto di un indegno preferisco la serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Asashoryu - 6 mesi fa

      Mi aspettavo risposte.. tutti a nanna ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bilancio - 6 mesi fa

    Bravo Cairo,
    Prendi sotto braccio WM e digli:
    1) Aooo a Wuolter, non rompe er caz, ora riprendo Adem e lo metti trequartista a seevire Belotti ok?
    2) poi faccio la solita intervista e dico a tutti che lo hai deciso tu ok? Cosi salviamo la tua autonomia..
    3) lego il gallo ad un palo della porta con una catena da 20/25 metri massimo cosi anche se gli parli di cazzate (seconda, terza, quarta fase) , piu di 20 metri dalla porta non si allontana.
    4) a giugno, al ventesimo gol lo vendiamo a 70 e do un 5% a bilancio per i consigli…ok woulter?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 6 mesi fa

      Mi sembra una buona idea .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 6 mesi fa

        Ok, allora facciamo meta per uno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. policano1967 - 6 mesi fa

    la cosa sensata sarebbe venderlo se l offerta si aggira sui50ml.a che serve tenerlo.la salvezza e raggiunta e sara un campionato tranquillo.dovremmo elogiarti caro presidente perche nn vendi belotti?nn e propio il caso di lodarti per questo.lo vedo piu uno spot pubblicitario per chi pende dalle tue labbra.compra chi devi compra per fare il salto di qualita invece

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Turin2.0 - 6 mesi fa

    Ditemi dove lo devo trasportare e impacchettatemi anche Zaza facciamo 2 al prezzo di 1… E spazio per i granata del Fila che vedono la porta e la maglia granata la sudano come Millico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Madama_granata - 6 mesi fa

    Per me è giusto così: perché, al posto di Belotti, non offre Zaza + Niang + Boyé (3 al prezzo di uno)?
    Aggiungo che per Zaza mi spiace parlare così, perché in campo ci mette l’anima, e ciò gli va riconosciuto.
    Penso però che un intero girone, con tante partite giocate, è un po’ troppo lungo per non essere riuscito né ad integrarsi, né a ritagliarsi uno spazio, né ad incidere, né a tornare a segnare.
    Secondo me, se e quando Belotti tornerà al suo ruolo di attaccante puro (e non di tuttofare a centrocampo e in difesa, con licenza di avanzare e tirare in porta di tanto in tanto), tornerà a segnare e a sorridere.
    E con lui, i responsabili della società e noi tifosi.
    Il nodo principale per me rimane Mazzarri.
    Troppi giocatori spostati, che giocano in un ruolo che non è il loro, e nel quale hanno dimostrato di non riuscire a fare bene.
    Non è possibile che prima Belotti, ed ora anche Falque, e pure Zaza non siano più capaci di segnare.
    La difesa è migliorata, ma l’attacco si è involuto: senza gol le partite non si vincono.
    Baselli, Meité, Ansaldi, Rincon è giusto che segnino, ma una volta ogni tanto. Non si può pensare di vincere solo con le loro reti.
    Grazie comunque al Presidente Cairo se non venderà nessun “pezzo pregiato” e non indebolirà la squadra per fare cassa.
    Per me i giocatori ci sono, e tanti sono di medio-alta qualità, solo non sono impiegati al meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ProfondoGranata - 6 mesi fa

      Sono assolutamente d’accordo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. BAVARO GRANATA - 6 mesi fa

    LA ANALISI INCONFUTABILE DI LB GRANATA SPIEG AI MENO ACCORTI … IL Perché I TIFOSI DEL TORO NON SEGUONO Più LA CAIRESE E IL SUO MENTORE …O MENTIRORE SERIALE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. BAVARO GRANATA - 6 mesi fa

    GLI INCOTESTABILI DATI FORNITI DA LB SPIEGANO A CHI CONTESTA E LAMENTA LA SCARSA AFFLUENZA DI PUBBLICO COPME I VERI TIFOSI DEL TORO NN POSSANO SEGUIRE LA CAIRESE…….. E IL SUO MENTORE O MEGLIO MENTITORE SERIALE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. One plastic - 6 mesi fa

    Ancora aspetto dagli amici anpav e tafazzi un elenco delle offerte fatte da grandi squadre per i nostri campioni…ci ha schifato anche l’Ascoli per il Donnarumma serbo, Bremer manco gratis lo vogliono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Federico Granata - 6 mesi fa

    Finché siamo convinti che la nostra sia una buona squadra e non servano innesti, non andremo da nessuna parte.

    Bisogna vendere e rigenerarsi, come fa l’Atalanta, con i Cristante, Caldara, Kessie, etc. prendendo gli Zapata, Mancini, Freuler

    Vendere i Belotti, Meite, Iago e prendere altri che abbiano voglia.

    Altrimenti resteremo sempre nel limbo e diremo che Belotti (che già segnava meno con Mihajlovic, ricordiamocelo!!!) non segna per colpa di Mazzarri, del campo, del vento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 6 mesi fa

      Infatti con Mazzarri belotti proprio non segna visto che è costretto a fare il mediano e, nell’ultima partita è stato il giocatore che ha percorso piu km, e di questo ringraziamo il testa di ghisa che siede in panchina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fuser90 - 6 mesi fa

      Belotti con mihajilovic l anno scorso era rotto per mezzo girone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. dattero - 6 mesi fa

    la lettera riproposta da LB ha fatto il giro del mondo,è dappertutto,come giusto che sia.
    Non c’è in essa alcuna accusa,solo la nuda semplice verita’,magari scomoda per i cairoti acritici,per altri pro cairo,ma logici,uno spunto di riflessione.
    Che il proprietario per oea non venda è buona cosa,che non faccia comprare cio’ che agli occhi di TUTTI serve,è un po’ meno buono.
    Per ora nessuno ha richiesto alcunche’,dai siam seri ed obiettivi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 6 mesi fa

      Ma come @ dattero ,mi hanno detto che ho mentito…i nostri campioni richiesti ovunque…mamma mia povero Toro, in che mani siamo finiti e che rassegnazione , direi quasi complicità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. anpav - 6 mesi fa

        Non si parlava di Cairo, il tema “cairo” è altra cosa. Ma lo sai bene. la questione era: i nostri “più forti” avevano/hanno mercato? Sono stati richiesti in estate? La risposta è si. Oltre a mentire, sposti l’attenzione, con la opportuna indignazione. Mentendo 2 volte. Comunque la chiudo qui, non mi piacciono gli scambi sul nulla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. One plastic - 6 mesi fa

          Sei un mistificatore della peggiore specie, attendo ancora squadre e cifre . Non ne hai quindi stai discutendo del nulla.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Marco59 - 6 mesi fa

          Rispondi alle domande che ti hanno fatto, lecchino aziendalista codardo e vigliacco, anzichè arrampicarti sui vetri.

          Invece scappi come un coniglio bianconero…perchè sicuramente appartieni a quella “razza” li…!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. tororussia - 6 mesi fa

    ci credo…non lo compera nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ProfondoGranata - 6 mesi fa

    Fiducia al presidente.
    Sono favorevole a tenere Belotti. Però serve migliorare il suo impiego. Così soffre ed è sprecato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. ProfondoGranata - 6 mesi fa

    Fiducia al presidente.
    Sono favorevole a tenere Belotti. Però serve migliorare il suo impiego. Così soffre ed è sprecato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      Nel mio piccolo la penso come te. Sulla prima frase, fiducia moderata. Sulla seconda frase credo che ogni fratello granata dovrebbe apprezzare la figura del Gallo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

        Per me, lui e Ljajic, sono stati i migliori degli ultimi anni. Una coppia così quando la avevamo vista? Poi il sogno è svanito con l’arrivo dell’incubo testa di ghisa. Ma tutti lo immaginavano, tranne i ragionieri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. michelebrillada@gmail.com - 6 mesi fa

    deve esonerare il fenomeno in panchina non capisce nulla ti svaluta i giocatori con un non gioco allucinante mandalo via subito prima lo fai e meglio è dagli la squadra a coppitelli non ti costa nulla e noi torniamo allo stadio a vedere calcio che non vediamo piu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

      Cosi in un colpo solo testa di ghisa farebbe più danni di un uragano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

    Su non litigate, quest’anno è andata oramai. Diamo tempo a testa di ghisa di valutare bene tra gli scarponi se c’è qualcuno da tenere da qui a giugno. Ad agosto dopo aver sfoltito la rosa troppo corposa, ripartiamo per la conquista dell’undicesimo posto. E saranno 15 anni. Presiniente sta già programmando il collare d’oro per l’incapace del secolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Asashoryu - 6 mesi fa

      2020, Cairese calcio a 8 o a 5 ??? Rosa ristrettissima… Magari Walter potrebbe fare il mister/giocatore.. Che figata !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

        Pensa i ragionieri che felicità. Sempre attenti al portafoglii del nano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. anpav - 6 mesi fa

      @vanni, La legge di gravità è meno costante dei tuoi patetici commenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. One plastic - 6 mesi fa

        Chi pensa liberamente da fastidio, più facile aderire al dettato della propaganda, stai in riga soldatino.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

        Problema mio, non tuo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Marco59 - 6 mesi fa

        Riesci a controbattere, servo aziendalista, oppure ti limiti ad insultare e arrampicarti sui vetri…???

        Va a caghè, piciu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. One plastic - 6 mesi fa

    @tafazzi Cosa ti interessa sapere cosa faccio nella vita ? Di sicuro ho la schiena dritta. Parla di calcio se ti riesce e fatti gli affari tuoi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS - 6 mesi fa

      Dai è logico che a uno che passa le giornate a martellarsi i gioielli di famiglia interessa cosa fanno gli altri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

      Va beh, mica ti ha dato del gobbo. Solitamente mandano a venaria a vedere le partite.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Asashoryu - 6 mesi fa

    Non vendere Belotti, vendi La7 e dirotta il capitale sul Toro, sulle strutture e magari ci leviamo il cappello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      Qualcuno avrebbe da ridire lo stesso. Il tifoso è così
      Contestano il Real, il Barcellona e a scendere il Napoli, l’Inter il Milan…
      Cairo vende il migliore: non ama il Toro. Non vende il migliore, doveva farlo, ora si è svalutato. Storia vecchia. E non solo nel calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Asashoryu - 6 mesi fa

        Io sogno e so di sognare, in ogni caso i baciapile mi stanno sul cazzo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco59 - 6 mesi fa

          Asashoryu, costui è solo l’ennesimo servo di Cairo, nonchè lecchino allo stato puro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. One plastic - 6 mesi fa

    @eunafede , la passione e l’amore è una cosa, la realtà è un’altra e te la svela il mercato.
    Nessuno ci ha chiesto nessuno, tranne sirigu, nkoulu e Belotti, e su questo ho i miei dubbi…, Gli altri non hanno caratura europea ma di modesta seconda fascia italiana.
    È proprio la passione che vi rende poco obiettivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      Mentire sapendo di mentire non aiuta. Solo spiace lo faccia sparlando del Toro uno che si definisce del Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. One plastic - 6 mesi fa

        Perché avrei mentito ? Io non mi sono definito del Toro, lo sono da 4 generazioni, ricordo lo scudetto del 76 e posso dire che questa dirigenza non merita i nostri colori, se a te sta bene sei tu che sei della Cairese non certo del Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 6 mesi fa

          Potresti tifare Inter e io Milan. Resta che i giocatori del Toro, quelli che tutti sappiamo (e non sono solo 3) sono stati richiesti da squadre “più grandi” di noi. Lo sanno tutti. E’ la realtà con tanto di offerte e di chi le ha fatte; spesso addirittura confermate dai ds, dt e pres avversari. Negare ciò è mentire. parlare poi di Cairese per offendere l’interlocutore, chiude perfettamente il discorso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. One plastic - 6 mesi fa

            Mi fai l’esempio di una offerta credibile e che non sia stata diffusa dalla Gazzetta e dal corriere ? Ma voi siete incredibili. E quello che mente sarei io. Siete delle macchiette

            Mi piace Non mi piace
          2. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

            Moretti? Bremer valutato xmila milioni?

            Mi piace Non mi piace
          3. Marco59 - 6 mesi fa

            Poverino, ti sei offeso…???

            Ti hanno toccato “sul vivo del tuo padrone”…???

            PErchè, invece di sputr sentenze e partorire idiozie non rispondi alla domanda che ti è stata fatta (“Mi fai l’esempio di una offerta credibile e che non sia stata diffusa dalla Gazzetta e dal Corriere ?”)

            Ha ragione One Plastic, voialtri siete solo una manica di burattini proni e piegati (a 90°, ovviamente…!!!) ai voleri del vostro padrone mandrogno.

            Mi piace Non mi piace
      2. Vanni (CAIROVATTENE) - 6 mesi fa

        Sirugu, N’Koulou, Belotti e Iago. Sempre quelli sono. Gli altri tutti li vogliono e nessuno li piglia. Il caso lampante è il Donnarumna serbo che se non va a fare il portiere dell’hokey non entra mai in campo.Manco Sinisa che era suo compaesano sapeva che esistesse.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Marco59 - 6 mesi fa

        Bisognerebbe che tu conoscessi il Toro.

        Invece, come molti altri, conosci solo la cairese.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. robertozanabon_821 - 6 mesi fa

    Chiedo scusa ma vorrei fare una precisazione. Ilicic è un altro giocatore “rigenerato” da Gasperini dopo che era stato liquidato dalla Fiorentina e da altre squadre. Sarà un caso?Fortuna? O capacità? Ecco perché Cairo non venderà nessuno dei migliori per potenzialità espresse prima della grande “depressione”. Li “ricompreremo” la prossima stagione. Rigenerati da “qualcuno” che saprà farlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 6 mesi fa

      Si spera…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13686151 - 6 mesi fa

    I tifosi che ragionano da azionisti si devono togliere dalle scatole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-13686151 - 6 mesi fa

    se Gasp viene al toro ci toglieremo tante soddisfazioni. .ma ci sn molti tifosi del toro che nn lo vogliono a prescindere…è l’unico che può dare un gioco a questa squadra che x me dp tanti anni è forte in ogni reparto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 6 mesi fa

      Magariii. Dove si può firmare? Anche Guidolin sarebbe ok.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. robertozanabon_821 - 6 mesi fa

    Gentile Bischero, in questi 13 anni non abbiamo mai avuto un allenatore “top”. Capisco bene l’obiezione. Chi ha scelto gli allenatori? Purtroppo, a volte, le scelte sono ristrette e altre sono fuori portata, non solo economica. Anche potendo pagargli l’ingaggio, Ancelotti sarebbe mai venuto al Torino? Devono coincidere troppe “variabili” legate al potenziale della “piazza” in generale. Per questo cito Gasperini che guadagna molto meno di Mazzarri, ma potrei fare altri nomi. Per inciso Cairo cercò di portare Gasperini al Toro e ancora, giustamente, lo spera. È la condizione mentale di troppi giocatori del Toro che preoccupa e di conseguenza il loro rendimento. Finisco. Siamo sicuri che Papu Gomez e Ilicic sarebbero titolari con Mazzarri? E con quali “mansioni”? Con l’organico del Toro, giudicato buono da tutti gli osservatori, potremmo giocare meglio? Io credo di sì. Non voglio assolvere Cairo che ha certamente le sue responsabilità. Ma capisco anche il perché non cercherà di comprare qualcuno in questa sessione di mercato. Semplicemente non vuole aggiungere un’altro “scalpo” alla già troppo lunga collezione di Mazzarri. Sempre e comunque Forza Toro e un saluto cordiale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. LeoJunior - 6 mesi fa

    ragazzi io non sono mai stato contro Cairo, anzi. Però a questo punto non si può dire che non stia gestendo male. E mi sorprende per un imprenditore di questa portata. Ma come si fa a non partire dalle fondamenta e riflettere sulla strategia a lungo termine. Non esiste business al mondo che possa prescindere da questo ed è di tutta evidenza che lui lo sappia meglio di me. Ma perchè lo ignora? Mancanza di tempo, voglia, passione? Non sembra. Incapacità? Dubito fortemente. Questo vorrei tanto capire. Che identità vuole dare alla società prima che alla squadra. Siamo l’unica squadra con un DG che non si vede, non si sente e non si sa cosa faccia. Un DS che è bravo ma non si capisce la logica con la quale si muova. Punta a giovani, bolliti, riciclati? Le ha fatte tutte ma senza una logica. Mister: ma come li scegliamo? Per il gioco per il carattere per la bellezza? non capisco nemmeno qui. Io resto sconcertato. Mi capita raramente di pensarlo ma qui c’è da farsi venire il dubbio che a organizzarla io con 4 amici ci riuscirei meglio, ve lo giuro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. iugen - 6 mesi fa

    Io per 45/50 milioni. Anche adesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 6 mesi fa

      Siamo in due.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata69 - 6 mesi fa

        Ma fosse vero che ci danno 50 milioni, lo venderebbe eccome…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. LBgranata. - 6 mesi fa

    Akatan, non l’ho scritta io, ma come dico in fondo Giorgio B.
    L’avevo già copiata ieri sera ed era rimasta un Po di tempo,poi stanotte è stata eliminata.
    La verità dei numeri da fastidio, non si possono imbrogliare con le frasi da imbonitore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. tafazzi - 6 mesi fa

    E se vende i pezzi migliori pensa solo alle plusvalenze, se non vende fa male perché valgono meno della cifra offerta….
    La verità è che a scrivere sono capaci tutti, a fare le cose un po’ meno.
    I risultati non gli danno ragione ma il fatto che non stia vendendo i pezzi “pregiati”, che è la base per migliorare la squadra, glielo vogliamo riconoscere?
    Noooo, meglio gettare merda ad oltranza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 6 mesi fa

      Non migliori una beata fava se tieni sirigu, nkoulu e Belotti se non completi la squadra e in più vendi a mercato chiuso il nostro miglior giocatore.
      Svegliati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tafazzi - 6 mesi fa

        Ahahah chi Adem, ahahah, valore di mercato 8k. Svegliati tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. One plastic - 6 mesi fa

          Continua così, comincia a cercare il colpevole di turno… Non è il valore di mercato a definire l’importanza di un giocatore per una squadra. Per noi era un fenomeno..forse non ti sei accorto che hai una squadra di scarponi guidata da un contemporaneo degli Etruschi. Di chi sarà la colpa eh ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. tafazzi - 6 mesi fa

            Beato te che ti vengono sempre le ciambelle rotonde.
            Ad parlare dopo si ha sempre ragione. Continua cosi che non sbaglierai mai.

            Mi piace Non mi piace
        2. One plastic - 6 mesi fa

          L’importanza di un giocatore per una squadra non lo da il valore di mercato e per noi adem era un fenomeno, forse fra una martellata e l’altra ti è sfuggito che abbiamo una squadra di scarponi guidata da uno scarso e obsoleto. Di chi sarà la colpa ? Continua a martellarti gli zebetei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. èunafede - 6 mesi fa

            Definire la rosa attuale una squadra di scarponi è curioso, detto addirittura da un tifoso … mah… Capisco che si possa vedere il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, ma è comunque mezzo. il mio concetto di tifo, ancorchè possa essere critico, non è mai vederlo vuoto del tutto. Questione di gusti

            Mi piace Non mi piace
          2. tafazzi - 6 mesi fa

            Le uniche martellate che continuo a tirarmi sono dovute al dar retta a gente come te. Vorrei proprio sapere cosa fai nella vita.
            Una squadra di scarponi con richieste da squadre della premier e della liga….

            Mi piace Non mi piace
          3. Marco59 - 6 mesi fa

            …si tafazzi, sissì… la liga veneta…!!!

            Mi piace Non mi piace
  33. Bischero - 6 mesi fa

    Aggiungo Roberto che Zapata ha ilicic e Gomez a dargli palla… Non scarta tutti da centrocampo e si inventa gol mirabolanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 6 mesi fa

      Complimenti bischero hai inquadrato il problema, prima ti era sfuggito qualche particolare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. akatan - 6 mesi fa

    Grande LBgranata! Alla fine parlano sempre i numeri. Che la redazione possa censurarla poi sembra assurdo nel 2018 Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Bischero - 6 mesi fa

    Robertozanabon sono 13 anni che diamo colpa all allenatore di turno. Forse il responsabile é chi comanda? Come mai é stato comprato soriano? Poi mandato via e non sostituito? Eppure doveva essere quello che ci doveva far fare il salto di qualità. Perché Mazzarri nonostante chiedesse un esterno di spinta come Peres non é stato accontentato? Come mai ha chiesto Pereyra da luglio e si sono presentati il 15 agosto con soriano? Dare sempre le colpe all allenatore non ci porterà lontano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_12184280 - 6 mesi fa

      Se Cairo prendesse un allenatore vero e non questi mezzi allenatori non avrebbe più un capro espiatorio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. anpav - 6 mesi fa

        Quindi, ricapitolando, @blackmapan, Cairo avrebbe dato 2.000.000,00 a Mazzarri, che a lui ne costano almeno 3.500.000,00 all’anno, solo per procurarsi un capro espiatorio? Un minimo di intelligenza dovrebbe far evitare certi commenti. Ma dicono che l’odio ottenebra le menti…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_12184280 - 6 mesi fa

          Ottenebri

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Marco59 - 6 mesi fa

          La tua intelligenza dev’essere finita nel water di Urbano…il quale, non accorgendosene, deve aver tirato lo sciaquone.

          Ecco perchè sei così “ottenebrato”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. LBgranata. - 6 mesi fa

    Lettera aperta, schietta e sincera al Presidente Cairo
    Gentile Dottor Urbano Roberto Cairo, anzi, ciao Urbano. In fin dei conti sei il presidente della mia squadra da più di un quarto della mia esistenza, quindi se non ti dispiace mi permetto un po’ di confidenza. Sai, in questi tredici anni e mezzo abbiamo parlato molto di te, come è normale che sia. Ti abbiamo accolto come il salvatore della patria granata, abbiamo creduto in te, ti abbiamo fatto i conti in tasca, abbiamo ascoltato le tue infinite promesse, insomma, abbiamo fatto tante parole.
    Adesso, dopo tutti questi anni, è forse giunto il momento di tirare qualche somma e di mettere giù qualche nuda e fredda cifra.
    Al di là di quanto guadagni, quanto spendi, quanto ritorno hai…in fin dei conti ha ragione chi dice che non ci deve importare. Vero. A noi deve importare quanto ottieni con il Toro.
    Sai, Urbano, la quantità di cifre è un po’ corposa, leggerle tutte magari è una cosa lunga, ma credimi, ne vale la pena. Se non altro per capire perché non tutti ti adorano, proprio tu che probabilmente sei convinto che dovremmo baciare la terra dove passi, altro che mugugnare.

    Ecco quello che hai ottenuto, anzi, meglio che il Toro ha ottenuto con te come presidente.
    Buona lettura e buon diverimento

    Capitolo primo: parliamo solo di Toro
    Da quando sei presidente, abbiamo disputato dieci campionati di A, e quattro di B. Il piazzamento medio, se escludiamo il campionato in corso, è (media matematica) 15.92. Se andiamo a contare anche il campionato in corso, nella posizione in cui siamo attualmente, cambia poco: 15.57. Calcola che il nostro piazzamento medio, da quando esiste la serie A, è 9.75. Prima che arrivassi tu, era 8.68. Prima della sciagurata retrocessione dell’89/90 (di cui certo non ti faccio una colpa, ci mancherebbe), era 6.7. Però calcola che abbiamo assorbito il dopo Superga, in questo periodo.
    Oramai le tue presidenze coprono il 15.56% dei campionati del Toro da quando esiste la serie A. Il Toro è arrivato tra le prime 6 28 volte in 90 campionati, il 31, 1% delle volte (prima del tuo avvento la percentuale era il 36.84%). Con te la percentuale è lo 0%. Siamo arrivati tra le prime 8 44 volte (il 48.89%), prima di te la percentuale era il 56, 58%. La tua è il 7.14%.
    Hai detto che ci avresti riportato ai fasti degli anni ’70: bene, la nostra posizione media in quel decennio è stata 4.4. Troppo difficile? Ok, facciamo gli anni ’80. Mmm, no, 7,1. Gli anni ’60? 8.8, anche qui troppo difficile, e poi parliamo di un terzo posto, di una Coppa Italia, di una semifinale europea. Meglio lasciar perdere. Facciamo gli anni ’50, quelli terribili del dopo Superga, culminati con la prima retrocessione. Caspita, 11.1, con un sesto e un settimo posto. Avanzano gli anni ’90, ma pure qui non ci siamo ancora, con una media di 14,1, un terzo posto, una finale Uefa, una Coppa Italia. Sai Urbano, l’unico decennio con cui ti puoi confrontare con successo è quello che va dal 2000 al 2010, di cui per altro sei per quasi metà protagonista. Girala come vuoi, Urbano. Cerca qualunque periodo della nostra storia lungo come la tua presidenza in cui il nostro miglior risultato in campionato non sia meglio di un settimo posto. Prenditi tutto il tempo che vuoi. Tanto te lo dico io: non esiste, ovviamente escludendo la tua presidenza. Così come non esiste un periodo in cui non siamo almeno arrivati una volta in semifinale di Coppa Italia. Così come non esiste che non siamo arrivati almeno un paio di volte a qualificarci (sempre sul campo, tra l’altro) alle Coppe Europee. Da quando esistono, ovviamente.

    Capitolo secondo: parliamo di derby.
    Sai Urbano, a te sembrerà strano, ma noi al derby ci teniamo, anche se per ragioni strettamente terapeutiche da un bel pezzo a questa parte cerchiamo di non farci coinvolgere troppo. Il nostro epatologo ci ha detto di fare così, e siccome crediamo alla scienza e non alle chiacchiere, ci adeguiamo. Però ti informo di una cosa: prima del tuo avvento capitava anche di vincere qualche derby, sai? Ne vincevamo quasi il 27%, e comunque non perdevamo in oltre il 50% dei casi, quasi il 57%. E i gobbi non sono mai stati una squadretta. Credo che avessimo il miglior bilancio di tutti contro di loro, o poco ci mancava. Sai qual è la percentuale di vittorie con te? poco oltre il 5%. Quella di sconfitte? Oltre l’83%.
    Dirai, una volta c’era meno distacco, ora il loro strapotere è aumentato. Vero, mica lo nego. Ma come è aumentato per noi, lo è anche per gli altri. Ma ne parliamo dopo.

    Terzo capitolo: confronto con le altre squadre.
    Guarda, te lo dico subito: lasciamo perdere gobbi, milanesi, Napoli, Roma. Una volta eravamo a ruota delle prime tre e le altre due ci guardavano la targa, ma una volta era una volta e pazienza. Anche se vorrei solo che ti ricordassi dove era il Napoli quando tu ti sei affacciato al balcone come il messia. Parliamo di Lazio, Fiorentina (modelli a cui ispirarsi, anche se mi viene il magone a dirlo), Atalanta, Sampdoria (termini di paragone), Udinese (capitolo a parte) Genoa, Cagliari, Bologna, Chievo (che dovrebbero arrivarci dietro nove volte su dieci) Palermo (altro capitolo a parte).
    Uhm, da chi iniziamo? La Lazio? Ok, nei campionati conclusi ci sono arrivati davanti 12 volte su 13, hanno sollevato due trofei, sono andati in champions, in EL quasi sempre, sono arrivati tra le prime 5 per 6 volte, sul podio 2 volte, media piazzamento 7.53.
    Fiorentina? Ci sono arrivati davanti 13 volte su 13, sei volte tra le prime 5, finali di Coppa, qualificazioni a Cl ed EL come piovesse, semifinale europea, media piazzamento 6.76.
    Atalanta? Ci sono arrivati davanti 10 volte su 13, due qualificazioni europee, in Coppa Italia almeno in semifinale una volta ci sono arrivati, quarto posto miglior risultato, media piazzamento 12.76.
    Sampdoria? Dietro a loro 8 volte su 13, sono arrivati quarti, una finale di Coppa Italia, qualificazione alla CL e all’EL, media piazzamento 11.76.
    Udinese? Vero che adesso non vanno bene, ma il ciclo dei Pozzo per una realtà come la loro è stato una roba senza uguali. E comunque limitiamoci al confronto, che esclude molti dei loro anni migliori e comprende gli ultimi mediocri campionati. Otto piazzamenti migliori per loro contro i nostri 5, tre volte tra le prime 5 con un podio, due qualificazioni alla Cl più altre all’EL, tre semifinali di Coppa Italia, media piazzamento 10,15. In una città di centomila abitanti.
    Palermo? Sono in vantaggio 7-6 nei piazzamenti (anche se ovviamente quest’anno pareggeremo), tre quinti posti, mi pare di ricordare una finale di Coppa Italia, almeno tre giri in Europa se non 4, media piazzamento 12.76.
    Genoa: un quarto e un sesto posto, media piazzamento media piazzamento 14,61 (nonostante un anno in C che gli vale un 45 posto). Ci sono arrivati davanti 7 volte su 13
    Chievo: un quarto posto, con annessa qualificazione in CL, e una media piazzamento di 13.23. Dai, siamo in vantaggio, gli siamo arrivati davanti 7 volte a 6. Al Chievo…
    Cagliari: Ci sono arrivati davanti 7 volte su 13, e la loro media piazzamento è 14.30. L’unica cosa in cui siamo meglio è la “punta”, perché non hanno mai fatto di meglio di un nono posto.
    Bologna: evvai, siamo meglio di questi, gli siamo arrivati davanti otto volte su 13, hanno una media piazzamento di 18,07 e non sono andati oltre il nono posto. Che bello!
    In pratica: Lazio e Fiorentina sono di un’altra categoria proprio, Atalanta, Sampdoria, Udinese ci sono nettamente davanti sotto ogni punto di vista (con la postilla che il ciclo dell’Udinese pare essere finito), il Palermo a nude cifre ci è nettamente superiore, anche se ovviamente ora come ora siamo messi assai meglio di loro.
    Con Chievo e Genoa ce la giochiamo, un pelo dietro, con il Cagliari siamo lì, bisogna arrivare al Bologna per trovarne una di cui siamo inequivocabilmente meglio (salvo un particolare di cui parlerò poi)

    Capitolo quarto: scontri diretti con le big.
    Ora, il calcio è fatto di traguardi finali e di traguardi parziali: una delle soddisfazioni che si possono togliere le squadre che non arrivano in cima alla classifica, è quello di vincere le partite importanti, quelle con le “grandi”.
    Nei 13 anni della tua presidenza, ci sono sette squadre che si sono divise quasi tutto: trofei, piazzamenti, qualificazioni. Gobbi, milanesi, romane, Napoli e Fiorentina.
    Vediamo un po’ quante vittorie hanno ottenuto le altre contro di loro.
    Udinese 44
    Atalanta, Palermo e Genoa 37
    Sampdoria 35
    Cagliari 26
    Chievo 21
    Parma 20
    Bologna e Sassuolo 17
    Toro 15.
    Ecco, queste sono le soddisfazioni che ci hai regalato in questi 13 anni e mezzo. Leggi bene, Urbano.

    Ah, scusa Urbano, dimenticavo una cosa: i risultati degli altri con i gobbi:
    Napoli: 8 vittorie e 5 pareggi
    Inter: 4 vittorie e 7 pareggi
    Roma: 4 vittorie e 5 pareggi
    MIlan: 5 vittorie e 3 pareggi
    Lazio: 1 vittoria e 4 pareggi
    Fiorentina: 3 vittorie e 6 pareggi
    Atalanta: nessuna vittoria e 4 pareggi
    Sampdoria: 4 vittorie e 6 pareggi
    Genoa: 3 vittorie e 6 pareggi
    Udinese: 4 vittorie e 3 pareggi
    Palermo: 6 vittorie e nessun pareggio
    Cagliari: 2 vittorie e 4 pareggi
    Bologna: 1 vittoria e 5 pareggi
    Parma: 4 vittorie e 3 pareggi
    Chievo: 1 vittoria e 6 pareggi
    Noi: 1 vittoria e 2 pareggi.
    Bello essere il loro bancomat preferito, sai.

    Giorgio B.
    Copiato da noi granata.
    Complimenti a Giorgio B.
    Già censurata una volta dalla redazione.
    Ma che strano!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 6 mesi fa

      Ma fatti una vita…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 6 mesi fa

        (riferito a tal Giorgio B.)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. anpav - 6 mesi fa

          Eh si! Per mettersi lì a fare un simile lavoraccio, ne deve avere di cose da dimenticare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco59 - 6 mesi fa

            Non ti piacciono i dati oggettivi e insindacabili, “aziendalista”…???

            Non sai come controbattere, “aziendalista”…???

            Allora taci o fatti suggerire la rispoata dal tuo padrone.

            Mi piace Non mi piace
      2. Marco59 - 6 mesi fa

        …e tu fatti furbo e torna dal tuo padrone Urbano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianTORO - 6 mesi fa

      amico e fratello commercialista…se il calcio fosse aritmetica magari potresti anche avere ragione. dimentichi però che così non è e che entrano in gioco potere e soldi (strettamente correlati) e che soprattutto oggi il calcio non si gioca più sui campi ma sulle scrivanie di potere.
      l’esercizio matematico è quindi utile solo per chi l’ha fatto per tenere allenata la mente ma è fine a se stesso.
      non vinceremo mai più uno scudetto (già essegnati prima di iniziare) e forse al massimo ci faranno arrivare una volta su dieci al sesto posto. FORSE. perchè i soldi arrivano fino al sesto posto…dopo è inutile noia.
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 6 mesi fa

        I campionati si vincono sommando i punti domenica dopo domenica.
        Si vincono con la matematica

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Bischero - 6 mesi fa

    Non capisco perché nella mentalità di molti tifosi ci sia il concetto che la difesa a 4 é meglio della difesa a 3.l Atalanta con che difesa gioca? Il modulo conta niente. Sono i giocatori che messi nel giusto contesto rendono. Il nostro problema é che abbiamo poca qualità in avanti. Nella fase offensiva dovrebbero essere decisivi baselli i 2 esterni Iago e Belotti. Se analizzate i giocatori che ci sono a disposizione vedrete che gli esterni sono bravi a difendere ma non ad attaccare. Non fanno un cross decente da inizio anno. Baselli gioca a sprazzi e per 60 minuti senza mai essere incisivo, rimangono Iago e Belotti. Iago da solo non basta per ispirare il gioco. Ne ha sempre 2 addosso e Belotti é un terminale offensivo.penserete mica che possa prendere palla a centrocampo e scartare 5 difensori e segnare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. robertozanabon_821 - 6 mesi fa

    Guardate come Gasperini ha trasformato Zapata. Da giocatore potente ma “ruvido” in un prezioso e apprezzato interprete di gioco. Cairo ha capito che Mazzarri ha “deprezzato” la rosa con troppi elementi che hanno perso identità e fiducia nelle loro capacità, diventando “irriconoscibili”, impiegati in ruoli inadatti e con mansioni “cervellotiche”. Al momento non è disponibile una figura adatta a rilevare WM. Bisogna avere pazienza. Belotti, e con lui molti altri, nell’ Atalanta non sarebbero quegli “scarsoni” che qualcuno ha fatto diventare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. user-14142375 - 6 mesi fa

    Leo Junior hai toccato un punto focale della questione: il Gallo, a mio modesto avviso, era invece un attaccante che la buttava dentro a prescindere. Poi si è inceppato, perché : può essere che sia stato sopravvalutato, può essere che il mancato passaggio il Milan lo abbia demotivato oppure il modo di giocare del mister. Credo un po’ tutte le tre cose… però agli attaccanti di oggi viene chiesto di fare le due fasi…Cavani fa tutto e segna lo stesso… quindi non credo che sia solo colpa del mister perché tutti gli allenatori vogliono quello che chiede lui al Gallo. A mio avviso la storia tra il Toro e Belotti è finita da tempo anche se nessuno lo vuole ammettere. Se a giugno ci danno una bella cifra cash…io lo venderei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 6 mesi fa

      E siamo solo all inizio. Presto gli faremo fare anche la terza fase: pulire con la lingua i cessi prima di uscire dagli spogliatoi.
      Questa e’ la modernita del calcio.
      Avanti cosi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. prometeora - 6 mesi fa

    vendere Belotti non significa riuscire a comprare un attaccante più forte(non me ne vengono in mente che verrebbero qui) , un trequartista , una mezzala forte e magari un esterno di centrocampo (tipo Lazzari). Già solo Zaza e Soriano sarebbero costati quasi 30 milioni… A giugno ci sarà comunque da riscattare il primo. I soldi per il mercato vanno racimolati in altro modo , vendendo giocatori per cui ci offrono cifre non congrue al reale apporto del giocatore alla squadra. Se il Besiktas riscatterà Ljacic e vendendo un paio di non titolari (Zaza o Niang o titolari sopravalutati tipo Baselli (se qualche club è così folle da investire su di lui) più i soliti introti ci sono i soldi per fare una squadra da sesto/settimo posto. Avere 40-50 milioni dalla solita vendita di un giocatore non servono a nulla dato che non abbiamo appetibilità per far arrivare giocatori di livello superiore. Paradossalmente se il prossimo anno Mazzarri decidesse di passare a 4 dietro per fare una squadra da EL ci vorrebbero anche meno innesti e meno soldi. Finchè siamo da metà classifica coi soldi(che voi dite arriverebbe con la cessione di Belotti) puoi prenderti giusto i giocatori che andrebbero a giocare in Cina o negli Emirati Arabi. Se poi vendi uno tra ‘nkolou, Meitè (ma solo perchè gli altri sono peggio) Belotti e Falque puoì giusto scambiare un addendo ma il risultato sarebbe lo stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. LeoJunior - 6 mesi fa

    fantasista e schemi di gioco. Belotti non è attaccante che la butta dentro a prescindere. Deve essere messo in condizione di sfruttare le sue doti, altrimenti vale un terzo di quanto potrebbe. Non basta il singolo per mandarlo in goal ma uno schema di gioco che lo liberi. Se WM non ci riesce è meglio venderlo o cambiare il mister. Altrimenti ci perdiamo su tutti i fronti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      D’accordissimo. Belotti è attaccante di ben note caratteristiche. Se innescato nel giusto modo, è un super attaccante per una realtà come la nostra. Se non si sfrutta nel giusto modo, come succede spesso, lo si valorizza esclusivamente per le sue doti di generosità e corsa. Ma a noi serve il goleador, non l’uomo di fatica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Bischero - 6 mesi fa

    Invece di parlare di cessioni parla di acquisti.belotti non farà mai più i gol di prima se non cé chi gli da la palla. Somaro! Te e petrachi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Grizzly - 6 mesi fa

    Venderlo adesso significherebbe dover trovare un sostituto, e chi potremmo prendere al suo posto che ci possa garantire almeno 7-8 gol per il ritorno con un costo e ingaggio ragionevoli? A gennaio queste operazioni sono complicate e poi storicamente il Gallo nella seconda parte della stagione ha sempre segnato di più, quindi io aspetterei, forse (come già detto da altri) avrebbe bisogno di un aiuto in più e di ritrovare la giusta cattiveria, in certe situazioni mi sembra abbia poca fiducia in se stesso… forse è una mia sensazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Ginmark - 6 mesi fa

    Non vendendo nessuno dei titolari abbiamo solo una carenza.
    A noi serve solo una figura….il fantasista.
    Quello che Jago non è.
    Serve qualcuno che inventi dietro le punte il passaggio filtrante, la punizione pericolosa, il tiro da fuori….insomma ci manca Lijaic o uno come lui che prenda per mano il gioco del Toro.
    Altrimenti saremo sempre una squadra solida ma priva di fantasia e inventiva destinata alla meta’ classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Ginmark - 6 mesi fa

    A noi serve solo una figura….il fantasista.
    Quello che Jago non è.
    Serve qualcuno che inventi dietro le punte il passaggio filtrante, la punizione pericolosa, il tiro da fuori….insomma ci manca Lijaic o uno come lui che prenda per mano il gioco del Toro.
    Altrimenti saremo sempre una squadra solida ma priva di fantasia e inventiva destinata alla meta’ classifica.
    Un vecchio cuore granata triste

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacki - 6 mesi fa

      Con mazzarri il fantasista sta in panca e entra negli ultimi minuti se perdi.nel suo modulo non è previsto e yago non è Lavezzi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giacki - 6 mesi fa

        Barelli non è Hamsik quindi se non hai i giocatori per il tuo modulo preferito un allenatore preparato trova un altro modo di giocare….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Filadelfia - 6 mesi fa

    Anche perché davanti facciamo una caterva di gol che è un peccato rovinare un attacco così prolifico. Vuoi mettere un reparto di attacco come il nostro con quello di Lazio, Fiorentina, Sampdoria ed Atalanta? Follia vendere i protagonisti di codesto attacco “stellare”. Ah ah ah. Presidente : ma mi faccia il piacere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. user-14142375 - 6 mesi fa

    Adesso no ma a giugno da vendere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

      Gesù, e perché?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. user-14142375 - 6 mesi fa

    E ci mancherebbe Urbano …mica siamo il Genoa…. però , Urbano , dammi retta : se a giugno dall’ Inghilterra ti offrono 40/50 mln per Belotti accetta …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. fabrizio - 6 mesi fa

    che bel presidente. non vuole privare mazzarri dei gioielli. sono commosso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 6 mesi fa

      Quando un presidente dice cose buone, non va canzonato. Riservate i vostri travasi di bile o le vostre frustrazioni per quando dirà o farà cose negative.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

        Ma che bel pensiero, mi hai commosso!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco59 - 6 mesi fa

          Ciao Marchese: costui è certamente a libro paga di Cairo, o meglio, dev’essere un “aziendalista” dell’entourage del suddetto Cairo che viene sul sito a difendere il suo padrone.

          Ormai lo si è capito chiaramente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marchese del Grillo - 6 mesi fa

      Io inizierei col privarmi di Mazzarri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. fabrizio - 6 mesi fa

      bello credere a tutto cio che dice. beati voi che ci riuscite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. anpav - 6 mesi fa

        L’anno dei 26 goal non lo ha venduto. L’anno scorso nemmeno.
        Prima o poi il Gallo partirà, ma perchè sarà lui a volerlo. quando riterrà arrivato il momento, giustamente, di provare a vincere qualcosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. user-13658280 - 6 mesi fa

    non vuole dare un alibi grosso come una casa a mazzarri…secondo me non è contento del lavoro dell allenatore ma gli lascia la strada spianata fino alla fine xche non abbia giustificazione in caso di mancata qualificazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. Diego Madrid - 6 mesi fa

    Le belle notizie si susseguono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy