D’Ambrosio: ”Fa effetto rivedere il Toro, ma non mi manca”

D’Ambrosio: ”Fa effetto rivedere il Toro, ma non mi manca”

Il terzino, ora in nerazzurro, dopo Inter-Toro: ”Felice di essere a Milano. Ho salutato i vecchi compagni, mister compreso”

di Redazione Toro News

Terminata la sfida tra Inter e Torino ecco spuntare una vecchia conoscenza dell’ambiente granata: l’ex vice-capitano Danilo D’Ambrosio. Per lui un inserimento non dei più semplici sotto l’ombra del Duomo e anche un pizzico di emozione nel rivedere i suoi vecchi compagni.

L’INSERIMENTO – ”Mi trovo molto bene a lavorare qui con Mazzarri. Sapevo che sarebbe servito del tempo per inserirsi, in particolar modo con un tecnico come lui. Ne servirà ancora, ma sono pronto a rimboccarmi le maniche. Non ho fretta, anzi. Credo che il mio inserimento sia stato in realtà più semplice di quanto pensassi”.

VECCHIO E NUOVO GRUPPO – ”Fa sempre piacere rivedere i vecchi amici. Ad inizio partita abbiamo sorriso e ci siamo salutati come era giusto che fosse. Con il vecchio gruppo non ho mai avuto problemi. Neppure con mister Ventura, infatti, ho salutato anche lui. I problemi erano altri. Con i nuovi compagni mi trovo bene, sono tutti bravi ragazzi e sono certo che con il tempo si creerà un grande rapporto anche con loro, come avvenne a Torino”.

NOSTALGIA CANAGLIA? – ”Se devo dire la verità, ovviamente resto legato alla città di Torino, ma non posso dire che mi manchi. Non sarebbe vero. Qui a Milano mi trovo bene. Qui si vive bene. Ad ogni modo oggi mi ha fatto un certo effetto ritrovare il Toro da avversario. Trovarsi di fronte la squadra in cui hai giocato per anni è strano. Perché da un lato ritrovi vecchi amici e compagni di squadra, dall’altro però devi sapere che sono tuoi avversari. E rispettarli come tali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy