Toro, Verdi in dubbio? Longo valuta le alternative: dal 3-4-2-1 al 4-4-2

Toro, Verdi in dubbio? Longo valuta le alternative: dal 3-4-2-1 al 4-4-2

Approfondimento / Verdi fermato dall’influenza: in attesa di notizie certe riguardo il suo stato di salute, Longo valuta le alternative di formazione

di Nicolò Muggianu

VERDI

Sono ore di attesa in casa Torino. Simone Verdi non ha preso parte all’allenamento di ieri a causa di un attacco influenzale (LEGGI QUI) e Moreno Longo attende di sapere se l’ex Napoli sarà o meno a disposizione per il prossimo match di campionato, che vedrà il Torino impegnato a San Siro contro il Milan domani sera.

Ore di attesa e soprattutto di riflessione per Longo, che con un Verdi al 100% probabilmente confermerebbe in larghissima parte l’undici visto una settimana fa contro la Sampdoria. Un 3-4-3 con Bremer (al posto dello squalificato Izzo) e Ansaldi come uniche novità dal primo minuto.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pesce - 4 mesi fa

    Bisogna marcare i loro 4 (3 1) davanti (Castillejo-chalanoglu-rebic Ibra) e sinceramente non saprei come. Qualche idea….?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. drino-san - 4 mesi fa

    Ma perché nel 442 Ansaldi dovrebbe finire laterale destro e Aina terzino sinistro? Semmai il contrario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bischero - 4 mesi fa

    Non capisco tutte ste seghe mentali sul modulo. Gli interpreti a prescindere dalla posizione in campo 10 metri più avanti o indietro, 10 metri più a sinistra o a destra, sono quelli. Poco incisivi in avanti con troppi palloni persi, distratti dietro con poca corsa e sostanza nel complesso. Ad inizio anno molti lamentavano del fatto che non si giocasse 3/4/3.mazzarri ha schierato il 3/5/2.poi é passato al 3/4/2/1 e I risultati non sono cambiati. Longo ha fatto giocare con la doria Berenguer e verdi più larghi con il gallo un po’ più centrale e la musica é stata uguale. Mettili dove vuoi i giocatori sono quelli. Ci sono 4 o 5 buoni giocatori. Altri 3 o 4 stanno deludendo, alcuni sono spesso infortunati e altri hanno limiti evidenti. Il modulo conta ma fino ad un certo punto perché se i centrali perdono l uomo,la mediana non fa filtro, non facciamo un cross decente manco sotto tortura, alcuni hanno limiti fisici e alcuni hanno la testa altrove il modulo conta 0.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Héctor Belascoarán - 4 mesi fa

    Sono per il 442 ma con questo modulo, e con queste due punte VERE, i due esterni alti a piedi invertiti mi sembrano un’idea scema, servono cross e copertura difensiva. Metterei anche Izzo terzino destro per avere la difesa più bloccata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. microbios - 4 mesi fa

    Con la rosa che è rimasta, l’unico modulo è il 4-4-2.
    Gli altri possono servire solo a raggiungere il record di gol subiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. leggendagranata - 4 mesi fa

    Mi sembra giusto riproporre “in larghissima parte l’undici visto una settimana fa contro la Sampdoria”.Andiamo bene, proprio bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 4 mesi fa

      quelli sono, non è che ci sia molta scelta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Michele Nicastri - 4 mesi fa

    Caro Moreno, qui servono certezze in difesa e copertura del centrocampo.
    Vai col 4-5-1:
    Sirigu
    Djidji Lyanco Bremer De Silvestri
    Berenguer Baselli Rincón Lukic Ansaldi
    Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iugen - 4 mesi fa

    Bremer, N’Koulou, Lyanco, Aina;
    Berenguer, Baselli, Lukic, Ansaldi;
    Belotti, Zaza.

    In alternativa 352 molto coperto con Rincon a centrocampo e uno tra Berenguer e Zaza in attacco a fianco a Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawn - 4 mesi fa

    Il 442, però ci vuole gente che sappia difendere.
    Far giocare lollo è inutile, mi spiace ma non sa più crossare, è troppo stanco.

    Davanti Zaza e Gallo, questo è poco ma sicuro

    Centrocampo

    Berenguer Baselli Rincon Ansaldi

    Difesa

    Bremer Lyanco Nkolou Djidji

    Almeno un punto lo strappiamo anche un 0-0 di questi tempi sarebbe oro colato e un iniezione di fiducia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Patatrack - 4 mesi fa

    Eh si, c’è chi cambia allenatore in tempi non sospetti e interviene sul mercato invernale per rinforzarsi e chi, invece, dedito alla distruzione e alla cancellazione del Toro, da servo e lacchè delle famiglie Agnelli/Elkann, sostituisce l’allenatore quando ormai è troppo tardi e, sul mercato invernale, anzichè cercare di rinforzarsi, vende il vendibile per incassare, per tagliare ingaggi e costi e per soddisfare i desideri di un incapace e fallito, ora ex allenatore, per accorciare la rosa e per prendere per il sedere i tifosi.

    E, come al solito, i soliti mazzarriani/cairoti della sponda di Venaria, accusano la contestazione LEGALE dei tifosi, quale causa principale di questo sfascio quasi completo.

    Vergognosi e venduti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giancarlo - 4 mesi fa

    Sul 4-4-2 la parte sinistra con Aina e Berenguer mi sembra troppo debole, specie in copertura. La coperta è corta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy