Fiorentina-Torino, i precedenti: i granata non vincono al Franchi in A dal 1976

Verso il match / Ventinove il filotto di imbattibilità casalinga dei toscani contro i piemontesi, un campo da sempre ostico per il Toro, quello di Firenze

di Marco De Rito, @marcoderito

IL RIGORE DI CERCI

Cerci, Torino, rigore, lacrime
Cerci disperato dopo il rigore sbagliato contro la Fiorentina all’ultima giornata del campionato 2013-14: la sua ultima immagine con la maglia del Toro

Un precedente particolarmente significativo delle ultime stagioni è invece quello del 18 maggio 2014. Il Toro, sesto in classifica, arriva a Firenze all’ultima giornata per conquistare tre punti che gli consentirebbero di accedere ai preliminari di Europa League. Dopo aver due volte pareggiato il vantaggio viola con le reti di Larrondo e Kurtic, all’ultimo minuto di gioco Cerci ha l’occasione di realizzare un calcio di rigore che porterebbe il Toro in Europa. Dagli undici metri l’attaccante granata si fa però ipnotizzare da Rosati, con il Toro che chiude così il campionato in settima posizione (accedendo poi in Europa League per la mancata concessione della licenza UEFA al Parma).

DI SEGUITO IL TABELLINO DELL’INCONTRO

FIORENTINA – TORINO 2-2 (0-0)
Fiorentina
: Rosati, Roncaglia, Rodriguez, Hegazi, Pasqual (al 77′ Rebic), Aquilani, Vargas, Borja Valero, Cuadrado (all’85’ Bakic), Rossi (al 62′ Joaquin). A disposizione: Lupatelli, Compper, Wolski, Anderson, Mati Fernandez, Ambrosini, Ilicic, Matri, Gomez. All.: Montella.
Torino: Padelli, Glik, Vives, Moretti, Maksimovic, Kurtic, Tachtsidis (al 64′ Larrondo), Darmian, El Kaddouri, Cerci, Meggiorini (al 64′ Barreto). A disposizione: Gomis, Berni, Gazzi, Comentale, Vesovic, Gyasi. All.: Ventura.
Arbitro: Rizzoli di Bologna.
Marcatori: Rossi 56′ rig. (F), Larrondo 67′ (T), Rebic 79′ (F), Kurtic 84′ (T).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy