Il punto sull’arbitro

Il punto sull’arbitro

Terza partita diretta in questa stagione dall’arbitro Leonardo Baracani e terzo 0-0 consecutivo ottenuto dagli uomini di Ventura: una statistica piuttosto curiosa ed originale. Al San Nicola il 38enne fiorentino ha diretto un match che ha visto più di qualche episodio dubbio nelle rispettive aree di rigore decidendo salomonicamente e senza smanie di protagonismo, il che è un aspetto positivo. Il…

di Redazione Toro News

Terza partita diretta in questa stagione dall’arbitro Leonardo Baracani e terzo 0-0 consecutivo ottenuto dagli uomini di Ventura: una statistica piuttosto curiosa ed originale. Al San Nicola il 38enne fiorentino ha diretto un match che ha visto più di qualche episodio dubbio nelle rispettive aree di rigore decidendo salomonicamente e senza smanie di protagonismo, il che è un aspetto positivo. Il primo episodio si verifica dopo appena 7’ allorquando Ogbonna e Caputo vengono a contatto nell’area granata con l’attaccante biancorosso che termina a terra e recrimina ma lo “spalla contro spalla” non è falloso e fa bene Baracani a lasciar proseguire il gioco. All’11’ più di qualche dubbio invece in area barese: Antenucci colpisce da pochi metri ma al momento di tirare verso Lamanna subisce una leggera spinta; sulla ribattuta del portiere, Glik si appresta a tirare ma viene recuperato da Dos Santos che interviene a gamba tesa: per Baracani è addirittura fallo del granata e così viene assegnato un calcio di punizione al Bari ma la decisione appare un po’ ponziopilatesca. Qualche minuto dopo, forse inconsciamente per un senso di compensazione, non interviene su un fallo di Iori su Garofalo (poteva starci il giallo). Al 21’ ancora una lamentela dei granata in area barese per un contatto Dos Santos – Bianchi a palla lontana ma anche in questo caso si continua a giocare. Al 32’ invece, in area granata, è Basha a rischiare grosso con un intervento irruento per fermare Stoian che lo aveva superato abilmente: Baracani, tra le proteste, fa proseguire alimentando anche in questa circostanza qualche dubbio. Al 37’ la prima ammonizione (giusta) della partita è a carico di Darmian che trattiene il solito Stoian in fuga. Al 43’ è Iori che deve fermare il rumeno all’ingresso del lato corto dell’area ed a rimediare il cartellino giallo. Al 51’ rischia Darmian che deve ricorrere ancora al fallo tattico per fermare nuovamente Stoian, davvero incontenibile. Poi la partita prosegue senza grandi sussulti e con posizioni di offside abbastanza chiare segnalate su entrambi i fronti e si ravviva nuovamente nel finale: al 91’ Vives ferma Forestieri lanciato in contropiede nella trequarti granata con un doppio fallo e rimedia un sacrosanto cartellino giallo. Al 93’ alla terna sfugge una gomitata di Caputo su Glik, Benussi corre fino a centrocampo per protestare inutilmente con l’arbitro ma rimedia solo un’ammonizione. Tuttavia, in questo caso si potrebbe utilizzare la prova tv per inchiodare il barese davanti alle proprie responsabilità. In definitiva è stato un match che nel suo svolgimento ha avuto qualche caso controverso ma che sostanzialmente è stato diretto con assoluta uniformità di giudizio da Baracani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy