Il Toro verso la ripresa: da Belotti passa il destino dei granata

Il Toro verso la ripresa: da Belotti passa il destino dei granata

Focus on / Vagnati ammette che in futuro potrebbero esserci interessamenti per il Gallo, ma il presente è granata e la testa del capitano granata è solo sul Torino

di Marco De Rito, @marcoderito
belotti

Il trend della curva epidemiologica del Covid-19 continua ad essere positivo. Come stabilito dalle istituzioni del calcio e dal Governo, ci si avvia verso la ripresa del campionato. Il Torino è chiamato a lottare per la salvezza nelle ultime partite che rimangono. Dopo la quarantena forzata, i giocatori gradualmente hanno cominciato ad allenarsi, prima individualmente e poi in gruppo. Andiamo ad analizzare la situazione per i singoli componenti della rosa granata. Chiusura doverosa con il capitano della squadra, il Gallo Andrea Belotti


Dal 2015 sono cambiati direttori sportivi e allenatori in casa Torino, ma il Gallo è rimasto un punto di riferimento per tutto l’ambiente. Una responsabilità che sente tutta ed ora è soprattutto attraverso i suoi gol che il Torino può sperare di arrivare al traguardo della salvezza, obiettivo minimo da centrare inderogabilmente: questo finale di campionato, per quanto anomalo, è tra i più importanti della storia recente del club e Belotti non potrà che esserne protagonista.

CALCIOMERCATO – Nonostante un Toro che ha deluso sino allo stop a causa del Covid-19, il Gallo – così come Salvatore Sirigu – ha comunque mantenuto un rendimento di alto livello, riuscendo a incidere in diverse occasioni. Ma ora anche lui deve tornare alla rete, che gli manca dalla nottata del 5 gennaio, quando con una doppietta permise al Torino di sbancare il campo della Roma. E se sul suo conto già da settimane circolano indiscrezioni di mercato, a cui certo dà adito il cammino altalenante del Torino in questo campionato (a tal proposito Vagnati smentisce non si sbilancia: “Personalmente nessuno mi ha chiamato, ma è normale che quando si parla di un giocatore del genere ci possiamo aspettare delle attenzioni”), il futuro di tutti i granata, e anche quello di Belotti, passa da queste tredici giornate di campionato.

Izzo, carica in slang napoletano: “Pronti e carichi, stamm turnann”

CONCENTRAZIONE – Belotti non dovrà farsi distrarre da queste voci, ma Moreno Longo non ha dubbi su questo. Il Gallo è un ottimo professionista e, nonostante negli ultimi anni, sia stato speso al centro delle voci del calciomercato, si è sempre comportato da professionista, dando ai compagni un esempio silenzioso. La conferma è arrivata anche alla ripresa degli allenamenti, è stato il primo a presentarsi agli esercizi individuali e sicuramente è un segnale che la testa di Belotti è solo al Torino. Durante la preparazione, il capitano granata ha dato buoni segnali, andando in rete in ogni test in famiglia. Ora c’è da ripetersi in Serie A: i compagni dovranno metterlo in condizione di esprimersi al meglio, cosa che non era successa nell’ultimo periodo prima della pandemia; il Gallo dovrà essere lucido e preciso nel trovare i gol che possono e devono regalare una tranquilla salvezza al Torino.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi2 - 3 mesi fa

    Venderà il possibile e prenderà scarti, giocatori rotti e qualche promessa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    io e non solo, spero con tutto il cuore che il TORO resti in serie A, MA LA VEDO MOLTO DURA, FORZA GRANATA

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy