Immobile: “I fischi granata? Mi han fatto male, ma significa che mi hanno amato”

Immobile: “I fischi granata? Mi han fatto male, ma significa che mi hanno amato”

L’attaccante della Lazio: “Lo scorso anno scelsi il Toro nonostante la Samp fosse arrivata prima: volevo aiutare che mi aveva voluto così tanto bene”. E sul mancato riscatto…

di Redazione Toro News

Ciro Immobile torna a parlare della sua esperienza in granata e del suo addio della scorsa estate, ai microfoni di Premium Sport. L’attaccante non spiega le motivazioni dettagliate del suo mancato riscatto, ma comunque ritorna sulla partita contro il Torino di quest’anno, sui fischi e sulla non-esultanza in occasione del gol segnato: “I fischi della Maratona mi hanno fatto molto male, ma da un lato anche piacere: più mi fischiavano più significava che mi avevano amato tanto. Non ho voluto spiegare le motivazioni dietro al mio mancato riscatto, chi ha capito le scelte e le decisione (che non sono state solo mie), ha capito anche la mia scelta di non esultare.

Ancora, Immobile, tornando allo scorso gennaio: “Quando sono tornato in Italia c’erano diverse società interessate a me: la Samp si era mossa prima di tutte, ma io ho scelto il Toro perché erano in un momento difficile e sono troppo legato a quei colori. Volevo dare una mano a chi mi aveva lanciato nel grande calcio e a chi mi voleva bene”

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Waggachuggabonka - 4 anni fa

    Premetto che Iago mi ha smentito (in positivo) e che mi piace moltissimo ora, ma se si fossero fatti acquisti/mosse di mercato tipo:
    Immobile+Gabbiadini (nell’affare Maksimovic), Castro e un centrale difensivo, l’Europa era garantita… Gabbiadini dietro Belotti e Immobile è un attacco da playstation a parere mio.. però è andata così e peccato! Spero mi smentisca anche Ljiajic (che reputo un fuoriclasse ma troppo discontinuo) diventando, appunto, più costante con le prestazioni positive.. buon anno fratelli granata! Speriamo il 2017 regali BELLE emozioni !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FVCG'59 - 4 anni fa

    Il buon Ciro ci fatto passare domeniche indimenticabili, poi si è sempre impegnato al massimo quando era al Toro per cui tanto di cappello e inboccalupo a un fior di attaccante: il resto fa parte del calcio di oggi, dove i soldi sono tutto e quindi decidono le carriere e le scelte de il calciatori professionisti.
    Un po’ di onestà riconoscenza non farebbe poi tanto male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Placebo75 - 4 anni fa

    Ora mi faccio odiare un po’, ma lo penso e lo dico: lui (al posto di Adem, stessa esborso economico) con il Gallo e Boyè dietro a loro due… altro Toro, altra storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Akatoro - 4 anni fa

    Ero allo stadio e ho fischiato. È andata come è andata, ma ho apprezzato molto la non esultanza, la testa bassa, quasi a chiedere scusa.se gol dovevamo subire forse meglio così, da lui piuttosto che da uno qualsiasi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 4 anni fa

    Ma si… di cose cosi ne sentiremo sempre, in eterno, da parte di tutti. Per me resta un giocatore che al Toro ha fatto 26 goal in una stagione e và bene cosi. Ogni campionato, nel calcio di oggi, avrà sempre un migliaio di ex che una volta esultano, un’altra no… ma chi se ne frega!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 anni fa

    Beh, è vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ziocane66 - 4 anni fa

    non crediamo alle cazzate di renzi e crediamo alle tue?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy