La moviola di Lazio-Torino 3-1: Mazzoleni sufficiente. Ma quel calcio d’angolo…

La moviola di Lazio-Torino 3-1: Mazzoleni sufficiente. Ma quel calcio d’angolo…

La moviola / L’arbitro di Bergamo autore tutto sommato di una gara sufficiente. L’unica sbavatura in occasione del 2-1 laziale

di Nicolò Muggianu
Mazzoleni, arbitro,

Ecco la moviola di Lazio-Torino 3-1: vediamo quali sono stati i principali episodi di una partita molto fallosa e non semplicissima da gestire per l’arbitro Mazzoleni.

Nel primo tempo – al 38′ – il direttore di gara ammonisce giustamente Adem Ljajic autore di un fallo tattico su un giocatore laziale. Poco dopo lo stesso serbo viene graziato da Mazzoleni dopo un intervento scomposto in cui il giocatore sembra toccare il pallone con il braccio. La giocata è chiaramente involontaria e dunque buona la scelta del direttore di gara di lasciar correre.

Al 56′ poi il primo gol della Lazio è regolare. Basta è infatti in posizione regolare sull’out di destra quando lascia partire il cross per Ciro Immobile. Una deviazione di Moretti poi scavalca Hart e propizia la zampata dell’attaccante anch’egli in posizione corretta.

AS Roma v FC Torino - Serie A

Al 71′ Wallace stende Belotti con un’entrata da dietro piuttosto scomposta: Mazzoleni lo ammonisce solo verbalmente ma forse il cartellino giallo sarebbe stato più corretto. Sulla successiva battuta della punizione il Torino trova il gol del momentaneo pareggio con Maxi Lopez che rientra in maniera legale dal fuorigioco impattando il pallone di testa da posizione regolare. Due minuti dopo arriva l’ammonizione di Milinkovic-Savic autore di una partita piuttosto fallosa in cui questo tipo di provvedimento tarda forse troppo ad arrivare.

All’85’ l’episodio più discusso del match: Belotti salta tutta la difesa biancoceleste e scarica in porta un pallone di destro deviato in angolo da Strakosha. L’arbitro e l’assistente non ravvisano la deviazione del giovane estremo difensore e assegnano la rimessa dal fondo. Sul successivo capovolgimento di fronte poi – all’86’ – arriva il gol del 2-1 della Lazio con una prodezza di Keita dalla distanza.

Al 90′ poi arriva il gol del definitivo 3-1 firmato da Felipe Anderson che parte in posizione regolare in quanto sull’assist di Lulic il brasiliano è tenuto in gioco da Rossettini.

LE PAGELLE DI LAZIO-TORINO 3-1

LE PAROLE DI INZAGHI

LE PAROLE DI MIHAJLOVIC

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Flower17 - 3 anni fa

    Grave errore sul secondo gol loro c era prima un calcio d’angolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Riccardo.Saccotelli - 3 anni fa

    SEI falli NON rilevati ai danni del Toro, uno ai danni della Lazio. Tre ripartenze che potevano costare tre gol originate da FALLI evidenti. Partita segnata, dopo 15 minuti si sapeva già come sarebbe andata a finire. E il bello è che la gente crede sia tutto vero. E’ vero, sì, è vero, esiste, è vero come è vero un film. Una volta morto Gary Cooper si prende un caffè. Meglio muore l’attore, meglio fa finta, più soldi guadagna. Ragazzi sveglia: le partite sono degli eventi, degli spettacoli ben sponsorizzati. Basta saperlo e ci si diverte lo stesso. Ma non parlatemi di sport. Nè di gioco. Nè di altro che non sia denaro. Cosa necessaria per carità, basta saperlo, tutto lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. stevetoro - 3 anni fa

    squadra senza peso atletico, ad oggi benassi…baselli…ljalic.. de silvestri non possono essere i titolari.tecnico senza idee, maxi lopez da peso e piu liberta’ a belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy