La moviola di Sampdoria-Torino 2-0: giusto annullare il gol di Maxi Lopez

La moviola di Sampdoria-Torino 2-0: giusto annullare il gol di Maxi Lopez

Dopo il match / Belotti vicino al gol nella ripresa, ma in netto fuorigioco. L’ariete argentino in off-side

di Nicolò Muggianu

Il match tra Torino e Sampdoria, valevole per la 15°giornata di Serie A, se lo aggiudica la squadra Giampaolo con un netto 2-0. Per quanto riguarda, invece, gli episodi arbitrali della partita, non ci sono stati molti problemi per Orsato nella direzione del match: nessun episodio dubbio decisivo, 5 le ammonizioni nel complesso ma tutte corrette.

Verso metà secondo tempo Quagliarella lanciato a rete da un lancio in profondità di un compagno è fermato dal guardalinee che sbandiera il fuorigioco. I replay dimostrano che il numero 27 ex Toro era partito in posizione regolare e l’occasione a campo aperto che era riuscito a crearsi era totalmente regolare.

Al 69’un cross dalla trequarti di Zappacosta è impattato di testa da Belotti da posizione ravvicinata parato con un miracolo da Puggioni. La posizione dell’attaccante granata appare immediatamente dubbia. Analizzando le immagini, si può notare l’errore grossolano Orsato e del suo assistente che non ravvisano la netta posizione irregolare del numero 9 granata il quale colpisce il pallone anticipando Baselli che accorreva alle sue spalle in posizione più favorevole e regolare.

L’episodio chiave avviene però all’89’ quando, ancora sul risultato di 1-0, Maxi Lopez si vede annullare il gol del pareggio. In questo caso è ottima la segnalazione dell’assistente di Orsato che ravvisa un fuorigioco millimetrico dell’attaccante argentino. Giusto dunque annullare il gol che sarebbe valso il pareggio del Toro.

Le ammonizioni sono state 5 in totale. 4 ai danni del Torino e una sola per la Sampdoria. Anche in questo caso appaiono tutte corrette le decisioni del direttore di gara. Giusta anche l’espulsione dell’allenatore doriano Giampaolo che per più volte aveva lasciato l’area tecnica e per altrettante volte era stato allertato da Orsato prima di essere allontanato.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 4 anni fa

    Orsato è il solito malato di protagonismo: vuole dare l’impressione di tenere saldamente in mano le redini del gioco salvo poi fischiare o non farlo ed usare i cartellini “ad minchiam”.
    Più volte ha rischiato di far degenerare in rissa una bella partita di calcio: largamente insufficiente, insieme ai suoi assistenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy