La probabile formazione del Torino: De Silvestri e Berenguer provano a reggere

La probabile formazione del Torino: De Silvestri e Berenguer provano a reggere

Verso il match / Il tecnico granata dovrebbe confermare il 3-4-2-1 visto contro la Sampdoria, con Djidji al posto di Moretti. Parigini pronto a giocare

di Redazione Toro News

Il Torino torna in campo per la 31° giornata, domani alle 15 al “Tardini” di Parma. Un match molto delicato, come tutti quelli che rimangono da qui a fine campionato, ai fini della corsa europea che vede i granata protagonisti. Mazzarri si riserva almeno un paio di dubbi ancora: le condizioni dei giocatori verranno monitorate tra stasera e domattina per comprendere chi ha recuperato meglio dal match contro la Sampdoria. Le assenze forzate di Lukic e Aina (per squalifica) e Falque (infortunio) restringono comunque le possibilità di scelta per Mazzarri.

Mazzarri pre Parma-Torino: “Ricordiamoci l’andata. Belotti? Mai visto così”

Il tecnico dovrebbe confermare il 3-4-2-1 con Sirigu in porta; in difesa Izzo, Nkoulou e Djidji (che dovrebbe dare il cambio a Emiliano Moretti). Sugli esterni De Silvestri proverà a stringere i denti dopo la botta al ginocchio riportata contro la Sampdoria. Se darà risposte positive, partirà nuovamente titolare: è convocato, e questo è un buon segnale. Sull’altra fascia non dovrebbe essere in discussione Ansaldi.

A centrocampo, complice la squalifica di Lukic, conferme in blocco per Meité, Baselli e Rincon. Davanti, ad affiancare Belotti dovrebbe essere Berenguer: ma anche lui deve smaltire la fatica degli 88 minuti giocati contro la Sampdoria, minutaggio a cui non era abituato. In ogni caso Mazzarri sa che dovrà programmare anche la gestione dei cambi a gara in corso. In tal senso è facile prevedere che Parigini sarà della partita: se non dall’inizio, almeno in corso d’opera. E potrebbe giocare sia al posto di De Silvestri che di Berenguer.

DI SEGUITO LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Meité, Rincon, Ansaldi; Baselli, Berenguer; Belotti. Allenatore: Mazzarri

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 4 mesi fa

    Concordo con il Marchese del Grillo.
    Anche per me Bonifazi potrebbe diventare il degno successore di Moretti (purtroppo uso il condizionale, perché temo sarà solo una nostra speranza).
    Quanto al parallelo tra Bonifazi e Lyanco vorrei far rilevare ai co-tifosi:

    1) – Bonifazi arriva dalla nostra Primavera, con cui nel 2014-15 vince il Campionato. Come tanti viene spedito in B a farsi le ossa. Girovaga, poi si ferma nella Spal.
    Qui trascorre un intero anno, vince il campionato di serie B ed ottiene la promozione in A.(2017).
    Rientra al Toro, spera di trovare spazio, ma perde ogni speranza: (come Edera) gioca qualche breve spezzone di partita,e viene rispedito alla Spal nell’agosto2018.
    Tra l’altro con diritto di riscatto, ed eventuale controriscatto. Tuttora gioca (bene) nella Spal.
    A me non pare strano che abbia dichiarato,dopo essere stato scartato x la seconda volta dal Toro, ed aver giocato 2 stagioni a Ferrara, di essere “tornato a casa”, giocando nella Spal: sono 2 stagioni complete che lo parcheggiamo lì!

    2) – Lyanco viene acquistato a marzo 2017 (7+2=9 milioni di euro). A settembre 2017, dopo lunga assenza x tonsille, si infortuna, va in Brasile ad operarsi e curarsi e ritorna ad agosto 2018, dopo un anno trascorso nella sua Patria.
    A gennaio 2019 va in prestito al Bologna.
    Totale: 4 partite di campionato + 2 di Coppa Italia nel Toro in un anno e nove mesi di permanenza e stipendio (21 mesi: marzo 2017- gennaio 2018).
    Trascorre 3 mesi a Bologna (gennaio+febbraio+marzo2019) e dichiara amore per il Bologna, dice di trovarsi molto bene lì dov’è adesso, dice che gli piacerebbe restare, che non sapeva che col “prestito secco” dovrà tornare al Toro.
    Inneggia abbondantemente sui “social” alla vittoria del Bologna contro il Toro.
    La “frottola” del “non sapevo di dover tornare” è smentita da suo padre che dichiara: “mio figlio ora è al Bologna, dà tutto x la squadra(giusto), ed osanna il Bologna (lo potrebbe fare in tono un po’ più pacato). Sa che, quando tornerà al Torino, dovrà fare bene anche con il Torino!”.
    Allora Lyanco era, ed è, ben cosciente che dovrà tornare, purtroppo x lui!!

    Sbaglierò, ma io vedo un abisso tra i comportamenti dei due calciatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 4 mesi fa

      Ma quindi a te va bene che un tesserato del toro, ex primavera, dica che casa sua è un’altra squadra (indipendentemente dall’averci giocato un anno) e addirittura ammetta che a campionato in corso aveva provato a tornarci? Allora avevo sopravvalutato quello che intendevi per attaccamento alla maglia, quel valore in più che fa diventare fenomeni giocatori normali (a proposito, di aramu e barreca è un po’che non parli, già finiti nel dimenticatoio insieme ai loro predecessori?).
      La verità è che chiudi un occhio per chi ti fa comodo, mentre non fai sgarrare gli altri.
      Comunque lo stesso discorso fatto per bonifazi vale per parigini, vai a cercarti le sue dichiarazioni quando ha saputo che non sarebbe stato riscattato dal benevento: una vera dimostrazione di attaccamento alla maglia (del perugia però).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antoniogranata76 - 4 mesi fa

    mi raccomando ragazzi, questa è da vincere senza se e senza ma,forza Toro sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Scelte obbligate o quasi però un po’ di freschezza servirebbe. Farei quindi partire dall’inizio Parigini. Giusto non far giocare Moretti che non può reggere 3 partite in 6 giorni. Zaza? Servirebbe anche la sua freschezza ma a Firenze l’ho visto troppo male: meglio che parta dalla panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ardi - 4 mesi fa

    Domani si gioca contro una squadra che nel girone di ritorno ha preso 2,5 gol a partita e a cui mancano cinque giocatori fondamentali come gervigno. Più occasione di così non è possibile, per cui vi prego giocate degnamente la partita, altrimenti mi aspettano sette giorni di ulcera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14245241 - 4 mesi fa

    Speriamo recuperino entrambi, sono gli unici due senza possibilità di essere rimpiazzati… Domani fondamentale è riduttivo!!! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi - 4 mesi fa

    Per favore si dica a Djigji di giocare terra terra senza provare sombreri e uno Contro uno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

      Ancora meglio Moretti…in attesa del “nostro” Bonifazi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 4 mesi fa

        Bravissimo!
        Viste anche le dichiarazioni di Lyanco: ” io a Bologna sto benissimo,ma mi hanno detto (non lo sapeva, poverino!) che sono qui
        con la formula del “prestito secco”, e perciò non posso rimanere!”.
        Che “Grande Cuore Granata”, e che riconoscenza!
        Per me sarebbe veramente bellissimo che domani ce la facesse ancora a giocare Moretti, e che il suo “erede”, dal prossimo anno, fosse Bonifazi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. SSFT - 4 mesi fa

          Dichiarazione di bonifazi al ritorno alla spal (copioincollo):SPAL, Bonifazi: “Volevo tornare già a gennaio. Sono di nuovo a casa”.
          Le avesse dette lyanco parole simili lo avreste lapidato (come d’altro canto state già facendo)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

            Il paragone non regge, visto che Kevin si è fatto un bel po’ di prestito alla Spal ed ha anche avuto la soddisfazione di salirci in A. Per me è l’erede di Moretti per la prossima stagione, maturo per un posto da titolare.

            Mi piace Non mi piace
          2. SSFT - 4 mesi fa

            Io non contesto che bonifazi sia l’erede di moretti, io contesto il fatto che un ex primavera può permettersi di dire che casa sua è un’altra squadra e che anzi aveva già provato a tornarci mentre era in rosa con con noi e nessuno apre bocca, un ragazzo che viene dall’altra parte del mondo riesce finalmente a trovare continuità in un prestito secco ed esprime la sua soddisfazione nel giocare nel bologna e voi ve lo mangiate vivo. Fate sempre figli e figliastri.

            Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 4 mesi fa

    E Parigini è di nuovo confinato a fare la riserva, a scendere un campo solo se gli altri avranno problemi, e visto che non ci sono ulteriori uomini disponibili.
    Nulla da dire per De Silvestri, per carità, ma con Berenguer non dovrebbero giocarsela alla pari?
    E non toccherebbe, per una volta tanto, la precedenza al nostro ragazzo?
    Khone convocato: ci sarà comunque stasera nella Primavera, spero!
    Già mancano i “pezzi da 90”, da Millico a Ferigra, ad Ambrogio: almeno che possa esserci Khone.
    Sarebbe assurdo toglierlo dalla sua squadra per fargli.poi solo fare panchina in serie A.
    Se Mazzarri non “si fida” a mettere Parigini, figuriamoci Khone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

      Khone stasera è in campo. Sono con te per quanto riguarda Parigini. Domani in campo minimo un tempo. Vedi quante volte siamo scesi in campo con quel cadavere di Zaza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SSFT - 4 mesi fa

      Evidentemente, nonostante il parere di molti (che vedono i giocatori una volta a settimana), chi i giocatori li vede e allena tutti i giorni non ritiene berenguer e parigini alla pari, ma il primo più forte del secondo. Nessuno è perfetto, ma se devo fare una scelta su chi fidarmi tra i primi e il secondo ho pochi dubbi.
      Detto questo, parigini mercoledì mi è piaciuto molto, spero abbia spazio domani, che sia dal primo minuto o a partita in corso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

      Ho visto il Parma contro l’Atalanta al Tardini. Dall’inizio meglio uno piccolo e sgusciante capace di far dribbling al limite dell’area, dove con il papu e ilicic il Parma ha sofferto molto. Sulle fasce hanno kucka molto bravo che potrebbe fermare Parigini. Meglio prima Berenguer e nel 2tempo Parigini. Oppure entrambi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy