La probabile formazione del Toro: squadra che vince non si cambia

La probabile formazione del Toro: squadra che vince non si cambia

Verso il match / Mazzarri dovrebbe riconfermare in blocco l’undici che ha vinto contro l’Atalanta

di Redazione Toro News

“Quando i giocatori che vanno in campo vincono insieme, è giusto che siano riconfermati”. Mazzarri non poteva essere più chiaro di così: il Toro che ha vinto contro l’Atalanta gli è piaciuto e molto probabilmente lo confermerà in blocco per la partita contro il Chievo. Un atteggiamento già avuto in altre occasioni, che a meno di sorprese verrà riproposto anche in questo caso. Ovviamente inamovibile Salvatore Sirigu e davanti a lui (anche con il rientro di Djidji) dovrebbero essere riconfermati Izzo, Nkoulou e Moretti. A centrocampo va verso la 6ª consecutiva da titolare Sasa Lukic, insieme a Baselli (che non dovrebbe subire il rientro di Rincon) e Soualiho Meité, reduce da una prestazione da applausi contro la Dea. Sugli esterni potrebbe esserci un ballottaggio tra De Silvestri e Ansaldi, con il primo comunque favorito mentre Aina dovrebbe mantenere il posto da titolare. In attacco confermatissimo Belotti così come Falque, finalmente ritrovato contro l’Atalanta. A farne le spese Zaza (per cui Mazzarri ha avuto parole di elogio in conferenza) e Berenguer (positivo nelle ultime apparizioni).

DI SEGUITO LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Lukic, Meité, Aina; Falque, Belotti. All. Mazzarri

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. silviot64 - 6 mesi fa

    Dopo la vittoria della Lazio a maggior ragione c’è un solo risultato utile. Forza ragazzi. Il calendario non è proibitivo. Occorre però affrontare ogni partita con determinazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lello - 6 mesi fa

    Forza Toro. Forza Ragazzi, Forza Mister.
    Credo ci sarà qualche variazione rispetto alla formazione proposta, ma l’importante è scendere in campo non sottovalutando l’avversario, per noi è troppo importante vincere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tafazzi - 6 mesi fa

    Sarebbe da pazzi cambiare modulo. I risultati, con un po’ buona sorte, stanno arrivando.
    Se ce ne sarà bisogno puoi sempre cambiare a partita in corso.
    Sono certo che la squadra non sottovalutera’ la partita, Gallo e Iago, secondo me sono carichi, sanno che l’ulteriore miglioramento, per andarti a giocare cose importanti dipende da loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13963758 - 6 mesi fa

    con squadre tattiche e rognose, con allenatori che pensano a distruggere (come noi), dobbiamo provare a sorprenderli cambiando qualcosa… io rischierei 4-3-1-2: sirigu – desi izzo nkoulou aina – baselli rincon meitè – falquè (o ansaldi o berenguer) – zaza belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 6 mesi fa

      Non cambierà mai la difesa a 3… e io neanche, è l’unica casa che funziona davvero bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Grizzly - 6 mesi fa

      Difesa a 4? cambia tutto il modo di giocare, che senso ha? Il nostro unico problema non è il modulo, ma l’atteggiamento che abbiamo… crediamo in noi stessi senza paura!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robertozanabon_821 - 6 mesi fa

    Affronteremo una squadra “chiusa”. Potrebbe essere un’occasione per Berenguer, che ha la capacità di essere imprevedibile negli spazi stretti. Ci vorrà pazienza e “ragionamento”. Forza Toro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. patricio.hernandez - 6 mesi fa

    in questa squadra rincon fuori mi pare proprio una bestemmia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy