La truppa riposa

 

È un altro lunedì a porte chiuse in Sisport. Ma i cancelli non rimangono serrati perchè la società ha deciso di tenere fuori i tifosi, bensì perchè oggi è giornata di riposto per la truppa di Lerda. La squadra granata dopo il match contro il Padova si è fermata in Veneto in modo da non dover affrontare il viaggio di ritorno in piena nottata e così,…

di Edoardo Blandino

 

È un altro lunedì a porte chiuse in Sisport. Ma i cancelli non rimangono serrati perchè la società ha deciso di tenere fuori i tifosi, bensì perchè oggi è giornata di riposto per la truppa di Lerda. La squadra granata dopo il match contro il Padova si è fermata in Veneto in modo da non dover affrontare il viaggio di ritorno in piena nottata e così, ieri mattina, all’indomani del pareggio, Bianchi e compagni si sono allenati proprio a Padova. In Sisport i cancelli torneranno ad aprirsi solamente domani, quando è prevista una doppia seduta. Al mattino chiunque potrà assistere all’allenamento, mentre invece al pomeriggio squadra e staff lavoreranno lontano da occhi indiscreti in vita della delicata trasferta di Varese in programma sabato.

Per quella partita Lerda riuscirà a recuperare Pratali, che ha scontato la squalifica. Sarà invece ancora assente Antimo Iunco, alle prese con un’erniazione acuta del disco. L’attaccante granata rimarrà fuori causa per almeno 45 giorni, se le cure a cui verrà sottoposto daranno esito positivo.  Anche Pellicori è ancora indisponibile. Ma per due giocatore che finiscono Ko eccone un altro che rientra e fa pure gol. Stiamo parlando di Rolando Bianchi, capitano granata e uomo simbolo di questa squadra. La sua ultima apparizione risaliva al match contro la Reggina. Sabato sera è tornato nuovamente in campo e ancora una volta ha messo la propria firma sulla partita. Il capitano granata però non è ancora in forma. La lunga assenza gli ha imballato i muscoli e fatto calare il fiato. Se tutti i giocatori del reparto offensivo fossero stati disponibili, forse il numero 9 non sarebbe neppure sceso in campo.

Ora bisogna concentrarsi sulla prossima partita, la prima del girone di ritorno. All’andata il Varese surclassò il Torino dal punto di vista fisico. Sabato i granata cercheranno di non ripetere ciò che si è visto nella prima gara dell’anno.

 

 

(Foto: M. Dreosti)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy