L’analisi del gol di Torino-Juventus 0-1: sul corner i granata abboccano all’amo

L’analisi del gol di Torino-Juventus 0-1: sul corner i granata abboccano all’amo

Analisi / Così è arrivato il gol di De Ligt: la sponda di Higuain libera tre uomini a centro area

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino di Walter Mazzarri ha perso un altro derby contro la Juventus, l’ennesima stracittadina terminata tra le polemiche per una gestione arbitrale poco uniforme e con scelte che hanno fatto discutere. Il Toro deve incassare un altro K.O. nonostante sia stato protagonista di una prestazione molto buona, soprattutto dal punto di vista caratteriale, ciò che sostanzialmente era mancato in queste prime giornate di Serie A. Andando a vedere il gol realizzato da De Ligt si nota come solo un piccolo errore in marcatura su un calcio inattivo sia stato pagato con la massima pena dai giocatori granata.

Vediamo infatti nella posizione di partenza le giuste posizioni dei giocatori granata: con una difesa a zona, come ha scelto di fare Mazzarri per tutta la partita, che sembrava aver in mano la situazione.

Ciò che ha messo in difficoltà il Toro è stato il calcio d’angolo battuto da Pjanic sul secondo palo: Izzo, che doveva coprire su Higuain, lascia spazio di manovra all’argentino che sa di dover allargarsi seguendo alla perfezione quello che appare uno schema classico ma efficace.

Nel momento in cui Higuain riceve palla, tutti i giocatori granata si sono fatti attrarre dal pallone, schiacciandosi sulla linea di porta e perdendo le rispettive marcature: almeno tre bianconeri erano quindi liberi a centro area, pronti a ricevere la precisa sponda al volo di Higuain. Tra questi De Ligt, che si è ritrovato un pallone comodissimo da girare in porta, non lasciando scampo ad un Sirigu incolpevole. Un importante errore collettivo dunque sta dietro alla sconfitta del Torino nel derby.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pazko - 3 mesi fa

    Avevano appena sbagliato lasciando libero Higuain sul palo opposto, salvati da Sirigu. Higuain ha cambiato zona e lo hanno di nuovo lasciato solo! Incredibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 3 mesi fa

    Il problema nn è meglio la marcatura a uomo o a zona sulle palle inattive, ma come la fai, se marchi male a zona prendi gol e se marchi male a uomo lo prendi ugualmente. Sul gol si è marcato male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Noi invece battiamo i corner eseguendo degli schemi favolosi dettati dal nostro mister: due tocchi sulla mezzaluna e palombella lenta e prevedibile sul secondo palo… schemi che, a detta del Mister, non vogliamo rivelare perché ci vogliamo riprovare.
    Ottimo direi! Ma con una palla forte a giro sul dischetto come si battevano una volta no? Troppo impersonale?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. toro52anni - 3 mesi fa

    Bah….se non ci fossero mai errori le partite finirebbero tutte 0a0.
    Ci sta come ci stava per loro.
    L’errore più grosso lo ha fatto come al solito l’arbitro.
    La mano galeotta se aveva la manica granata era rigore.
    Premesso che certi rigori non li fischierei mai ,ma visto le direttive di quest’anno ,era rigore.Non ce lo danno ?
    Amen, ma a rigor di regola era rigore perché il pallone è stoppato,e l’involontarieta’ non conta più.
    Regola che non condivido ma sempre regola è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GRANATORO - 3 mesi fa

    ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Questo perché nessuno sa più marcare l’uomo. La marcatura a zona sui calci piazzati la trovo una grande cazzata. Lì sarebbe stato sufficiente che ognuno avesse preso il suo avversario e invece di guardare il pallone seguire l’uomo…. Per me sui calci piazzati bisogna sempre marcare a uomo, ammesso di saperlo fare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 mesi fa

      concordo in pieno,eppure non è solo il Toro a marcare sempre a zona boh,avranno ragione loro se adottano questo sistema

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

        Ma infatti azioni del genere ne vediamo spesso anche su altri campi…Mahh
        .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 3 mesi fa

      Il problema non é la marcatura a uomo o zona. Il problema é l errore di squadra nella posizione e nella lettura Dell azione. Erano in 4 con il portiere schiacciati sulla riga di porta. Errore di concentrazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy