Livorno-Torino 2-0 Sconfitta meritata

PRIMO TEMPO. Il primo quarto d’ora non è entusiasmante, né per il Livorno e neppure per il Toro. Gli errori da una parte e dall’altra caratterizzano l’avvio di gara. Dopo 15 minuti improvvisamente la gara si accende. Belingheri sbaglia un passaggio elementare e Tavano ne approfitta costringendo Sereni a mettere in angolo con una goffa parata. Dal corner scaturisce una mischia pericolosissima…

di Redazione Toro News

PRIMO TEMPO. Il primo quarto d’ora non è entusiasmante, né per il Livorno e neppure per il Toro. Gli errori da una parte e dall’altra caratterizzano l’avvio di gara. Dopo 15 minuti improvvisamente la gara si accende. Belingheri sbaglia un passaggio elementare e Tavano ne approfitta costringendo Sereni a mettere in angolo con una goffa parata. Dal corner scaturisce una mischia pericolosissima che il Livorno non riesce a sfruttare. Poco dopo è Bianchi a cercare il gran gol al volo, ma la sfera finisce alta. Le due squadre dopo 20 minuti trovano il bandolo della matassa e cominciano a far girare bene palla. Gasbarroni è decisamente ispirato, Belingheri un po’ meno. Alla mezzora i padroni di casa vanno vicini alla rete. Bianchi dopo un contrasto dubbio perde palla nella propria metà campo innescando il contropiede amaranto: Sereni si esalta e ribatte la prima conclusione, mentre la difesa mura le tre successive conclusioni. Tutto il resto è poca cosa. Si vede solo tanta imprecisione per il Torino e qualche timido tentativo da parte del Livorno. E senza recupero si chiude una prima frazione in cui i padroni di casa hanno osato qualcosa di più.

SECONDO TEMPO. La seconda frazione comincia a senso unico. Il Livorno prende rapidamente il sopravvento e sfiora il gol in due occasioni con Tavano e Pulzetti. Il Toro si difende come può e fatica a produrre gioco. Il centrocampo non convince abbastanza Colantuono. Il tecnico allora manda dentro Dzemaili che rileva capitan Zanetti e la fascia passa sul braccio di Pisano. Al quarto d’ora Gasbarroni, sempre ispiratissimo, si ritrova sul piede la palla dell’1-0, calcia a botta sicura, ma Diniz si immola e ribatte. Da lì in poi è solo Livorno. I granata sono nervosi e sbagliano passaggi semplici. Gli amaranto prendono sempre più metri e il Toro sembra inerme. Ci provano Pulzetti, Candreva e Danilevicius, ma è sempre Sereni a chiudere la porta. Il portierone granata però si deve inchinare al 28’ su Raimondi. Da calcio d’angolo Belingheri colleziona l’ennesimo errore della serata “bucando” la palla di testa che finisce dritta sulla zucca di Raimondi e poi in rete: 1-0. Il Toro è in bambola e il Livorno affonda. Sereni continua a sfoderare una parata dietro l’altra, ma nulla può al 36’ sul tapin a porta vuota di Dionisi, dopo che aveva fatto un miracolo sul tiro di Pulzetti. Il Livorno vince meritatamente dopo aver dominato il secondo tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy