Longobardi: ”Napoli, con il Toro spazio a Mertens”

Verso Torino – Napoli / Il giornalista di SpazioNapoli.it a TN: ”Ventura e Benitez due tecnici simili”

di Redazione Toro News

Per analizzare la situazione in casa della prossima avversaria del Torino, il Napoli di Rafa Benitez, abbiamo contattato Roberto Longobardi, giornalista di SpazioNapoli.it, che segue quotidianamente la squadra partenopea. 

Ciao Roberto, partiamo dalla sconfitta di Europa League con il Porto, una partita in cui il Napoli ha dimostrato comunque di essere in palla, giusto?

Sì, dopo un primo tempo molto attendista, nel secondo la squadra ha deciso di giocare, ha attuato un buon possesso palla, ha messo pressione al Porto e ha creato anche tre importanti occasioni da gol, su cui il portiere Helton e la sfortuna sono stati determinanti.

Come è la situazione in infermeria? Maggio ce la farà per il Toro?

Maggio ha subito un colpo al petto nell’allenamento di martedì sera prima di partire per il Portogallo e quindi non ha svolto l’ultima rifinitura: è stato operato per un trauma pneumo-toracico e, probabilmente, non ci sarà. Discorso diverso per Gokhan Inler, che ha avuto un problema fisico mercoledì sera e che quindi contro il Porto ha lasciato il posto a Henrique, ma che potrebbe tornare disponibile per lunedì.

Qualche novità di formazione rispetto a giovedì?

A centrocampo dovrebbero giocare Inler (o Behrami) e Jorginho, in difesa rientrerà Fernandez al fianco di Albiol, mentre in avanti, dietro a Higuain, Mertens dovrebbe affiancare Callejon e Marek Hamsik.

Ventura e Benitez sono due grandi allenatori che hanno in comune l’attenzione per i dettagli, non credi?

Sì, Ventura (che tra l’altro è anche un ex del Napoli) ha fatto un ottimo lavoro con il Toro, una squadra importante in cui militano giocatori di livello come Immobile e Cerci. Con Benitez ha in comune la duttilità, l’intensità e la visione del gioco, oltre all’essere molto scrupoloso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy