Milan-Torino 1-0, l’analisi del gol: Lyanco in ritardo su Rebic

Analisi / Nkoulou e Lyanco colti di sorpresa dall’azione di Castillejo: Rebic ringrazia. Bremer e Ansaldi troppo fermi sul presunto fallo a Berenguer

di Marco De Rito, @marcoderito

Altra sconfitta del Torino nel campo di San Siro contro il Milan (la quinta consecutiva in campionato). Il gol nasce al minuto 24 del primo tempo, con i granata che provano ad uscire palla al piede dal pressing rossonero, il pallone arriva a Berenguer che viene chiuso da due giocatori del Milan. Castillejo colpisce solamente la gamba destra del numero 21 granata che, quindi, perde equilibrio e pallone. L’arbitro non fischia il fallo (clicca qui per leggere la moviola) e così Calabria riesce a lanciare lo stesso Castillejo sulla fascia.

Lo spagnolo riceve la sfera e parte in velocità, seminando tutta la difesa granata che lo rincorre. L’ala rossonera si porta verso il fondo nella posizione ideale per fare un cross in mezzo.

La difesa granata si fa trovare scoperta. Castillejo mette in mezzo il pallone verso il dischetto dell’area di rigore. Saltano le marcature nel reparto arretrato del Toro, Rebic viene lasciato solo da Lyanco e s’inserisce cercando di arrivare sulla sfera. Il croato riesce ad arrivare il pallone prima del difensore brasiliano e trafigge Sirigu. Milan in vantaggio. Risultato che poi i rossoneri riusciranno a mantenere sino al termine del match.

Dalle immagini si nota come la presenza di Ibrahimovic al centro dell’area di rigore attiri le attenzioni di entrambi i giocatori del Torino, con Lyanco che arriva colpevolmente in ritardo sul suo uomo. Tutto troppo facile per Rebic.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea63 - 9 mesi fa

    Quindi redazione non. scriviamo stupidate, sul gol sia Lyanco che Nkolou non hanno colpe, le colpe sono di altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andrea63 - 9 mesi fa

    In effetti Berenguer ha le sue colpe, ma se guardiamo bene il possesso palla De silvestri quando da la palla a Rincon gliela da come è suo solito perché al posto dei piedi ha due ferri da stiro male e lo mette in difficoltà cosi che è costretto a scaricare sullo spagnolo che poi si incarta!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 9 mesi fa

      Riguarda bene… Bremer la da in lungolinea. Berenguer é leggermente pressato da kessie. Invece di continuare lungo torna indietro. Bremer prova a sovrapporsi(lasciando la sinistra scoperta) nel mentre la squadra sale di qualche metro. Berenguer perde la palla. Da quel momento al gol passano 4 secondi di orologio. La squadra é stata spiazzata dalla palla persa malamente. Giusto ieri nel pomeriggio sottolineava un po’ di cose. Fra queste i moltissimi palloni che verdi e Berenguer vanno perdendo in ogni gara. Quando uno dei due riceve palla gli esterni salgono per proporsi e spessisimo prendiamo gol o azioni pericolose sopratutto sul centrosinistra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bischero - 9 mesi fa

    La colpa sarebbe di lyanco? O di Berenguer che cerca un dribbling in mezzo a 3 milanisti nella nostra 3/4 invece di scaricare su un compagno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 9 mesi fa

      Ma infatti, dire che Lyanco è colpevolmente in ritardo è una fesseria, tutta la difesa era in ritardo dovuto alla palla persa da Berenguer, per dribblare in quella zona ci vuole o grande tecnica e consapevolezza o fisico, Berenguer nn ha nessuna delle 2 quindi ha fatto una gran cagaxa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy