Niang titolare, Falque in panchina. Toro, la mossa a sorpresa è possibile

Verso il match / Miha prova il senegalese tra i titolari, sulla corsia di destra: potrebbe sceglierlo per una gara per lui speciale

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Alla vigilia di Milan-Torino, le sorprese sono nell’aria. Come sempre, nell’allenamento del venerdì, il Torino di Sinisa Mihajlovic ha fatto le ultime prove tattiche prima delle rifinitura e della partenza per il ritiro pre-partita. Con le indicazioni che ne derivano, nelle ultime ore è in auge la candidatura di M’Baye Niang, che a San Siro contro il Milan potrebbe giocare titolare. E no, non si parla del ritorno al 4-2-3-1, ma della conferma del 4-3-3: e qui la notizia è doppia perchè a fare posto al senegalese potrebbe essere Iago Falque, uno degli insostituibili di Mihajlovic, che ha un ruolino di marcia di 13 presenze su 13 partite.

Entrambe le soluzioni sarebbero state provate: sia lo spagnolo che il senegalese si candidano per il ruolo di esterno destro offensivo, laddove dall’altra parte si troverebbe Adem Ljajic e come centravanti, ovviamente, Andrea Belotti. Ma è Niang a sembrare favorito, al momento: e l’idea di Mihajlovic potrebbe avere un senso, laddove il significato sia quello di voler puntare sulla voglia e sulle motivazioni che nella partita in casa del Milan potrebbero (dovrebbero) pervaderlo, da grande ex.

Si era già avuto modo di raccontare come, sul web milanista, la partenza di Niang verso Torino era stata accolta con sommo gaudio, per non dire sollievo. Ora lo stesso M’Baye potrebbe avere la chance di zittire chi lo bersagliava di critiche; se le indiscrezioni fossero confermate, comunque, far bene prima di tutto per se stesso. Sin qui, non si può negare, l’avventura in granata è un bel flop e deve dimostrare di essere capace ad invertire la rotta se non vuole perdere la strada del calcio che conta.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 3 anni fa

    Vedere per credere, prima di criticare: se gioca, come giocherà, con quale impegno e motivazione.
    Certo è che i suoi ex tifosi lo fischieranno e/o insulteranno finché basta, quindi non sarà una partita facile per Niang: potrebbe però farci capire di che “pasta” è fatto… Speriamo bene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. luna - 3 anni fa

    Aspettare la formazione ufficiale?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ale_gran79 - 3 anni fa

    Niang non crossa mai, quindi è inutile tenerlo a destra. Al massimo avrebbe più senso a sinistra al posto di Ljajic che, tralaltro, tra Toro e nazionale serba ha giocato uno sproposito di minuti nell’ultimo mese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. michelebrillada@gmail.com - 3 anni fa

    le comiche il ciarlatano niang in campo è il massimo con desilvestri la piu belle coppia del mondo voluta daal’incapace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rossogranata - 3 anni fa

    SIA MO ALLA COMICA FINALE DI QUESTO INCAPACE ALLENATORE !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cuneese67 - 3 anni fa

    Quando uno non sa più come fare gioca sulle motivazioni INCAPACE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. wToro - 3 anni fa

    Quindi fascia destra l’accoppiata DeSilvestri-Niang le comiche, mi sembrano più adatti ad una puntata di Zelig/Colorado.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. torotranquillo - 3 anni fa

    Pazzia, follia, insensatezza? Non capisco perché Iago Falque non rientri fra i preferiti di Mihailovic. Quando c’è da cambiare uno (e parlo delle prime giornate quando c’era in campo l’impalpabile Niang) si cambia lui. A parte che è il cannoniere del Toro e proprio a Milano ha segnato l’ultima volta, direi che il suo rendimento è stato ottimo. Ha ciccato solo la partita col Chievo. Anche per Belotti Iago può significare un lanciatore alternativo a Ljaic e aiutarlo a avere palle giocabili. Io mi rendo conto che il Toro deve recuperare un minimo di valore economico per Niang costato tanto. mi rendo conto che su di lui MIhailovic si è sbilanciato a dismisura. Mi rendo conto che se non si impegna contro la sua ex squadra, facendo rischiare la panchina a Mihailovic suo mentore, facendo perdere l’unico investimento di Cairo, è perso per sempre. Ma quella col Milan è sfida fondamentale per EL e abbiamo già perso anche grazie alla sciagurata traversa di Niang la partita con la Fiorentina e non possiamo perderne altre. Mah … io Iago Falque specie all’inizio lo avrei schierato. Mah mah mah mah?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Wallandbauf - 3 anni fa

    Spero sia solo una provocazione di TN per farci sclerare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Cuneese67 - 3 anni fa

    STO INCAPACE … MA QUANDO ANDRA’ VIA …. SPERO PRESTISSIMO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 3 anni fa

    Basta che se non ci mette grinta e gioco dopo il primo tempo torna subito Iago.
    Ci sta come scommessa, chiaro che se non ce la fa manco così è meglio che vada in prestito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. oliberto - 3 anni fa

    Se il Mister farà giocare Niang non mangerà il panettone granata!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. CUORE GRANATA 44 - 3 anni fa

    Di primo acchito parrebbe essere l’ennesima “stranezza” del Mister. Tuttavia a pensarci bene,forse, sarebbe una mossa azzeccata, almeno nella formazione di partenza. Iago è uno di quei giocatori pressoché insostituibili ma ultimamente mi pare necessiti di tirare un po’ il fiato. Quale migliore occasione per “ufo” Niang di mettere in campo grinta e determinazione,finora latitanti, contro la sua ex squadra? Se dovesse ancora ciccare…beh! Come avrebbe detto Gianni Brera lo manderei “a scoà el mar”FVCG!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granata63 - 3 anni fa

    Roba da matti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy