Obbiettivo promozione

I tempi in cui Baggio calcava il Rigamonti sono ormai lontani. Le Rondinelle oggi sono alle prese con un campionato difficile come quello di B. La squadra di proprietà di Luigi Corioni punta alla promozione dopo che per due anni di fila i playoff non hanno sorriso ai lombardi. Nel 2008 fu l’Albinoleffe ad eliminare il Brescia, lo scorso anno è stato invece il Livorno nella doppia finale a negare la gioia agli…

di Redazione Toro News

I tempi in cui Baggio calcava il Rigamonti sono ormai lontani. Le Rondinelle oggi sono alle prese con un campionato difficile come quello di B. La squadra di proprietà di Luigi Corioni punta alla promozione dopo che per due anni di fila i playoff non hanno sorriso ai lombardi. Nel 2008 fu l’Albinoleffe ad eliminare il Brescia, lo scorso anno è stato invece il Livorno nella doppia finale a negare la gioia agli avversari. Nella prima occasione fu Serse Cosmi a pagare, mentre è stata confermata la fiducia a Cavasin dopo la sconfitta contro gli amaranto. A differenza del collega, però, Cavasin non è andato via perché subentrato nel finale di stagione a Nedo Sonetti. I biancoazzurri in questi anni di cadetteria si sono privati di diversi giocatori importanti a partire da Hamsik. Ma non solo: nel mercato invernale è partita anche la stellina Savio Nsereko in direzione West Ham, proprio dove ora lavora l’ex ds bresciano Nani. In questo mercato si cerca un estremo difensore affidabile, in grado di dare sicurezza alla retroguardia. Si lavora per arrivare a Benussi del Lecce. A centrocampo si è perso Zambrella, svicolato, e una pista porta al ritorno di E. Filippini con la maglia delle rondinelle. Tuttavia Corioni pare non gradire questa soluzione, mentre il tecnico biancoazzurro caldeggia questa ipotesi. Infine ci sono stati dei timidi tentativi per arrivare a Baronio: il centrocampista laziale, però, vorrebbe giocarsi le sue chance nella capitale, ora che Ledesma non gli chiuderà più gli spazi. Per raggiungere la promozione Cavasin si affiderà ancora una volta ai due attaccanti Possanzini e Caracciolo capocannoniere del Brescia nella passata stagione con 16 reti. Inoltre sono arrivati dal Catania anche Davide Baiocco, dalla Roma in prestito il giovane Barusso e il difesore uruguayano Lopez dal West Ham.

EMPOLI
Risultato 2008-2009: 4°, eliminata ai play-off
Capocannoniere ’09: Andrea Caracciolo (16)
Obiettivo 2009-2010: promozione
Giocatori più rappresentativi: Possanzini, Caracciolo
Allenatore: Alberto Cavasin (confermato)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy