Obodo, l’infortunio è alle spalle

di Gianluca Sacchetto

Il fatto che Lerda avrebbe voluto già in ritiro i due centrocampisti titolari della prossima stagione è innegabile. Per far capire loro i meccanismi della squadra, le sue richieste e, al tempo stesso, permettere di conoscere anche le caratteristiche dei compagni. Ma se l’attendere porta a piacevoli sorprese, si aspetta volentieri. E ora il tecnico…

di Redazione Toro News

di Gianluca Sacchetto

Il fatto che Lerda avrebbe voluto già in ritiro i due centrocampisti titolari della prossima stagione è innegabile. Per far capire loro i meccanismi della squadra, le sue richieste e, al tempo stesso, permettere di conoscere anche le caratteristiche dei compagni. Ma se l’attendere porta a piacevoli sorprese, si aspetta volentieri. E ora il tecnico nativo di Fossano è stato ripagato alla grande, con l’arrivo di Christian Obodo dall’Udinese.

Un giocatore che nonostante la giovane età (classe 1984), ha già al suo attivo una carriera di alto livello, sia con le maglie di Fiorentina e Udinese, sia con quella della nazionale nigeriana, con cui vinse il bronzo nella coppa d’Africa 2006.

Petrachi lo ha prelevato con la formula del prestito, con diritto di riscatto della metà fissato intorno ai 500mila euro. Una cifra tutt’altro che fuorimercato per il Torino, che dopo averlo avuto alle dipendenze per una stagione potrà poi acquistarne la comproprietà senza eccessivi sforzi economici.

La cosa certa è che Obodo, come ci confermano anche alcuni addetti ai lavori che seguono quotidianamente le vicende dell’Udinese, si è ripreso completamente dall’infortunio al ginocchio, che lo ha costretto a saltare la scorsa stagione e per la B rappresenta un vero e proprio lusso, avendo giocato negli ultimi campionati sempre nella massima serie. Un colpo ad effetto da parte di Petrachi. Il Toro che inizia a prendere forma non ha nulla da invidiare alle dirette concorrenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy