”Per Morosini giusto fermare i campionati”

”Per Morosini giusto fermare i campionati”

La triste vicenda di Morosini ha scosso l’intero mondo del calcio e, ovviamente, non poteva che toccare anche i colleghi dell’ex centrocampista del Livorno che in questi giorni non hanno disputato la loro gara di campionato. In casa Toro ha parlato dello stop voluto dalla Federcalcio Alen Stevanovic (nella foto di N. Campo) che, già ieri sera, aveva rivolto un suo pensiero su facebook per Morosini. “Credo sia stato giusto fermare…

di Redazione Toro News

La triste vicenda di Morosini ha scosso l’intero mondo del calcio e, ovviamente, non poteva che toccare anche i colleghi dell’ex centrocampista del Livorno che in questi giorni non hanno disputato la loro gara di campionato. In casa Toro ha parlato dello stop voluto dalla Federcalcio Alen Stevanovic (nella foto di N. Campo) che, già ieri sera, aveva rivolto un suo pensiero su facebook per Morosini. “Credo sia stato giusto fermare i campionati – ha dichiarato proprio Stevanovic al termine dell’odierna seduta di allenamento – per una questione di rispetto nei confronti di Piermario. Noi in squadra abbiamo accolto con tristezza la notizia della sua morte, dispiace per quello che gli è capitato. Morosini, tra l’altro, era un ragazzo con alle spalle già una vita molto difficile”. Il Toro domani sera avrebbe dovuto giocare una gara molto importante per il suo campionato, gara per la quale non è stata ancora decisa una data in cui farla recuperare. “Adesso vedremo quando ci faranno giocare la partita con il Sassuolo – ha continuato Stevanovic – nelle prossime settimane potremmo dover giocare diverse partite, il Toro però può vantare una rosa ampia. Il mister magari ci farà fare un po’ di tour over in questo modo sentiremo meno la fatica dei tanti impegni ravvicinati. Certo, il fatto di dover giocare così tante partite in poco tempo non ci aiuta. Noi dobbiamo continuare a restare concentrati sull’obiettivo, c’è ancora molto da lottorare e non bisogna sconcentrarsi, in modo da poter conquistare la serie A”. Purnon avendo due partite da recuperare (quella con il Sassuolo e il secondo tempo con la Reggina) il Toro continua a esere primo in classifica, anche se attualmente lo è in coabitazione con il Verona. Alen Stevanovic è stato finora uno dei protagonisti dell’ottima stagione della squadra granata. “Quest’anno, se sono cresciuto così tanto rispetto allo scorso campionato lo devo anche grazie al mister Ventura e ai miei compagni. Ho ancora tanta voglia di migliorarmi, ho fame, ho voglia di diventare un giocatore sempre più forte. L’anno scorso era la prima stagione tra i professionisti e ho avuto un atteggiamento sbagliato ma, ora, ho voglia di migliorarmi sempre di più”. L’esterno serbo è in comproprietà tra il Toro e l’Inter, squadra che ha dopo cambiato l’allenatore prendendo il giovane tecnico della Primavera Stramaccioni. “L’Inter ha fatto la cosa giusta affidandosi a Stramaccioni – ha commentato il numero diciannove – in Italia rispetto che all’estero c’è meno la cultura di lanciare i giovani. Per questo motivo credo che Stramaccioni sia una buona scelta, perché è giovane e conosce i calciatori giovani. Io sono in comproprietà con l’Inter, per quanto riguarda il mio futuro non lo so ancora, io a Torino sto bene. Prima di pensare al futuro dobbiamo pensare ad andare in A”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy