gazzanet

Roma-Torino 4-1, Spalletti batte Mihajlovic in tutto: dai cambi, all’assetto tattico…

Il tecnico granata perde il testa a testa con il giallorosso: Ljajic doveva essere cambiato prima, e quel passaggio al 4-2-3-1...

Redazione Toro News

"La sfida nella sfida, il duello dentro la partita: il testa a testa tra il tecnico granata Mihajlovic e quello giallorosso  Spalletti durante Roma-Torino ha avuto un solo vincitore, che corrisponde a quello della partita. L'allenatore della Roma, infatti, ha avuto la meglio in tutto e per tutto, contro un Miha che invece ha sbagliato parecchie scelte in corso, tra cui qualche cambio.

"O meglio, il tempo di qualche cambio: al 12' della ripresa si decide per fare entrare un Iturbe voglioso, e invece di far uscire un impalpabile Ljajic, viene sostituito Iago Falque, che non aveva certamente brillato ma pareva comunque maggiormente in palla rispetto al 10' serbo, spesso indisponente nei tocchi e superficiale nelle giocate. Ancora meno spiegabile, il solito cambio modulo sul 3-0, a 20' dalla fine: al 25' della ripresa, infatti, Benassi fa posto a Boyé, e il Toro non prende l'ennesimo gol immediatamente per pur caso, o meglio, per mancanza di precisione da parte di Dzeko.

"La scelta di Miha di sbilanciare ulteriormente la squadra col 4-2-3-1 sul risultato di 3-0 non premia, mentre poteva servire prima l'entrata di Maxi Lopez per Ljajic, con l'argentino che comunque si toglie qualche sassolino dalla scarpa, andando a segnare in contropiede su ottimo servizio di Zappacosta. Il 3-4-2-1 di Spalletti, invece, viaggia che è un piacere: il tecnico giallorosso è riuscito a dare un'identità precisa alla sua squadra, che gestisce la partita per tutti i 90' rischiando poco o niente, anche per l'assetto tattico costruito intorno.

Potresti esserti perso