Silvano Martina: “Toro, puoi farcela, ma devi stare attento”

Silvano Martina: “Toro, puoi farcela, ma devi stare attento”

Esclusiva TN, l’ex portiere granata: ”A Spalato venimmo eliminati ma, sportivamente, devo dire che fu una sconfitta meritata”

di Roberto Maccario

Quasi trent’anni fa il Toro di Radice scendeva in campo a Spalato e veniva sconfitto dal temibile Hajduk. Noi abbiamo sentito chi in quella giornata era in campo, il portierone granata Silvano Martina, e con lui abbiamo ripercorso le emozioni di quella sfida e gettato uno sguardo sull’impegno che attenderà i ragazzi di Ventura, sempre a Spalato, ma contro l’RNK.

Silvano Martina, cosa ricorda di quel match?
Giocammo contro una squadra fortissima, che aveva in campo sette o otto nazionali dell’ex Jugoslavia. All’andata, a Torino, pareggiammo 1-1, mentre in Croazia perdemmo per 3-1 e, sportivamente, devo dire che fu una sconfitta meritata: nei 180 minuti meritarono loro di passare il turno.

Il pubblico era caldissimo, con 55000 tifosi pronti a sostenere i padroni di casa, ma anche il Toro di Ventura, pur giocando in uno stadio molto più piccolo, avrà difficoltà ambientali, non è così?
Sì, da quelle parti il tifo è sempre molto caloroso e la pressione del pubblico si fa sentire.

Il Torino, però, ha tutte le carte in regola per farcela, giusto?
Conosco molto poco, sinceramente, l’RNK, ma credo che il Toro abbia la possibilità di passare il turno; tuttavia dovrà stare molto attento.

Perché?
Le squadre croate hanno una buona tradizione e un buon livello di gioco e, anche se non sono più forti come ai miei tempi, possono metterti in difficoltà. Anche la nazionale negli ultimi europei e mondiali ha sempre fatto bene e ha sempre creato problemi all’Italia quando l’ha incrociata, a testimonianza di una buona scuola calcistica. Quindi la gara sarà molto dura, e il Torino dovrà rimanere concentrato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy