Sirigu, maglia autografata in palio per sostenere la Protezione Civile

Sirigu, maglia autografata in palio per sostenere la Protezione Civile

L’iniziativa / Il portiere ha aderito alla raccolta fondi lanciata da Sky

di Redazione Toro News

C’è anche la maglia di Salvatore Sirigu tra tutte quelle in vendita per sostenere la Protezione Civile. Il portiere ha infatti aderito all’iniziativa #IoRestoACasa lanciata da Sky Sport per raccogliere fondi. Si potrà donare fino alle 18 di sabato 29 maggio per avere l’occasione di essere estratti.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata - 4 mesi fa

    Il gesto di Sirigu è senz’altro lodevole e fa piacere si sia reso disponibile. Vorrei raccontare un fatto in modo che si sappia. Qualche gg fa ho contattato una notissima azienda italiana che produce dpi per acquistare dei camici mono uso e relativi calzari da regalare ad un comitato locale di CRI dell’hinterland torinese. Ovviamente ho spiegato che la consegna sarebbe dovuta essere fatta da loro. Io avrei provveduto solo al pagamento. Sapete cosa mi hanno risposto? Che io avrei dovuto specificare tipologia, misure e quantità poi, il tutto, sarebbe passato attraverso il vaglio della protezione civile e solo dopo il loro benestare ci sarebbe stata, eventualmente, la consegna. Cioè avrebbe stabilito,la protezione civile, quantità e tempi ( anche il prezzo visto che non mi è stato possibile conoscerlo ?) eventualmente della consegna perché questo gli è stato imposto dal governo. 2 cose. 1 gli approvvigionamenti dei comitati locali di CRI non sono centralizzati e le necessità sono stabilite localmente. 2 la materia sanitaria non è di competenza della protezione civile. Io avrei capito il tramite del 118 Piemonte perché chi fa 118 dipende dalla C.O. piemontese. Per farla breve a distanza di 10 gg nessuna comunicazione ed io non posso acquistare tramite canali diretti alcunché. Si possono però trovare queste tute monouso tramite altre vie al modico prezzo di 30€ l’una più Iva quando il prezzo , alla fonte, era circa 4 € più Iva. Ne servirebbero , solo a quel comitato , circa 1 migliaio. Grazie a chi ha pensato tutto questo. Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eagledo_8979772 - 4 mesi fa

      Grazie per la testimonianza. Come ho sempre detto, l’emergenza sanitaria in atto lo è solo in parte. L’altra parte è una questione economica e politica oltre che come dico sempre io di “prove tecniche di dittatura”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 4 mesi fa

        Purtroppo a pagarne le conseguenze sono le fasce più deboli ed indifese. In questo caso, se qualcuno non interverrà, si perderanno posti di lavoro perché il comitato dovrà sospendere tutte le attività di emergenza e trasporto infermi. Inoltre verrà a mancare un servizio essenziale nel territorio. Finisco col dire che i soccorritori che sono i primi ad agire sul campo, non sono tenuti in degna considerazione da nessuno. Moltissimi di loro ,oltretutto, sono volontari.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy