Torino: Baselli verso la Nazionale, con qualche rimpianto

Focus On / Il centrocampista spiega: “Avrei voluto segnare ben più di quattro gol”. Ma ora l’attenzione è rivolta al futuro

di Redazione Toro News

La chiamata in azzurro, Daniele Baselli la aspettava da tempo. Era stato chiamato da Ventura, Conte e Prandelli, ma solo per stage a Coverciano, senza impegni in partite vere. Adesso avrà per la prima volta la possibilità di mettere a segno la prima presenza in azzurro, visto che Mancini lo ha convocato per le tre amichevoli contro Arabia Saudita, Francia e Olanda. Nell’Italia che farà da sparring partner a tre nazionali che si giocheranno il Mondiale, Baselli c’è e ha la legittima ambizione di ritagliarsi uno spazio nel progetto di ricostruzione della Nazionale del nuovo ct. Il centrocampista bresciano  si presenterà al raduno di domani a Coverciano con tanta voglia di confermare quanto di buono fatto vedere nell’ultima parte di stagione in maglia granata.

Innegabile che la stagione di Baselli sia stata altalenante, ma nelle ultime dieci partite si è visto un altro giocatore, perfettamente a suo agio nel centrocampo a quattro come in quello a cinque, in grado di interdire così come di attaccare. I due gol nelle ultime tre giornate, in casa di Napoli e Genoa, non sono un caso. Baselli è un centrocampista che sa vedere la porta e per questo avere segnato solo quattro volte in questa stagione è un dato che non lo soddisfa pienamente. “Pensavo e speravo di segnare di più, è vero. Comunque è stata un’annata che mi ha fatto crescere. Restano dei difetti, su cui lavorerò in futuro”, ha spiegato Daniele in zona mista a Genova. Ora tocca guardare al futuro, però: c’è la voglia di stupire in azzurro e poi, dopo le vacanze, di riprendere in maglia granata. Baselli interessa a tante squadre, Milan in primis. Lui però frena: “A meno di novità eclatanti non penso di cambiare aria. Ho un contratto lungo e al Toro devo tanto”. Un percorso intrapreso, quello da Baselli, che lo deve portare a diventare un perno del centrocampo granata ancora per parecchio tempo. Lui lo sa, e non si sottrae a ciò che la società gli ha richiesto: ora il calciomercato estivo dovrà costruire una mediana di qualità proprio attorno a lui.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 3 anni fa

    pessima stagione, raddrizzata parzialmente nel finale.
    non mi spiego questa convocazione. Forse è in virtù di quelle potenzialità che Baselli non riesce ad esprimere con continuità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BeuoGranata03 - 3 anni fa

    È l’unico centrocampista buono che abbiamo! Teniamocelo stretto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. daunavitagranata51 - 3 anni fa

    a mio personale pensiero, Baselli è un discreto giocatore,piedi delicati gentili e buoni, peccato solo [sempre a parer mio] che le manchi un po di vigore furore CAZZUTAGGINE in campo, mi da l`impressione di nonscialanza, a volte [anche spesso quest`anno] dava l`impressione di svogliatezza quasi se non avesse interesse nel giocare, poi ti fà alcune partite geniali in tutti gli aspetti,cioè sembra che abbia bisogno di una tiratina d`orecchie prima che scenda in campo, cmq è giovane ha tempo per crescere, a WM il compito di farle trovare la grinta e la cazzutaggine giusta, dopo sì che potrebbe diventare un calciatore IMPORTANTE,

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy