Torino, contro la Spal vietato sbagliare: a Ferrara per blindare la salvezza

Verso il match / In base al risultato del Lecce, per i granata il match contro la Spal potrebbe diventare un match point per la salvezza

di Marco De Rito, @marcoderito

Arriva il momento della verità per il Torino, mancano tre partite al termine della stagione e i granata devono ancora conquistare gli ultimi punti per mettere in cassaforte la salvezza. I 38 punti racimolati non mettono ancora del tutto al sicuro i granata, visto che il Lecce (terzultimo) ha sei punti di distanza rispetto al Torino. Domenica alle 19.30 per i ragazzi di Moreno Longo sarà necessario conquistare i tre punti sul campo della Spal. C’è da considerare anche che Andrea Belotti e compagni scenderanno in campo già sapendo il risultato la gara tra Bologna e Lecce. In caso di sconfitta dei pugliesi basterà un punto al Toro per mettere in sicurezza la permanenza in Serie A.

Leggi anche: Torino, il Verona corre di più e meglio: ecco perchè il pari è prezioso

LE MOTIVAZIONI – I ferraresi sono ultimi e matematicamente retrocessi, ormai hanno allentato la presa sul campionato e lo dimostra anche l’1-6 subito dalla Roma. Un risultato pesante che sicuramente vorranno riscattare ma il Toro deve far pesare la maggiori motivazioni di classifica e la differenza di valori in campo. Sulla carta la qualità della squadra di Longo è superiore. In questa stagione i granata, però, hanno spesso dimostrato che ciò che vale sulla carta spesso sul campo poi viene smentito e sono fioccate diverse sconfitte anche con squadre oggettivamente inferiori, come quella subita proprio contro gli estensi nella gara di andata a Torino.

Leggi anche: Il calendario delle concorrenti: Toro a +6 dal Lecce, Udinese ago della bilancia

LE ASSENZE – Gli emiliani non potranno contare su diversi uomini a causa di infortuni e squalifiche. A partire dall’ex granata Kevin Bonifazi (squalificato per un turno). Da valutare anche le situazioni Berisha, Castro, Cerri, Floccari e Sala. I giocatori sono acciaccati e il loro stato di forma va ancora testato. Nel Torino invece non c’è nessun squalificato, ma mancheranno sicuramente Daniele Baselli e Lorenzo De Silvestri. Il primo è lungodegente dopo un’operazione al crociato, mentre l’esterno si è infortunato alla spalla nella scorsa gara contro il Verona e dovrà effettuare due settimane di stop. Aldilà delle assenze che ci sono entrambe le squadre e non possono ritenersi un alibi per la squadra di Moreno Longo, ciò che conta per il Torino sarà chiudere domenica il discorso salvezza.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. geloofsgranaat - 3 mesi fa

    Antani, blinda la supercazzola prematurata con doppio scappellamento a destra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tifoso da Malta - 3 mesi fa

    Verso Ferrara per ottenere un punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mamaluk - 3 mesi fa

    Con la Samp zero punti, con il Lecce zero punti, manca solo più la Spal…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxx72 - 3 mesi fa

    Sbaglio o è tutto il girone di che è vietato sbagliare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 mesi fa

      Sono 15 anni che c’è sempre una partita “dove è vietato sbagliare” (da Carpi – Torino) … e noi immancabilmente sbagliamo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Si affronteranno i due peggiori tecnici della serie a insieme a Zenga (che per altro ci ha già battuto)
    Non lo dico io ma lo dice la media punti che hanno fin qui raccolto che è inferiore a quella dei loro predecessori.
    Fvcg.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. aledranata81 - 3 mesi fa

      A noi ci ha battuto Nainggolan! Che per l’appunto ha giocato solo contro di noi e di fatti l’unica vittoria del Cagliari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Come Sirigu ha chiuso la porta contro l’udinese.

        Compito dell’allenatore è limitare chi ci può creare pericoli con marcature preventive

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. LeoJunior - 3 mesi fa

        Peccato che era mezzo infortunato e bastava mettergli un uomo a seguirlo piuttosto che vederlo fare quello che voleva!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Dr Bobetti - 3 mesi fa

    Senza badare al risultato del Lecce è il matchpoint anche se non matematico.
    Se anche il Lecce passa a Bologna (e non credo visto l’orgoglio dei rossoblu e di Sinisa) noi dobbiamo solo pensare a vincerla.
    Con solidità mentale, sarà fondamentale l’approccio da parte dei giocatori; Longo dovrà darci sotto da questo punto di vista per portare a casa questi 3 punti benedetti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. aledranata81 - 3 mesi fa

    Zio can come ci siamo ridotti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy