Esterno, mezzala, prima punta… Torino, tutti i ruoli ricoperti da Berenguer

Esterno, mezzala, prima punta… Torino, tutti i ruoli ricoperti da Berenguer

Focus on / L’ex Osasuna è stato impiegato in quasi tutti i ruoli tra centrocampo e attacco. E contro la Fiorentina va verso la conferma da attaccante “puro”

di Nicolò Muggianu

Per un Torino camaleontico, servono giocatori camaleontici. E quale giocatore rispecchia al meglio queste caratteristiche se non Alejandro Berenguer? L’ex Osasuna, in granata dall’estate 2017, è cresciuto molto tatticamente alla sua terza stagione al Torino. Sotto la guida di Mazzarri il funambolico esterno classe 1995 è diventato un vero e proprio jolly a tutto campo. La cui utilità è a volte sottovalutata. Berenguer, infatti, ha dimostrato di saper essere anche decisivo: ne sono esempi il gran gol nel Torino-Milan del 28 aprile 2019 che lanciò i granata verso il settimo posto, ma anche quello in Atalanta-Torino, partita che ad oggi resta l’unica vera grande prestazione della squadra di Mazzarri nella stagione corrente.

ECLETTICO – Arrivato nel Torino di Sinisa Mihajlovic come esterno sinistro alto da 4-2-3-1, posizione in cui è stato impiegato per tutta la stagione 2017-2018, Berenguer ha avuto modo di sviluppare una non comune capacità di adattamento in vari ruoli sotto la guida tecnica di Mazzarri. Da attaccante esterno nel 4-3-3 nei primissimi mesi della nuove gestione al ruolo di quinto di centrocampo nel 3-5-2, passando a quello di mezz’ala (come contro il Debrecen), di trequartista del 3-4-2-1 come nel girone di ritorno della scorsa stagione, di seconda punta del 3-5-1-1 (vedi la partita persa amaramente col Lecce) o addirittura di prima punta (come visto contro il Genoa). Insomma, tra centrocampo e attacco Berenguer ha ricoperto quasi tutti i ruoli possibili. Anche quelli che, fino a qualche anno fa, sembravano impossibili per le doti tecnico-tattiche del classe 1995. I risultati sono stati alterni: per le caratteristiche del giocatore, è parso evidente che in alcune posizioni – su tutte quella di prima punta – Berenguer faccia fatica ad adattarsi.

FIORENTINA – Nonostante questo però, crescono le possibilità di vederlo in attacco anche contro la Fiorentina. La prestazione messa in campo contro il Genoa non ha entusiasmato, è vero, però senza Belotti e Millico infortunati (LEGGI QUI) e con Zaza al centro di un caso che rischia di deflagrare definitivamente domenica prossima in caso di esclusione (LEGGI QUI), Mazzarri non ha grandi possibilità di scelta. Anche per questo la sensazione è che il tecnico di San Vincenzo possa puntare nuovamente sull’undici visto in campo a Marassi una settimana fa: una squadra “spuntata”, ma comunque in grado di portare a casa tre punti importanti da Genova e riuscendo almeno in parte ad andare oltre le evidenti difficoltà. Una formazione in cui Berenguer potrebbe ricoprire nuovamente, almeno sulla carta, il ruolo di prima punta.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. loik55 - 2 mesi fa

    Tutto quello che si vuole dire va bene, ma il ruolo in cui rende di più per la squadra è l’esterno di panca…non funziona mai e in nessun ruolo, anche se il tocco lo avrebbe ma non basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Lo abbiamo visto terzino, punta, trequartista ma mai in quello che sarebbe il suo ruolo naturale ovvero attaccante esterno in un tridente. Ha faticato quasi sempre pur regalando ogni tanto qualche giocata di classe.
    Per lui sarebbe l’ideale un 3-4-3. Modulo peraltro sconosciuto al mister. Nei suoi panni chiederei di essere ceduto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 2 mesi fa

      maGARI CEDUTO, pecato non abbia mercato il gioiellino!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

    Quando, nella seconda parte della scorsa stagione, è stato utilizzato alla “Ljiaic” non ha sfigurato, pur mostrando evidenti limiti fisici, è stato uno dei “segreti” nell’ormai mitologico 4° posto nel girone di ritorno. Naturalmente vale circa 1/4 del trequartista a nostra disposizione in precedenza, ma tra gli 8 giocatori che il Maestro Scimano ha provato in quella posizione Berenguer è stato di sicuro il meno peggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 3 mesi fa

    Lo voglio vedere in porta, speriamo di farcela.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. miele - 3 mesi fa

    Berenguer è un esterno offensivo, veloce, bravo tecnicamente, ma troppo esile per confrontarsi con altri calciatori che sono ormai quasi tutti fisicamente molto più forti di lui. Non è sicuramente un giocatore che può far la differenza, tanto meno se impiegato in ruoli non adatti alle sue caratteristiche. Come punta potrebbe giocare solo nel caso ( molto raro) che la squadra sia in vantaggio e possa andare in contropiede. Complessivamente, non è stato un acquisto molto indovinato e, anche per colpe non sue, non ha dato molto. In questo periodo in cui non abbiamo punte di ruolo, sarebbe più opportuno testare Millico, se non infortunato, oppure Rauti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ardi - 3 mesi fa

    Mazzarri fagli fare il secondo portiere, ma in campo entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Carlin - 3 mesi fa

    Vediamolo in porta prima di criticarlo!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. suoladicane - 3 mesi fa

    @leggendagranata
    molto corretto il tuo commento, che quoto in pieno; purtroppo fa solo il compitino che chiede il mister nulla di più e nulla di meno, quindi il mister lo adora
    MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. jimmy - 3 mesi fa

    È un giocatore mediocre che ha il vantaggio di essere mediocre in più ruoli, tutti qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jimmy - 3 mesi fa

      tutto*

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. loik55 - 3 mesi fa

    si cerca di megnificare quello che c’è, e questo lo capisco, ma venendo alla realtà è un giocatore che in ogni ruolo proposto non ha mai convinto, anzi fortemente deluso le aspettative, una scommessa appunto persa e sarà dura piazzarlo. Per me mai in campo se non a gara in corso e in vantaggio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. leggendagranata - 3 mesi fa

    L’ articolista ha dimenticato il ruolo di vero e proprio terzino sinistro. Trovo un po’ eccessiva la frase: “una non comune capacità di adattamento in vari ruoli sotto la guida tecnica di Mazzarri…”, visto che in nessun caso ha brillato (una rondine non fa primavera). Berenguer è stata una scommessa e tale per ora è rimasta. D’ altronde veniva da una squasdra che, nonostante il suo “contributo”, retrocesse nella Serie B spagnola. Comunque trovo che con lui c’ è stata una pazienza e un’ insistenza che non sono state concesse ad altri. Sarà pure un bravo ragazzo, ma segna col contagocce, in fase difensiva ha lasciato a desiderare, come prima punta è meglio lasciar perdere, esterno alto e a centrocampo non ha convinto per carenze fisiche. Mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 mesi fa

      Gli ultimi allenatori del toro avevano tutti le loro fisse.
      Credo che poi che sia una cosa comune… O almeno spero.

      Berenguer e’ un buon soldatino. Ve la ricordate quella merda di Di Livio? Non era forte tecnicamente ma si allenava bene e faceva sempre il compitino.

      Lo stesso usando un paragone meno ingombrante si potrebbe dire del mitico antonino asta che con gli anni ha svariato piu’ o meno difensivo fino ad arrivare persino in nazionale..

      Gente che corre, si allena e ascolta gli allenatori.

      I Zaza, gli Edera, i Millico. I Ljacic ossia gli artisti del calcio hanno poco spazio nel calcio ‘moderno’.

      Dove piu’ che altro conta la capacita’ aerobica e atletica.

      Insooma meglio una merda come lo stupratore cristiano ronaldo che quel genio di messi.

      Bah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 3 mesi fa

        Asta, rispetto a berenguer, era un gigante!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 3 mesi fa

      Il fatto che l’osasuna retrocesse non significa una sega visto che non giocava da solo e non è Maradona.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mario66 - 3 mesi fa

    No scherziamo da prima punta è stato un flop

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy