Torino, da Mondovì a Spalato con tante certezze

Torino, da Mondovì a Spalato con tante certezze

Al triangolare di Mondovì, che il Toro ha vinto, i granata si sono presentati in palla ed hanno giocato sul velluto, da grande squadra

di Matteo Gabiano

Dopo il bagno di folla di Mondovì di ieri, per il Toro è partita la settimana che porta all’appuntamento clou di questo agosto, il play off di Europa League con lo Spalato.

VIRTUS MONDOVI’ – Il triangolare contro Virtus Mondovì e Bra ha lasciato alcune indicazioni preziose in vista della sfida ai croati ed anche in vista dell’inizio del campionato. Sanchez Mino è entrato nei meccanismi del Toro di Ventura con profitto, tant’è che ha già segnato il suo primo gol in granata contro i padroni di casa della Virtus Mondovì. L’argentino è stato uno dei protagonisti del blocco sud americano che ha sommerso la Virtus, con un Martinez in grande spolvero, vero inarrestabile motorino che ha messo in crisi la difesa dei padroni di casa e segnato un gol dispensando anche un paio di assisti ai compagni. Larrondo continua imperterrito a segnare dimostrando la sua buona vena realizzativa di questa pre-stagione. Esordio anche per il giovane uruguaiano Gaston Silva che si è ben disimpegnato nelle poche occasioni in cui è stato impegnato. A loro va unito anche lo spagnolo Perez, che ha segnato e continua nel suo processo di inserimento negli schemi di Ventura e nel ritmo del calcio italiano. Ritorno in campo per Gillet, che si gode la prestazione dei compagni senza essere praticamente mai impegnato.

BRA – Prove di difesa titolare nell’altra partita del triangolare contro il Bra con Maksimovic al fianco di Gilk e Moretti. Contro i ragazzi di mister Gardano il protagonista assoluto è stato El Kaddouri con la sua doppietta. Bene gli esterni Vesovic e Molinaro, solita prestazione di livello da parte degli altri Quagliarella compreso, che ha trovato il gol nel finale, ed è andato vicino alla doppietta personale in altre occasioni. Il risultato non è molto indicativo vista la differenza con gli avversari ma fa morale in vista dell’Europa e, soprattutto, distrae dalle nubi del mercato che si addensano sul Toro dalle parti del suo numero 11, Alessio Cerci, ormai ad un passo dall’Atletico Madrid.

All’orizzonte si presenta lo Spalato, per questo Ventura ha deciso di allenarsi a porte chiuse per lavorare sulla parte tattica per sorprendere i croati prossimi avversari del Toro.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy