Torino-Inter 0-3: timidi miglioramenti per Verdi, ma non è ancora sufficiente

Torino-Inter 0-3: timidi miglioramenti per Verdi, ma non è ancora sufficiente

Focus On / Il match contro i nerazzurri ha mostrato alcuni upgrade dell’attaccante: ma ad oggi non basta di certo

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Una partita difficile, contro una squadra in uno stato di forma super con tanta qualità in campo. Uno 0-3 molto severo da parte della banda di Conte, che ha messo in luce ancora una volta tutti i difetti del Torino di questa stagione. A voler trovare qualche aspetto positivo, si possono evidenziare alcuni passi avanti da parte di Simone Verdi, che ha provato a tratti a prendere per mano la manovra granata, in particolare dopo l’uscita di Belotti dal campo per infortunio.

Torino-Inter 0-3: passeggiata nerazzurra e la Maratona contesta

TIMIDI MIGLIORAMENTI – Da sottolineare ci sono alcuni episodi che lo hanno portato vicino al gol. Sulla situazione di 0-1, Verdi ha avuto su sinistro una buona palla che ha spedito nello specchio: soltanto una deviazione gli ha impedito di trovare l’angolino. Nella seconda frazione, invece, è stato un grande Handanovic a togliergli il pallone dall’incrocio dei pali dopo una punizione senza dubbio calciata bene. Ma non sono stati gli unici episodi: Verdi ha anche sfornato cross per la testa di De Silvestri e Izzo, nelle situazioni in cui il Torino si è reso maggiormente pericoloso dalle parti della porta nerazzurra. Questo è un segno evidente di una crescita da parte di Verdi, ma non è ancora sufficiente. Ci si aspetta ancora molto di più dalla qualità di questo ragazzo, che ha nelle sue corde le capacità per risollevare le sorti dell’attacco granata.

Torino-Inter 0-3, Mazzarri: “Fatti errori gravi, meglio parlare il meno possibile”

CAMBIO REGISTRO – Bisogna anche rendersi conto di un cambiamento radicale nella gestione di Walter Mazzarri. Dopo l’ottimo impatto di Berenguer nella partita contro il Brescia, ci si aspettava che nello spirito meritocratico del tecnico, lo spagnolo si fosse guadagnato un posto da titolare contro l’Inter. Invece no, ha preferito schierare ancora Simone Verdi: questo è un segnale importante, perché il tecnico ha preferito dare minuti all’ex Bologna, perché vuole continuare a puntare su di lui. Ora però Verdi deve sfruttare queste occasioni e prendersi definitivamente un posto da titolare fisso in attacco.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 10 mesi fa

    Credo che il ragazzo stia migliorando. La partita non era facile per tutti e lui qualcosa lo ha fatto vedere. È andato 2 volte vicino al gol, si é mosso meglio e ha giocato molti più palloni. Fosse arrivato 1 mese prima(alla cifra che il Napoli chiedeva da tempo e che poi abbiamo pagato) sarebbe già pronto. Le squadre si fanno a luglio. Non al 1 di settembre. Già in passato giocatori arrivati a fine mercato ci hanno messo 2 o 3 mesi per mettersi al passo con gli altri. Dobbiamo aspettarlo perché ha qualità. Erano 15 mesi che non vedevamo una punizione come quella di sabato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sentenza - 10 mesi fa

    “Alcuni upgrade”?…non so chi si intende di gaming ma per Verdi servirebbero c.ca 20-30 GB tra DLC e patch varie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. martin76 - 10 mesi fa

    Per carità, mi aspettavo anch’io decisamente di più dal giocatore, certo che inserito in questo contesto di non-gioco che abbiamo non gli si facilita la vita.
    Son da sempre tendenzialmente contrario ai cambi di allenatore in corsa salvo in casi estremi, ecco il nostro è uno di quei casi.
    Senza volermi dilungare sulle immani colpe del presidente che sono sotto gli occhi di tutti da 15 anni, al momento l’unica soluzione che vedo per tentare di non suicidarsi durante l’ennesima partita oscena del nostro Toro, è silurare agonia e prendere qualcuno la cui idea di calcio non sia quella di 30 anni fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

    Siamo a natale ormai, è stato presentato come colui che avrebbe dovuto contribuire al salto di qualità, per cui dal mio punto di vista un fallimento totale come tutto.
    Per quanto riguarda il ruolo è solo un attenuante che gli si dà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 10 mesi fa

      ..solo un attenuante ?…ho sentito esperti in tv e radio dire che un certo douglas costa rende sulla fascia e quando lo metti al centro non sa’ che fare!!!..ora se mi dite che l’ala della juve ha meno visione di gioco di verdi mi arrendo!!…jago verdi berenguer douglas costa sono ali punto e basta…Mazzarri non prevede moduli con 2 ali ma jago verdi berenguer edera parigini millico sono ali ali ali ali ali mazzarri mi hai rotto il czz!!!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

        Boh convinti voi che il problema sia mazzarri, sperando di mantenere la categoria, ci aggiorniamo tra 2 o 3 allenatori…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rampanti-vatta - 10 mesi fa

    Condivido Lasala Verdi cresce, a Bologna, Empoli e Napoli ha fatto vedere molto di più spero torni presto ai migliori livelli.
    Lulic è prezioso, è veloce, va a pressare, si inserisce e corre indietro a difendere, è ancora molto giovane spero abbia ampi margini di miglioramento.
    Questo non significa che si è contenti per la batosta di ieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rampanti-vatta - 10 mesi fa

      Scusate Lukic non lulic

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14003131 - 10 mesi fa

    Verdi non sarà uno da farti fare chissà quale salto di qualità ma non è un brocco… peccato non giochi nel suo ruolo, cioè esterno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Simone - 10 mesi fa

    Se ho capito bene x il sig. Lasala il fatto di aver messo in panchina Berenguer (migliore in campo con il Brescia) è da considerarsi positivamente xké ha dato modo a Verdi di giocare.
    Non importa se abbiamo perso 3-0(!!) ma almeno si punta ancora su Verdi.

    È impressionante (e vergognoso) il modo in cui si deve cercare PER FORZA qualcosa di positivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 10 mesi fa

      Berenguer con quel campo e il fisico che si ritrova non avrebbe potuto dare niente di più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. magnetic00 - 10 mesi fa

    Ormai abbiamo il morale sotto i tacchi, ogni articolo è una tristezza,un girare il coltello nella ferita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. giuseppelupotorin_14490180 - 10 mesi fa

    Non voglio dire con un altro allenatore. Solo per non infierire su quello che abbiamo. Quindi mi limito a dire: con altri schemi, e messo nel ruolo a lui più congeniale, si vedrebbe un altro tipo di giocatore e forse, anche un altro toro molto probabilmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 10 mesi fa

      …pensa te lo scrivo da 2 anni che jago doveva giocare da ala destra…adesso mi tocca farlo x verdi ( ala sx)…questo allenatore non prevede l’uso di 2 ali…ieri chiunque avrebbe messo dall’inizio berenguer e verdi ai lati del gallo!!!…non lo facevo così difensivista…mi ero sbagliato l’anno scorso ad avere fiducia in lui…il massimo che puo fare ce lo ha fatto vedere nel girone di ritorno con spremitura dei giocatori e conseguenze oggi sotto gli occhi di tutti. che tristezza…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

        Quindi la squadra non fa quello che il mister dice, no perché sarà anche difensivista ma ieri sul primo gol avevamo la linea di difesa quasi su quella del centrocampo, quindi l hanno fatto di loro sponte i giocatori mentre il mister dice loro di stare tutti dietro.
        O ma vi accorgete che sparate sempre sugli allenatori?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. suoladicane - 10 mesi fa

          l’infortunio del Gallo ha mandato tutti in bambola, questo è ridicolo oltre che incredibile, senza di lui non siamo nulla! come dico in un altro post, in quella circostanza quando recuperi palla provi a tenerla e se non riesci la spari fuori dalla copertura spendi un fallo tattico e ti riposizioni, dobbiamo dirlo noi tifosi? cosa fanno al FILA? cosa fa testadighisa in panca?
          poi il modulo è sempre sbagliato, difesa a tre perforata da chiunque spinga un minimo, centrocampo confusionario e lento, attacco evanescente, e se manca il Gallo, nullo, di chi sarebbe la colpa? non dei tifosi
          MAZZARRI VATTENE

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy