Torino-Juventus, Derby della Mole tra sogni europei e caccia al tricolore

Torino-Juventus, Derby della Mole tra sogni europei e caccia al tricolore

Verso il match / Le due squadre di Torino si affronteranno domenica prossima allo Stadio Grande Torino

di Raffaele Lima, @RLima_21

Siamo ormai entrati nella “settimana santa” per il tifo granata, ovvero quella che porta al Derby della Mole: Torino e Juventus, domenica prossima alle 15.00 allo Stadio Grande Torino, si contenderanno tre punti importantissimi. Come sempre quando ci si gioca una stracittadina, l’obiettivo del Torino è vincere, per regalare una soddisfazione importante ai propri tifosi ma soprattutto per conquistare tre punti importanti che permetterebbero di restare attaccati al treno delle squadre che si giocano un piazzamento tra le prime sei in classifica.

TURIN, ITALY - NOVEMBER 26: FC Torino head coach Sinisa Mihajlovic shouts to his players during the Serie A match between FC Torino and AC ChievoVerona at Stadio Olimpico di Torino on November 26, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – NOVEMBER 26: FC Torino head coach Sinisa Mihajlovic shouts to his players during the Serie A match between FC Torino and AC ChievoVerona at Stadio Olimpico di Torino on November 26, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Le due squadre arrivano da due situazioni differenti: i granata, la scorsa domenica (qui le pagelle del match), hanno perso una brutta partita contro una Sampdoria che era alla portata dei granata ma che ha finito per superarli per aver messo in campo più cinismo e cattiveria agonistica. La Juventus invece, è reduce da una bella vittoria contro l’Atalanta di Gasperini, squadra protagonista sin qui di un ottimo campionato. Una prova di forza, con i bianconeri che hanno chiuso la partita già nel primo tempo per gestirla poi nella ripresa. I bianconeri, primi in classifica e in piena corsa Champions, hanno già perso tre partite in questa Serie A (contro Inter, Milan e Genoa), un dato che sarebbe positivo per qualsiasi altro club italiano ma che in casa bianconera – dopo cinque anni di macellazione indistinta degli avversari nel campionato domestico – infastidisce parecchio. Allegri però, pur non avendo meravigliato, è primo in classifica con un margine di quattro punti sulle inseguitrici Roma e Milan ed è già qualificato agli ottavi di Champions League, il vero obiettivo stagionale della società di Corso Galileo Ferraris. Proprio domani sera Buffon e compagni giocheranno contro la Dinamo Zagabria l’ultima partita del girone, per blindare il primo posto e presentarsi al sorteggio degli ottavi come testa di Serie.

Altri, ovviamente, gli obiettivi stagionali del Torino. La meta è quella della qualificazione all’Europa League, un palcoscenico prestigioso e un’ottima rampa di lancio per poter puntare sempre più in alto. Dai primi tempi del suo arrivo in granata, Mihajlovic non si è nascosto, parlando apertamente dell’obiettivo. Proprio il mister granata ha dato nuova verve e nuove speranze ai tifosi, che hanno potuto scorgere nella squadra del serbo le caratteristiche che vorrebbero sempre vedere nel Toro, ossia grinta e furore agonistico. Proprio per questo, nella sponda granata di Torino, è un derby particolarmente atteso. Anche perchè si gioca allo Stadio Grande Torino e, in casa, i granata fanno scintille: conquistati sin qui 17 punti sui 25 totali, frutto di 5 vittorie e 2 pareggi. Nel fortino imbattuto del Grande Torino, i granata accolgono quindi i rivali bianconeri, con l’intenzione non troppo velata di provare a giocargli uno scherzetto: le tre sconfitte raccolte fuori casa dalla squadra di Allegri sono lì ad attestare che la missione è difficile ma non impossibile.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gantonaz64 - 4 anni fa

    MISSION POSSIBLE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy