Torino-Juventus: senza Barzagli e Bonucci, Allegri pensa alla linea a quattro

Torino-Juventus: senza Barzagli e Bonucci, Allegri pensa alla linea a quattro

Verso il match / Il tecnico deve fare a meno di Bonucci, Barzagli e Dani Alves e ha scelto la difesa a quattro contro l’Atalanta

di Raffaele Lima, @RLima_21
allegri, ventura

Da qualche anno, l’intera penisola, dal punto di vista calcistico, è tinta soltanto di due colori: il bianco e il nero. Un’egemonia, quella della Juve, che è iniziata prima con l’attuale tecnico del Chelsea Antonio Conte e che è continuata anche dopo le sue dimissioni, nonostante lo scetticismo iniziale, con Massimiliano Allegri che, fin qui, ha svolto un ottimo lavoro. I bianconeri hanno esaltato al massimo il proprio sistema difensivo – uno dei più forti a livello europeo e soprattutto in Serie A – il quale, da parecchie stagioni, domina anche il palcoscenico della nazionale azzurra. Il trio difensivo bianconero, quello formato da Barzagli, Bonucci e Chiellini, è ormai famoso in tutto il mondo come la BBC: sicuramente una retroguardia affidabile ed esperta, al top del panorama europeo.

Genoa CFC v Juventus FC - Serie A

Anche i più forti però, spesso vanno incontro a delle profonde crisi, in questo caso dal punto di vista fisico: la cosiddetta “BBC” – composta da Bonucci, Barzagli e Chiellini – è ormai ai ferri corti, a causa delle precarie condizione fisiche dei tre giocatori della Juve che, spesso e volentieri, sono costretti a lasciare il terreno di gioco anzitempo per accomodarsi in infermeria. Il tempo, in effetti, passa per tutti. Leonardo Bonucci sarà fuori dal derby per il suo infortunio alla coscia, che lo dovrebbe tenere fuori per circa due mesi, Andrea Barzagli si è lussato una spalla a novembre e tornerà forse per la Supercoppa Italia contro il Milan; sugli esterni Dani Alves, ha riportato una frattura del perone nella sfortunata gara in casa del Genoa. Un’intoccabile è invece la bandiera del club: Gigi Buffon, leader carismatico di una squadra capace sempre di puntare in alto e soprattutto estremo difensore senza limiti anagrafici, il quale si permette ancora il lusso di giocare da protagonista in Serie A, così come in Champions, a ben 38 anni.

Come è corso ai ripari Allegri, vista la sequela di infortuni? Il tecnico toscano, contro l’Atalanta, ha scelto la difesa a quattro: Lichtsteiner a destra, Rugani e Chiellini al centro, Alex Sandro a sinistra. Potrebbe essere una scelta riproponibile anche nel derby, con Evra a giocarsi il ruolo di terzino destro con l’arrembante brasiliano e Benatia a insidiare Rugani per il posto al fianco di Chiellini. Ballottaggi in vista, dunque, anche per Allegri, che intanto deve affrontare domani sera l’ultima partita del Girone di Champions League, contro la Dinamo Zagabria in casa.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 4 anni fa

    se vuoi vincere la partita paga l’arbitro gobbo criminale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy