Torino, Nkoulou si allena con Ansaldi al Filadelfia: ha il Milan nel mirino

Torino, Nkoulou si allena con Ansaldi al Filadelfia: ha il Milan nel mirino

Focus on / Quattro giorni di allenamento sulla parte atletica per essere disponibile contro i rossoneri

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Rientrato in gruppo dopo il caso che aveva tenuto banco nelle scorse settimane nell’ambiente granata, Nicolas Nkoulou non è stato convocato per Sampdoria-Torino ma sta cercando di recuperare ed essere al pari con i compagni di reparto in vista dei prossimi impegni del Torino in campionato, a cominciare dalla gara contro il Milan di giovedì 26 settembre.

PARTE ATLETICA – Il difensore ha oggi in programma una seduta di allenamento allo Stadio Filadelfia insieme a Vittorio Parigini e Cristian Ansaldi, anche loro alla ricerca della condizione migliore (dopo un infortunio): i tre lavoreranno con particolare attenzione sulla parte atletica. Questo lavoro risulta essenziale per ritornare in forma ed al livello dei compagni, in modo tale da poter essere di nuovo a disposizione del tecnico. Mazzarri ha spiegato che dopo 23 giorni di allenamento in disparte dopo il caso che aveva scosso tutto l’ambiente, Nkoulou non può essere considerato pronto per giocare oggi dopo soli cinque giorni di lavoro con la squadra. Un conto è allenarsi da solo su corsa e tecnica, un altro lavorare con la squadra su possesso palla e parte tattica; le capacità difensive non si perdono, ma il ritmo partita sì.

MILAN – Tolta la trasferta di oggi contro la Sampdoria, il prossimo impegno del Toro sarà il 26 contro il Milan all’Olimpico Grande Torino. Ciò vuol dire che a Nkoulou restano 4 giorni di allenamenti intensivi per cercare di essere disponibile per l’impegno contro i rossoneri, primo big match della stagione. In questi giorni di lavoro al Fila lo staff tecnico di Mazzarri riuscirà a valutare i progressi, stabilendo se Nkoulou sarà quantomeno arruolabile contro il Milan, fresco di sconfitta al Derby della Madonnina.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pupi - 4 settimane fa

    2 grandi giocatori, con la differenza che uno è anche un grande uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RFgranata - 4 settimane fa

    Se fossi io a decidere gli direi ora rinnovi poi se Lyanco non mi dà garanzie in mezzo lo farei giocare ma la difesa Izzo N’koulou Lyanco ce l’ha solo l’Inter e senza una buona difesa con le ns carenze di gioco non abbiamo grandi speranze mentre così potremmo giocarci il 5/6 posto visto la pochezza di Roma e ancora di più Milan quello che conta è il bene del nostro amato TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 4 settimane fa

      Dall’alto della nostra grandezza definiamo “pochezza” la Roma. Mah!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RFgranata - 4 settimane fa

        Scusa pupi non pensavo di offenderti toccando la Roma comunque è solo un mio parere sulla Roma attuale poi sicuramente farà meglio di noi e ne sarai contento FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni bui - 4 settimane fa

    Si allena con Ansaldi…spero cxhe questo gli faccia capire alcune cose…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 4 settimane fa

    Non è pronto per giocare? Non ha il ritmo partita: quale? se quello visto col Lecce?
    È la testa che probabilmente ha dimostrato di non avere! È riuscito a rovinare tutto: l’enorme stima e fiducia dei tifosi nei suoi confronti; una difesa di ottimo livello; l’umore dello spogliatoio e l’armonia coi compagni; la credibilità di allenatore e società.
    Che delusione Nicolas: ti pensavo addirittura una bandiera, viste le tue dichiarazioni sulla città, la squadra i compagni, ma ora, per me, non giocheresti più e a gennaio fuori dai piedi. La fiducia e la stima sono cose serie e, una volta perse, diventa molto difficile riconquistarle, specie in situazioni come questa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy