Torino-Parma, i precedenti: i ducali sono una trappola per i granata

L’ultima sconfitta ha destabilizzato i giocatori granata, un approccio mole fece perdere il Toro tra le mura amiche

di Marco De Rito, @marcoderito

SFIDA PER L’EUROPA

Immobile

In molti tifosi granata ricorderanno, tra i vari precedenti, l’11 Maggio 2014 quando, davanti a uno Stadio Olimpico tutto esaurito, andò in scena TorinoParma. Un match di fuoco, valido per la 37^ giornata di campionato e vera e propria gara-spareggio per un posto nella successiva Europa League. Con una vittoria i granata avrebbero chiuso definitivamente il discorso qualificazione assicurandosi, di fatto, il sesto posto matematico in classifica. Ma la gara non andò esattamente così: pareggio per 1 a 1 (Immobile per il Toro, Cassano per gli ospiti) e discorsi rimandati all’ultima giornata di campionato, al termine di una partita ricca di emozioni. Al termine del campionato i Ducali raggiunsero l’Europa League ma vi entrò il Toro in virtù dei problemi finanziari della società guidata da Tommaso Ghirardi.

TORINO – PARMA 1-1 
Torino: Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Maksimovic, Kurtic, Vives (all’84’ Tachtsidis), El Kaddouri (all’87’ Meggiorini), Darmian, Cerci, Immobile. A disposizione: Gomis, Berni, Rodriguez, Vesovic, Barreca, Gazzi, Barreto, Larrondo. All.: Ventura.
Parma: Mirante, Cassani, Paletta, Lucarelli, Gobbi, Acquah, Marchionni (al 77′ Amauri), Parolo, Molinaro (al 46′ Schelotto), Cassano (all’84’ Obi), Biabiany. A disposizione: Pavarini, Bajza, Rossini, Gargano, Galloppa, Munari, Mauri, Cerri, Palladino. All.: Donadoni.
Arbitro: Damato di Barletta.
Marcatori: Immobile 42′ (T), Biabiany 71′ (P).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy