Torino Primavera, fai la voce grossa: l’ora della “vendetta” sulla Juventus

Torino Primavera, fai la voce grossa: l’ora della “vendetta” sulla Juventus

Primavera, quarti Coppa Italia: la presentazione di Juventus-Torino / Corsi e ricorsi storici in una partita che tiene tutti col fiato sospeso: il Torino vuole dimostrare di essere più forte

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Il miracolo di Audero su Rosso, il tocco di petto di Buenacasa che condanna il Torino alla sconfitta e regala alla Juventus il derby di andata di campionato. Sono questi i fotogrammi principali dell’ultimo Derby Primavera: il Toro che spinge e prova a vincere, e la Juventus che trova il gol vincente in contropiede a pochi minuti dalla fine.

Il Torino di Longo allora ha domani la chance di “vendicarsi” sulla Juventus. La sconfitta in campionato, l’unica subita dai granata nel girone di andata, non è andata davvero giù a Fissore e compagni, che domani ospiteranno i rivali bianconeri di Fabio Grosso al “Don Mosso” di Venaria nei quarti di finale di Coppa Italia Primavera. La formula è quella della gara secca: chi perde va a casa, chi vince va in semifinale e dà un’impennata alla speranza di sollevare un trofeo importante perché mette in gara tutte le squadre Primavera d’Italia in un’unica competizione. Una coppa che il Torino non conquista dal 1999, mentre alla Juventus è andata l’edizione di due stagioni fa.

Chance di vendetta sportiva, abbiamo detto, e non a caso: sarà la terza stagione consecutiva, infatti, in cui Torino e Juventus si incroceranno in questa competizione. E gli ultimi due precedenti sorridono alla Juve, brava e fortunata nell’eliminare le squadre di Longo (già, perché c’era sempre il tecnico 38enne alla guida della Primavera granata: immaginiamo quale sia la sua voglia di rivalsa) in semifinale nel 2012 e nei quarti (proprio come questa volta) nel 2013.

Corsi e ricorsi storici, insomma, che vedranno la loro nuova puntata oggi alle 14.30, in una gara resa ancora più tesa, e quindi affascinante, dalla formula della gara secca. Il Torino, che si presenterà al completo (eccezion fatta per lo squalificato Debeljuh), vuole fare la voce grossa e confermare di valere più di una Juventus che in campionato continua a essere staccata di otto punti. Come andrà a finire? Una cosa è certa, anche questa volta le emozioni non mancheranno…

Restate sintonizzati su queste colonne: dalle 14.30 la diretta scritta dell’incontro, con annesse interviste e approfondimenti del post-partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy